È uscito da qualche giorno il nuovo DLC di Destiny 2 chiamato “La mente Bellica” e ha portato un’ attesissima nuova ondata di contenuti sullo shooter di Bungie. Tra i graditi ritorni presenti in questo DLC troviamo una nostra vecchia conoscenza chiamata “Simulatore Dormiente”, un fucile a fusione lineare esotico che proviene direttamente dal primo capitolo della saga.

In “la mente bellica” è possibile ottenerlo portando a termine un’ impresa specifica che, per giunta, vi ricompenserà anche con un’ altra arma: il cannone portatile IKELOS HC V1.0.1

Destiny 2 La mente bellica – come ottenere il cannone portatile IKELOS HC V1.0.1

Per ottenere l’IKELOS HC V 1.0.1 bisogna, innanzitutto, aver completato tutta quanta la campagna del DLC risolvendo, una dopo l’altra, le missioni legate alla storia. Una volta fatto sarà necessario andare a parlare con Ana Bray per ottenere delle nuove imprese di scarsissima durata.

Una volta completate anche queste verremo ricompensati con l’ IKELOS HC V1.0.1, un’arma particolarmente potente in grado di risolverci molti problemi in PVE e di darci altrettante soddisfazioni in PVP. È importante segnalare che possiede il perk “Furia” che aumentano per breve tempo i danni inflitti ai nemici.

Destiny 2 La Mente Bellica Ikelos hand cannon

L’ IKELOS HC V 1.0.1 funge da vera e propria apripista per ottenere il Simulatore Dormiente, un arma estremamente potente. Esso è il protagonista della quest “Infarmazioni violente”: tale quest chiede di uccidere una grande quantità di Cabal e unità dell’alveare all’interno del Bacino di Hellas utilizzando soltanto il sopracitato Ikelos e eseguendo soltanto kill di precisione. Insieme a Informazioni Violente sarà necessario accettare e completare “Alba Incipiente 1/5” la quale ci obbligherà a completare tre pattuglie su marte per ottenere uno Stelo di risonanza.

Destiny 2 La mente bellica – la lunga strada per il Simulatore Dormiente

Completate queste due quest sarà necessario completare su Marte un settore perduto; è possibile sceglierne uno qualsiasi all’interno della mappa. Completandolo saremo ricompensati con nuovi Steli di risonanza che andranno combinati per ottenere una “frequenza di violazione”, oggetto che ha il compito di rintracciare dei nodi dormienti disseminati su Marte.

La frequenza di violazione è un oggetto che contiene tre parole che suggeriscono la posizione del nodo dormiente relativo. Basterà leggere le descrizioni e raggiungere su marte luoghi con caratteristiche fisiche simili per ottenere come ricompensa l’emblema “Estrazione dati” che ci permette di tenere conto del numero di nodi raccolto.

Destiny 2 La Mente Bellica estrazione dati

Il gioco prevede che per ottenere il simulatore dormiente sia necessaria la raccolta di 15 nodi dormienti su 40 complessivi. Di conseguenza sono necessari un grande numero di steli di risonanza per comporre le frequenze di violazione necessarie per trovare i nodi.

Per ottenere velocemente tali steli esistono due metodologie d’azione: uccidere dei boss o partecipare agli eventi pubblici; ovviamente nessuna vieta al giocatore di fare entrambe le cose in parallelo per velocizzare il procedimento.

Tra i requisiti sarà necessario completare anche la missione “La selezione di Rasputin”: questa chiederà al giocatore di uccidere un certo numero di nemici potenti tra Boss e Elite con la barra della vita di colore giallo avendo l’IKELOS HC V 1.0.1 tra gli oggetti equipaggiati. Terminata la missione sarà necessario completare 5 Assalti Eroici utilizzando sempre l’ormai fraterno IKELOS HC V 1.0.1.

Arrivati a questo punto sarà necessario completare tre livelli del protocollo d’intensificazione, la nuova attività PVE aggiunta con l’ultimo DLC; tali livelli possono essere scelti in qualsiasi ordine, non dovete necessariamente fare i primi tre ma è possibile anche ripetere lo stesso per tre volte e sbloccare i sopracitati 15 nodi dormienti. Esauriti entrambi i requisiti il gioco assegnerà al giocatore una nuova missione al livello 360 di luce la quale, portata termine, ricompenserà il giocatore con l’agognatissimo Simulatore Dormiente.

Destiny 2 La mente bellica – Cos’è il Simulatore Dormiente?

Destiny 2 la mente bellica simulatore dormiente

Il Simulatore Dormiente in Destiny 2 è un Fucile a Fusione lineare.
Esso ha un caricatore composto da 2 colpi con 6 altri colpi nella riserva; in totale si hanno al massimo otto proiettili. Esso infligge enormi danni solari, specie nei colpi di precisione quando il danno diventa tre o quattro volte tanto il valore basi; esistono de modificatori che aumentano il danno in base a fattori come il livello di potenza dell’utilizzatore, il livello di potenza del nemico o la tipologia di punto debole colpito.

Il suo principale utilizzo è quello di abbattere molto rapidamente nemici con scudi di tipologia solare come ad esempio gli Stregoni dell’alveare o i centurioni Cabal. Purtroppo se non si riesce a piazzare un colpo di precisione perde moltissimo del suo potenziale e di conseguenza ha un utilizzo molto specifico perdendo il confronto con altre armi esotiche.

A differenza degli altri fucili a fusioni lineare, i quali sparano un singolo raggio energetico, il Simulatore Dormiente ha un proiettile in grado di frammentarsi in altri cinque micro-proiettili una volta colpita una superficie. Se uno di questi altri colpi colpisce il giocatore esso riceverà danno.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGiochi Asiatici 2018: ecco i titoli Esports presenti
Prossimo articoloOverwatch, iniziano i festeggiamenti per il secondo anniversario
Classe 93', ore spese sui videogiochi tendenti alle decine di migliaia. Viaggia in rete alla ricerca di notizie strambe su giochi mai usciti e competizioni al limite dell'assurdo mentre si diletta con qualche single player partorito da qualche giapponese impazzito. Ogni tanto tenta anche di arrivare ad un MMR decente su Dota2 ma evita di dirlo troppo in giro.