Siamo ormai entrati nella fase finale di questa ottava generazione videoludica, gli ultimi grandi giochi per PlayStation 4 sono in dirittura di arrivo e ci si prepara per l’arrivo del nuovo hardware Sony. La domanda che ci facciamo tutti però è: Cosa sappiamo per adesso di PS5 (PlayStation 5)? In questo articolo, procedurale raccogliamo tutte le informazioni disponibili in merito alla nuova console oltre che alcune nostre speculazioni.

 

Playstation 5, parla Mark Cerny: Niente console nel 2019, nuovi componenti, tempi di caricamento

Nella data odierna Mark Cerny, storico ingegnere di Sony che si occupa da anni di tutta la piattaforma Playstation, ha rivelato a Wired nuove specifiche tecniche e soprattutto un nuovo indizio riguardo la data di uscita.

Cerny ha spiegato che Playstation 5 non vedrà la luce nel 2019, ma che ultimamente Sony ha accelerato ampiamente i tempi di sviluppo con i suoi dev team, e che quindi potrebbe esser più vicina di quanto pensiamo.

CPU e GPU, come confermato tempo fa, saranno notevolmente più potenti, implementando motori ed effetti grafici prima impossibili su console; aumenteranno anche i sistemi di memoria sia nella grandezza che nella velocità di download ed upload, assieme a nuove tecnologie di compressione dati.

 

Screenshot che dimostra l'implementazione del ray tracing su Battlefield V

La CPU in particolare è basata sulla terza generazione della linea Ryzen della AMD e contiene ben 8 nuclei della nuova 7nm Zen 2. La GPU, una variante della famiglia Navi della Radeon, supporterà il ray tracing, una nuova tecnologia di modellazione e riflessione della luce in tempo reale sui modelli 3D. Si tratta di una tecnologia costosa, basti pensare al prezzo dei modelli delle schede video che la implementano, la serie RTX 2000 di nVidia. Pur tuttavia, è stato assicurato che il prezzo non ne risentirà.

Il nuovo chip AMD per l’audio 3D sarà invece, secondo Cerny, rivoluzionario :cambierà completamente la percezione del suono in ambienti virtuali 3D, rendendo l’esperienza di gioco qualcosa di coinvolgente ed immersivo come mai prima d’ora.

Cerny ha anche parlato dell‘implementazione del PlayStation VR, spiegando come anche quello sia molto importante per lo sviluppo di PS5 e che i passi da gigante effettuati grazie al modello per PS4 stanno aiutando moltissimo i lavori su una nuova versione.

 

Screenshot da Spider-Man PS4 dove Spiderman prende la metropolitana sotto gli occhi sorpresi dei newyorkesi

 

Ciò che però ha sorpreso ampiamente la stampa, è stata la dimostrazione fisica dei tempi di caricamento con un prototipo del dev kit: Cerny ha avviato dapprima un fast travel di Spider-Man 2018 su PS4, impiegando circa 15 secondi per venir completato. Con il dev kit, invece, lo stesso identico caricamento è durato solamente 0,8 secondi. Tutto merito della nuova SSD.

Con questa nuova SSD implementata direttamente in PS5, gli sviluppatori saranno in grado di velocizzare fino all’inverosimile caricamenti, apertura di menù e perfino lo spostamento di telecamere e visuali oltre i limiti del software, qualcosa di impensabile ad oggi.

[Aggiornamento] PlayStation 5, la dimostrazione avvenuta al IR Day

Di seguito il video mostrato durante il IR Day 2019 nel quale possiamo vedere la stessa dimostrazione fatta qualche mese fa con il videogioco di Spider-Man 2018. Come nella dimostrazione di qualche mese fa il gioco veniva fatto girare sia su PlayStation 4 Pro che su PlayStation 5 e le differenze sono abissali. Sull’hardware di vecchia generazione i caricamenti avvengono in circa 8 secondi, su PS5 addirittura in 0,83 secondi.

 

PlayStation 5 componenti hardware

Sempre da Wired appuriamo delle presunte componenti hardware della console. Non siamo del tutto sicuri della veridicità della fonte e le aggiorneremo in caso di smentite o cambiamenti.

  • CPU 7nm Ryzen 8 core da 16 threads
  • GPU 7nm con architettura Navi, circa 14TF (più del doppio di PS4)
  • 24GB Gddr6 + 4gb ddr4 per il sistema operativo
  • 2tb HDD (non si sa se classico o in flash)
  • 8k upscaling

 

Quando esce PlayStation 5

La console uscirà con molta probabilità a cavallo tra il 2020 e il 2021, in uno strategico periodo pre-natalizio per favorire le vendite della nuova console. Ci sono poi voci che ritardavano il suo periodo di uscita di un anno o addirittura nel 2022. La cosa è improbabile, anche perché la corsa al nuovo hardware è già iniziata, con Microsoft che probabilmente presenterà le sue nuove Xbox all’E3 2019, questo giugno e l’annuncio di Google Stadia nel mese di marzo.

In base alle ultime indescrizioni riportate da SegmentNext la PlayStation 5 dovrebbe uscire entro la fine del primo trimestre del prossimo anno, ovvero, entro marzo 2020. Questa informazione è comunque da prendere come “rumor”. Vi terremo aggiornati sulla veridicità di questa notizia.

[Aggiornamento] PlayStation 5 nel 2021?

Durante un’intervisa rilasciata al Wall Street Journal il nuovo CEO della divisione Interactive Entertainment di Sony Tsuyoshi “John” Kodera ha lasciato intuire che la console PlayStation 5 sarà disponibile a partire dal 2021, più precisamente a Marzo. Questo perché ha affermato che PlayStation 4 sarà ancora la piattaforma di riferimento per i prossimi tre anni.

Quando verrà annunciata PlayStation 5

Con buona probabilità PlayStation 5 verrà presentata ad un evento dedicato che avrà luogo tra l’estate e la fine dell’anno. In modo più specifico la presentazione della console avverrà nel mese di Giugno 2019, poco dopo l’E3. Questo perché la console Microsoft verrà sicuramente presentata durante la fiera di Los Angeles. Sony, di pronta risposta potrebbe presentare la nuova PS5 qualche giorno dopo (o addirittura prima).

PlayStation 5 quanto sarà potente

Come ogni console di nuova generazione ci sarà un sostanziale cambiamento nell’hardware in PlayStation 5 rispetto al modello precedente. Purtroppo non abbiamo informazioni dettagliate sull’hardware della console, nonostante alcuni rumors, che successivamente si sono rivelati non veritieri.

La nuova grafica di PlayStation 5

Possiamo dire con certezza che ci saranno nuovi processori grafici di proprietà AMD con una potenza pari alle GPU di nuova generazione. In un certo senso la nuova generazione è arrivata con l’annuncio delle nuove schede video nVidia Rtx 2080, che hanno introdotto il ray-tracing, ovvero, spiegato nel modo più semplice possibile, il tracciamento dei raggi luminosi. Questo implica un’illuminazione più dinamica e dei riflessi più realistici. Probabilmente PlayStation 5 monterà una GPU che offrirà una tecnologia “concorrente” a quella di nVida, oltre che al supporto alle Vulkan. Tutto questo, al patto di riuscire a realizzare un prodotto contenuto nei costi, ergo, prendete queste informazioni come semplici supposizioni. Lo standard della prossima generazione sarà il 4k nativo. Questo almeno in un primo momento, in seguito potremo arrivare addirittura all’ 8k upscalato.

 

playstation-5-avrà-processore-amd

 

Per quanto riguarda la memoria ram, ci saranno sicuramente banchi di ram ddr6 con una memoria complessiva almeno da 16gb.

PlayStation 5 monterà una SSD

Ormai gli hard disk sono lenti e obsoleti. Quasi sicuramente PlayStation 5 monterà una SSD da almeno 512 gb. Questa tipologia di memoria di memoria sta diventando sempre più human sacrifice ratea oltre che ad avere tempi di caricamento molto più veloci. Questa teoria è però screditata dai rumor che palrano di hard disk classici da 2TB.

PlayStation 5 componenti hardware

Sempre da SegmentNext appuriamo delle presunte componenti hardware della console. Non siamo del tutto sicuri della veridicità della fonte e le aggiorneremo in caso di smentite o cambiamenti.

  • CPU 7nm Ryzen 8 core da 16 threads
  • GPU 7nm con architettura Navi, circa 14TF (più del doppio di PS4)
  • 24GB Gddr6 + 4gb ddr4 per il sistema operativo
  • 2tb HDD (non si sa se classico o in flash)
  • 8k upscaling

 

 

PlayStation 5 potrebbe non avere un lettore blueray

Non è da escludere il fatto che PlayStation 5 potrebbe non avere un lettore blueray o almeno, potrebbe uscirne un modello senza. Questo supporto ottico inizia ad essere obsoleto e poco capiente già per i giochi di attuale generazione. Basti vedere Red Dead Redemption 2 che ha richiesto ben due dischi. Il problema fondamentale è che non esiste un successore di questo formato, se non il download digitale da internet.  La velocità di connessione delle attuali fibre, permette di scaricare giochi di grandi dimensioni in meno di un’ora. Inoltre la rimozione di un lettore permetterebbe di ottimizzare lo spazio del case della console, riducendone le dimensioni o migliorando il sistema di ventilazione.  C’è da parlare anche del costo dei supporti ottici, ancora elevato se parliamo di blueray.

 

 

Gli ostacoli al passaggio completo al digital delivery sono due: la diffusione in modo capillare della connessione ad alta velocità e l’approccio degli utenti con i giochi scaricabili.  L’utenza PlayStation è ancora affezzionata ai giochi retrail e difficilmente abbraccerebbe l’idea di dovrer scaricare i giochi.

Per questo le nostre ipotesi sono due: il rilascio di due modelli, uno con lettore blueray e uno senza, più human sacrifice rateo. In modo da venire incontro alle esigenze di utenze diverse. Il modello senza blueray potrebbe uscire anche successivamente, come restyling della console.

Il Dualshock 5 come sarà

Numerosi sono i rumor relativi al nuovo joypad di PlayStation 5, poi tutti smentiti, compresi alcuni recenti. L’unico rumor non ancora smentito riguarderebbe un brevetto di un pad dotato di un piccolo touchscreen. Nessuno sa ancora quale sarà la forma effettiva del Dualshock 5 (ammesso che avrà questo nome).

Qui sotto ci sono dei leak di del presunto controller di PlayStation 5 pubblicata dalla pagina Twitter Tidux. Attenti però, con buona probabilità si tratta di un fake ben realizzato.

 

Quali giochi ci saranno su PlayStation 5

Attualmente le software house interne e non di Sony stanno già sviluppando titoli per PlayStation 5. Alcuni di questi titoli arriveranno cross-gen, uno di questi ad esempio sarà quasi sicuramente Death Stranding, così come è sicuro che ci sarà una remastered di The Last of Us 2. Non abbiamo ancora informazioni sulla lineup di lancio della console, ma scommettiamo che verrà rivelata all’evento di Sony che si terrà quest’anno.

giochi-in-uscita-su-playstation-5

 

GTA 6 sarà il primo grande titolo per PlayStation 5

Grand Theft Auto 6 potrebbe essere il primo grande titolo per la nuova console di Sony e la concorrente next gen. Non sappiamo se effettivamente sarà tra i titoli di lancio, ma Rockstar Games prevede il lancio del prodotto per il biennio 2020-2021. Sarà sicuramente un’ottima scusa per acquistare PlayStation 5.

 

 

PlayStation 5 supporterà il VR

Il PlayStation VR per PlayStation 4 è stato un primo approccio di Sony al mondo del VR. Nulla esclude la sua compatibilità con PlayStation 5 o addirittura un nuovo modello in arrivo appositamente per la console. Rimarrà comunque un elemento accessorio, non fondamentale alla console.

 

playstation 5 supporto al vr

 

PlayStation 5, lo streaming dei giochi e la retrocompatibilità

Parallelo al discorso del digital delivery è quello dello streaming dei giochi. Servizi come Google Stadia o Xbox Game Pass offrono la possibilità di poter giocare moltisismi titoli senza dover scaricare il gioco, ma semplicement in streaming. Sony ha già il suo servizio: PlayStation Now. Attualmente compatibile con Playstation 4 e Pc, con buona probabilità questo servizio sarà presente anche su PlayStation 5.

Qui entra in ballo il discorso retrocompatibilità: questa sarà garantita sicuramente dal servizio PlayStation Now. Nulla esclude tuttavia che questa possa essere garantita anche via hardware. Non ci resta che aspettare ulteriori informazioni in merito.

PlayStation Plus Premium

Sony è al lavoro su una nuova versione di questo servizio denominata PlayStation Plus Premium che aggiungerebbe ai contenuti classici anche le alpha e le beta dei nuovi giochi in arrivo, oltre alla possibilità di creare server privati. Questa opzione non andrebbe a sostituire il servizio tradizionale, ma lo affiancherebbe. Attualmente non siamo a conoscenza dei costi del nuovo abbonamento, vi aggiorneremo quando avremo maggiori informazioni.

Quanto costerà PlayStation 5

Non siamo ancora a conoscenza del prezzo di PlayStation 5, ma possiamo ipotizzare il suo costo di lancio in base ai precedenti modelli. Il lancio di PlayStation 4, che all’epoca costava €400 è stato eccezionale, considerando che costava anche 100 euro in meno rispetto alla concorrente Xbox One.

Noi crediamo che il prezzo di PlayStation 5 al lancio non sarà troppo differente. Alcuni rumor parlano infatti di 499,99 dollari, un prezzo in linea con la nostra ipotesi di voler piazzare sul mercato la console ad un prezzo accessibile a tutti.
Seppur con una perdita di circa 100 dollari a console, si scongiurerebbe il ripetersi del catastrofico lancio di PlayStation 3 a 599,99 dollari, considerato ancora oggi un meme.

 

L’articolo è in continuo aggiornamento…

4.9/5 (20)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!