Annunciato Cyberpunk: Edgerunners, anime in collaborazione tra CD Projekt Red, Netflix e Studio Trigger

Durante il recente Night City Wire la software house polacca CD Projekt Red ha approfittato dell’occasione per mostrare il primissimo trailer riguardante un nuovo progetto a tema Cyberpunk che rischia di far esplodere una buona parte del pubblico in pianti di gioia e commozione.

Questo progetto si chiama Cyberpunk: Edgerunners ed è una serie di dieci episodi riguardanti la vita di uno street kid all’interno di una città ossessionata da tecnologia e modifiche corporee. All’interno di questo ambiente ostile egli sceglie, complice anche la situazione terribile in cui vive, di diventare un edgerunner, ovvero un mercenario noto come Cyberpunk.

E che anime!

La serie non sarà altro che un anime giapponese realizzato dallo studio di animazione Studio Trigger, già noto agli appassionati per essere dietro alcune delle più fulgide ed importanti serie degli ultimi anni. Lo stile ultracinetico e dinamico di Studio Trigger servirà per trasformare il genere cyberpunk su schermo, dando esso un nuovo volto.

La serie sarà diretta da Hiroyuki Imaishi, già famoso per Gurren Lagann, Kill La Kill e Promare, insieme all’assistente regista Masahiko Otsuka, sempre conosciuto per Gurren Lagan e Promare. Ad affiancare queste due figure troveremo Hiromi Wakabayashi (Little Witch Academia, BNA: Brand New Animals) e Yuto Kaneko (sempre Little Witch Academia) mentre al reparto sceneggiatura troveremo Yoshiki Usa (SSSS:GRIDMAN e Promare) e Masahiko Otsuka (Gurren Lagann, Kill La Kill e Promare).

Molto interessante il nome alla colonna sonora. A curare i suoni dell’anime sarà un nome già molto conosciuto nel mondo dei videogiochi aka Akira Yamaoka, già famoso per le musiche di Silent Hill.

il game director di Cyberpunk 2077 ha dichiarato al riguardo:

Siamo felici di annunciare finalmente che siamo al lavoro su un anime ambientato nell’universo di Cyberpunk. Abbiamo divorato qualsiasi opera a tema cyberpunk ci sia da guardare, leggere e giocare; è un genere che lascia moltissimo spazio alla creatività, e ha avuto una fortissima influenza su di noi. CYBERPUNK: EDGERUNNERS è la nostra dichiarazione d’amore al cyberpunk come genere e alle storie animate

Masahiko Otsuka, CEO di studio Trigger ha dichiarato:

In TRIGGER siamo entusiasti di lavorare con CD PROJEKT RED per creare una nuova storia indipendente ambientata nel mondo di Cyberpunk 2077. Adattare questo universo in un anime è una sfida enorme, ma siamo molto motivati

Anche il regista Hiroyuki Imaishi si è mosso con una dichiarazione sullo stesso binario:

Ho sempre amato il genere cyberpunk, ma ho sempre trovato molto difficile lavorare su un contenuto originale da zero. Questo è il motivo per cui sono felice di lavorare con CD PROJEKT RED su questo progetto. Non sarà semplice soddisfare i fan degli anime e del gioco, ma amo le sfide, e non vedo l’ora di produrlo. Faremo del nostro meglio per soddisfare e superare le aspettative.

L’anime in questione sarà realizzato attraverso la collaborazione con la nota piattaforma di streaming Netflix, la quale si occuperà di distribuire il prodotto in tutto il mondo.

L’uscita dell’anime è prevista per il 2022 quindi non ci resta che sperare di trovare in Cyberpunk 2077 un prodotto dalla longevità incredibile.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077: disponibile un nuovo trailer per l’atteso ARPG di CD Projekt Red

rimandato tales of arise

Tales of Arise di Namco rimandato a data da destinarsi