Passano gli anni, cambiano le console, si allungano i titoli, ma Super Mario Bros è sempre Super Mario Bros. Ho passato gli ultimi giorni con New Super Mario Bros. U Deluxe, riedizione del vecchio capitolo per Wii U che torna su Switch oltre sei anni dopo l’originale restituendo lo stesso divertimento, lo stesso gameplay, la stessa grafica…lo stesso gioco dell’epoca? Scopriamolo!

Da Wii U a Switch il passo è breve

New Super Mario Bros U Recensione, c'è anche Yoshi

Viviamo nell’epoca del remastered, della riedizione e, in qualche caso più fortunato, del remake. Nemmeno Nintendo fa eccezione e continua con la sua riproposta di titoli Wii U su Switch. Il motivo è presto detto: Wii U non è stata una console molto apprezzata dall’utenza, nonostante avesse dalla sua parte un parco titoli davvero ricco e vario. Nintendo Switch al contrario è subito diventata una console da record, suggerendo a Nintendo l’idea di riproporre i giochi Wii U che erano passati un po’ in sordina e lontani dal successo sperato. Dopo la riproposta di Mario kart 8 è toccato anche a New Super Mario Bros. U che aggiunge al titolo la dicitura Deluxe manco fosse un pacchetto viaggio per tutta la famiglia.

Questa idea del pacchetto non si allontana poi troppo da quello che è il gioco in realtà, un colorato viaggio nel divertimento a 360 gradi ora infiocchettato per far contenta tutta la famiglia, dal giocatore più piccolo e alle prime armi a quello più grande e navigato. Grazie alle due dimensioni e a pochi semplici e intuitivi comandi, Super Mario Bros. si rinnova da oltre trent’anni proponendo una formula talmente rodata che difficilmente arriva a stancare. New Super Mario Bros. U Deluxe è identico al titolo originale, aggiungendo nell’offerta solo il DLC di Luigi e alcune modalità per i più piccoli. I sei anni e passa che il gioco si porta addosso però non sembrano pesare così tanto se non nella grafica che rimane abbastanza obsoleta rispetto all’hardware di Switch con una luminosità non ottimale e alcuni modelli poligonali leggermente legnosi.

La vera potenzialità del gioco è la nuova console

New Super Mario Bros U I livelli di Luigi

A parte questa piccola incertezza grafica, il gioco scorre fluido e colorato sotto gli occhi del giocatore che difficilmente non potrà non apprezzarlo. Devo ammettere che anche io, nonostante gli anni passati con la saga di Super Mario Bros e nonostante avendo giocato il titolo per Wii U, ho trovato molta più soddisfazione nel riaffrontare questa avventura su Switch. Sarà che Switch sembra nata per rendere i giochi bidimensionali davvero gloriosi, come dimostra l’ondata di indie 2D che stanno dominando il suo store (Iconoclasts e Dead Cells, per citarne due dei più interessanti), sarà che siamo completamente travolti dal suo successo, ma giocare New Super Mario Bros. U su Switch mi ha divertito come se stessi provando per la prima volta il gioco.

Certo, rimane la delusione per la mancanza di un nuovo titolo di Mario Bros, sviluppato esclusivamente per Switch. E rimane anche l’amaro in bocca per una mancanza generale di varietà: New Super Mario Bros. U Deluxe è infatti un gioco di Mario perfetto, forse troppo, dove mancano quei guizzi di genio che hanno immortalato nella storia videoludica altri capitoli bidimensionali del baffuto idraulico, come Super Mario Land o New Super Mario Bros. Nonostante questo però, la riedizione per Switch rispolvera un videogioco a cui era giusto dare più spazio di quanto successo su Wii U. Soprattutto per la semplicità con cui Switch espande il multiplayer a tutta la famiglia, quadruplicando il divertimento del singolo giocatore (specie nelle sezioni con Yoshi!).

Da Toadette al Ruboniglio: tutte le novità della versione Deluxe

New Super Mario Bros U tutti i personaggi

Abbiamo detto che New Super Mario Bros. U Deluxe è un pacchetto e come tale integra i vari componenti forniti a parte nella versione per Wii U. Troviamo quindi inclusa l’espansione New Super Luigi U, che permette al giocatore di affrontare una versione deformata e riprogettata dell’avventura principale. In questo caso gli elementi classici del gameplay sono stati rimescolati per fornire una sfida più profonda, con meno tempo per portare a termine i livelli. La vera sfida data dal gioco di Luigi però è principalmente portata dal move set del protagonista che spiazza chi è abituato a quello di Mario: ampiezza del salto differente, scivolata più lunga, corsa più veloce, padroneggiare Luigi richiederà del tempo e forse riuscirà a mettere in difficoltà anche chi conosce a fondo la serie di Mario.

Luigi non è l’unico personaggio extra del gioco e a lui si aggiungono Toadette, capace di trasformarsi in Peach grazie alla famosa corona che ha dato origine al personaggio fan-made Bowsette e il Ruboniglio, studiato proprio per i più piccoli con la sua caratteristica di essere immune ai nemici. Questo personaggio toglie naturalmente un po’ di fascino al gioco ma riesce nel suo intento di avvicinare i bambini al mondo di Mario.

Presenti infine anche alcune modalità extra, come le Sfide e la Caccia alle Monete. La prima proporrà delle vere e proprie sfide adatte ai giocatori più navigati, come quella di ottenere vite extra saltando esclusivamente sulle teste dei nemici, la seconda invece vedrà i giocatori sfidarsi per ottenere più monete. Interessante anche la presenza di un editor per livelli che permette di scegliere dove far comparire le monete posizionandole con il touch screen.

New Super Mario Bros. U Deluxe: recensione in breve

Nintendo riporta un grande classico Wii U su Switch aggiungendo il minimo indispensabile a livello di modalità, ma ampliando il divertimento a tutta la famiglia. Se i personaggi di base come Mario e Toad rendono l’avventura adatta al giocatore medio, Luigi alza l’asticella della difficoltà mentre il Ruboniglio si classifica come personaggio perfetto per far divertire i bambini. New Super Mario Bros. U Deluxe è il più grande gioco di Mario bidimensionale disponibile su Nintendo Switch, peccato solo non avere ancora un vero nuovo capitolo sviluppato per questa console.

5/5 (7)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!