Darkspore – Recensione


Con la nostra Anteprima di Darkspore abbiamo analizzato a fondo le meccaniche e le particolarita di quello che ci e sembrato a prima vista un action-RPG destinato a diventare un fenomeno videoludico.
Adesso la nuova fatica Maxis e stata rilasciata, e giocando il titolo in lungo o in largo, possiamo dare la nostra sentenza definitiva. L’intera esperienza Darkspore si rivelera all’altezza dell’impatto che ci hanno dato i primi minuti di gioco? Scopriamolo qui di seguito.

NON C’E’ BISOGNO DI MOTIVAZIONI

Calandoci nei panni dell’ultimo Crogenitor, e godendoci i primi minuti di gioco in pura prima persona che servono al solo scopo di introdurre l’oscura trama che fa da sfondo al titolo, ci si aspetterebbe un comparto narrativo d’eccezione per questio action RPG Maxis. Tuttavia ben presto scopriremo che la trama é un aspetto di gran lunga secondario nella maestosa opera che Maxis ha portato a termine.
Rappresenteremo l’ultima possibilita di porre fine alla minaccia chiamata Darkspore, che ha invaso l’intero universo con delle minacciose creature che proprio noi dovremo eliminare usando le antiche conoscenze genetiche dei Crogenitor per creare degli Eroi incorruttibili con i quali affrontare la grave minaccia galattica!
Se questa premessa sembra promettere uno svolgimento narrativo di qualche interesse, Maxis ha preferito limitare il comparto narrativo di Darkspore in qualcosa di marginale, limitatamente decorativo che, a fronte del gameplay molto piu coinvolgente, ben presto passerà in secondo piano.

darkspore01
Fortunatamente non siamo di fronte ad uno di quei titoli che soffre di una brutta trama ma che imperterrita continua a snocciolarla davanti agli occhi tristi del giocatore: la trama di Darkspore, in quanto marginale, viene sapientemente integrata durante le sessioni dei menu, e i players che ben presto capiranno la sua accessorieta e potranno facilmente limitarne la presenza.
Sicuramente é un peccato che un gioco dalle forti componenti di gameplay come lo é Darkspore (e lo vedremo tra poco) debba subire i contro di una trama molto esile. Abbiamo avuto esempi di titoli il cui gameplay non offriva grandi spunti da colossal cinematografico ma che sono riusciti a regalarci una trama memorabile (uno su tutti, il recente Portal 2), e di sicuro un po’ piu di approfondimento nei confronti di questo settore sarebbe stato molto apprezzato.
Nonostante tutto, le pochezze narrative di Darkspore si fanno ben presto perdonare (e volendo anche dimenticare) a favore di uno dei gameplay piu competitivi, divertenti e profondi che ci e mai capitato sotto mano!

FASCINO PER TUTTI

Con la nostra Anteprima ci siamo addentrati ben bene sulle caratteristiche del gameplay di Darkspore, fatto di visuali dall’alto, estrema facilita di controllo, grande personalizzazione sia a livello di gameplay che visivamente, una buona dose di competitività che mettera a dura prova le nostre facolta logiche, il tutto spruzzato dal grande piacere del collezionare tutto cio che c’é da ottenere durante la quest principale.
Per chi si fosse perso la nostra Anteprima e non vuole sorbirsi un numero consistente di righe che illustra per filo e per segno il gameplay, basta sapere che in nel nuovo titolo Maxis avremo la possibilita di creare una squadra di tre Eroi e mandarli in battaglia contro le creature dominate da Darkspore, con una visuale panoramica efficace e dei controlli interamente attribuiti al mouse e a pochissimi pulsanti della tastiera.
Gran parte del divertimento lo si riscontra giocando i livelli per accumulare punti, tesori ed equipaggiamento con cui potremo sbloccare nuovi Eroi da utilizzare (in tutto sono 200) e personalizzarli accumulando vantaggi nel gioco e una grande componente visiva che ci permette di rendere unico e personalizzato il nostro Eroe preferito.


E’ quasi inutile rinnovare il nostro entusiasmo verso questo simil-Diablo futuristico che subisce una chiara spinta innovativa a favore di un’esperienza di gioco fresca, invitante e decisamente esplosiva in multiplayer.
Proprio per quanto riguarda il multiplayer il nostro giudizio era stato sin da subito esaltante. Darkspore é di fatto un social network, dove ogni giocatore e in contatto con la community in ogni momento, potendo cosi entrare a far parte di partite multiplayer con estrema facilita, o scambiarsi tattiche e consigli in tutta tranquillita durante i menu di gioco.
Se avevamo gia appurato che le partite della campagna in multiplayer fino a quattro giocatori erano qualcosa di realmente esplosivo, mancava all’appello la modalita Player Vs. Player che abbiamo avuto l’occasione di analizzare per la prima volta.


L’Arena sara sicuramente la prima scelta per chi vuole scatenare l’ira dei suoi Eroi sugli avversari online. Potendo scegliere di collaborare con un giocatore in una battaglia 2Vs2, il risultato e una sessione di gioco adrenalinica, all’ultimo sangue e che nel maggiore dei casi raggiunge il suo culmine in una manciata di minuti. La sensazione generale che permane nel PvP non e comunque comparabile alla classica modalita campagna in Co-Op. Vuoi per un bilanciamento delle forze in gioco non sempre corretto, vuoi per un’azione di gioco che mette da parte l’astuzia e l’ingegno a favore di tattiche preconfigurate da sganciare contro il nemico il piu velocemente possibile, il PvP di Darkspore, pur essendo qualitativamente ineccepibile, non riesce a fornire le stesse emozioni di una sessione multiplayer in coperativa. Dobbiamo ammettere pero che l’ultima parola a riguardo puo solo essere dell’utente finale e che la preferenza tra coperative e versus e puramente una questione di gusti.
E’ proprio questa la chiave di lettura per comprendere in che modo Darkspore presenta un gameplay eccezionale. I gamers che non ameranno una particolare caratteristica di gioco troveranno sicuramente pane per i loro denti nell’ampia gamma di gingilli che Darkspore ci mette a disposizione. Un gioco dunque adatto sia agli amanti dell’azione pura, che ai gamers che amano ponderare con tranquillita, passando per i visionari che si divertiranno a personalizzare gli eroi senza dimenticare coloro che da tempo stavano cercando qualcos’altro da collezionare, oltre ai Pokemon.
Insomma, siamo di fronte ad un’esperienza videoludica nuova, fresca, adatta ad un target piuttosto ampio e che non deludera coloro che avranno l’ardire di farsi sommergere dall’universo Darkspore. L’entusiasmo della nostra Anteprime non puo che tradursi in Estremo Idillio.


TOGLIETEMI TUTTO MA NON IL… GAMEPLAY!
Giocando con la beta di Darkspore, avevamo ravvisato un impatto iniziale veramente potente a scapito di una continuazione visivamente blanda e ripetitiva. Giocando la versione completa del titolo, veniamo invece catapultati in un mondo variopinto di nuovi livelli che sicuramente strapperanno un sospiro di sollievo per coloro che temevano un comparto di design non proprio esaltante.
C’e da dire che il comparto visivo di Darkspore e comunque altalenante, godendo di una spiccata ispirazione per quanto riguarda le sessioni dei menu (dove passeremo molto, molto tempo preparandoci per affrontare i vari livelli con i nostri Eroi), ma decisamente inferiore per quanto riguarda i livelli di gioco effettivi.
Ben presto anche il design passerà in secondo piano durante le sessioni di gioco, potendo contare su pochi punti di forza per riuscire a distogliere l’attenzione del giocatore dal gameplay sempre stimolante.
Ancora una volta, sebbene il comparto di design sia decisamente superiore a quello narrativo, é il gameplay a dominare la scena e ogni piccola piattezza nella grafica verra dimenticata.
Uno sbalorditivo esempio che ci ricorda ancora una volta che un gioco é fatto dal suo gameplay e, sebbene il design di Darkspore tecnicamente é a un buon livello, che la grafica non e tutto!

cover pc Darkspore
LA DARKSPORE MANIA E’ GIA’ COMINCIATA
Darkspore non é un titolo perfetto. La sua piu grande pecca e rappresentata dalla ripetitività che sopraggiunge, inesorabile, con le sessioni in single player. La forza del suo multiplayer e la particolare configurazione “alla social network” però rendono l’esperienza Darkspore qualcosa di indimenticabile!
Per concludere la nostra Recensione rinnoviamo il profetico giudizio finale della nostra Anteprima: Darkspore e destinato a diventare una nuova mania del mondo dei videogiochi, e, anzi, lo sta gia diventando.
Le community di Darkspore sbocciano come margherite giorno per giorno, chiunque acquisti il gioco per curiosità finisce per dimenticare qualsiasi altro intrattenimento videoludico. Nonostante la poca diffusione del titolo (non tutti sono ancora al corrente dell’esistenza di Darkspore) la nuova fatica Maxis sta prendendo piede.
Prestiamo molta attenzione, siamo di fronte ad un titolo che potrebbe scalzare dal podio del PC Gaming mostri sacri come The Sims e (quello che state per leggere potrebbe costarmi la carriera .ndr) World of Warcraft!!!!

VOTO FINALE: 8/10

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Adoc: risarcimento chiesto a Sony per gli utenti colpiti dal furto!

COD Black Ops Escalation – Video Recensione