Venetica: Recensione


Recensione di Kurasa

Venetica è disponibile per Pc e Xbox 360. La versione recensita è quella Pc

Ormai in tanti giochi vediamo la nostra cara e bella Venezia del passato,a continuare questa tradizione troviamo un titolo completamente nuovo:Venetica.

Venetica è un gioco di ruolo fantasy che narra le vicende di Scarlett,la figlia della morte.Questo capitolo si differenzia dai suoi simili per la caratteristica di poter viaggiare attraverso il mondo dei vivi e quello ultraterreno.


Chi non ha mai sognato di essere la figlia della Morte? Avete mai sognato di poter avere tutti i poteri della Morte?

Ebbene potrete vivere questa realtà,iniziando a viaggiare nel loro mondo per vendicare la morte del vostro ragazzo,che vi darà ogni volta un potere nuovo,fino a quando non potrete evocare la Morte stessa ad aiutarvi in battaglia. Ma i poteri di questa ragazza non si fermano al mondo ultraterreno,difatti Scarlett potrà acquisire la Falce di Luna, oggetto che dopo ogni uccisione ricaricherà un po’ di tenebre della giovane protagonista, tenebre che potranno essere usate per resuscitare in caso di morte.

Amore o Odio?Non importa…

Caratteristica che può essere considerata sia positivamente che negativamente è quella delle scelte. La protagonista si troverà di fronte ad una scelta: uccidere per rivedere il suo amore perduto, per vendicarne la morte o perchè è obbligata dalla Morte. Qualunque sia la vostra scelta, la storia raggiungerà sempre la stessa fine. Unica eccezione viene fatta per le gilde,che possono rappresentare l’odio o l’amore,evitando di aprire spoiler,possiamo dire che esistano diverse fazioni che potranno aiutare nell’apprendimento del combattimento corpo a corpo o nella negromanzia

Nemici?No grazie,preferisco le QUEST

Una parte del gioco che pecca è quella dei nemici che rivelano essere poco vari,aspetto che poteva sicuramente essere curato molto meglio. I nemici che troveremo saranno veramente ostici ,fatta eccezione per quelli all’inizio del gioco:ci troveremo di fronte ad enormi aragoste, guerrieri con martello e anche qualche non morto, senza contare tutti gli assassini che infestano i loro covi. Inoltre i pochi boss presenti nel gioco richiederanno tattica e intuito per essere sconfitti. Punto ben riuscito in questo campo sono le debolezze ,ben curate per ogni nemico diverso, da individuare e sfruttare.

Ma per ogni punto negativo, se ne può trovare uno positivo, difatti pur carendo di varietà di nemici, il gioco presenta un’innumerevole quantità di missioni che spaziano dalla semplice consegna di una lettera,sino all’uccisione di un enorme mostro. Missioni di ogni genere e natura,senza mai distogliere l’attenzione da quella che è la missione principale.

4 tipi di armi…ma che armi!

Nota positiva del gioco sono le armi,che sebbene scarseggino in numero,ma superano qualitativamente quelle che sono solitamente presenti nei vari giochi di ruolo. Scarlett avrà difatti solo lame ,spade, martelli e lance a sua disposizione,ma ognuna di essere si evolve in diverse combo e decine di mosse speciali, fatta specie per la lama,che avrà una frequenza altissima di colpi a discapito della forza,mentre il martello avrà un enorme potere di attacco,perdendo quella che è la velocità. Ma da ricordare sempre è che il guerriero perfetto è colui che sa maneggiare bene tutte le armi. Ogni tipo di arma ha poi decine di specifiche, dal recuperare energia,fino ad un maggiore guadagno di esperienza.

OGRE,un motore grafico pauroso? E se avessero puntato sull’IA?

Purtroppo no, difatti l’unico altro difetto del gioco è proprio la grafica, che si piazza sotto la media generale. Ambientazioni piatte e sbavate,per non parlare del paesaggio in corsa,che si trasforma in una vera e propria bolgia di pixels. Grande qualità nella cura delle grotte e nella qualità delle texture acquatiche,ma pochissima espressività dei personaggi nei video e altrettanto si può dire delle ombre che risultano essere squadrate e molto spesso sbavate.

Anche questo punto è però bilanciato da un Intelligenza Artificiale estremamente sviluppata: nemici che parano e contro-rispondono,usano attacchi speciali quando stiamo parando,schivano gli attacchi:insomma,un sistema niente male per quella che è l’interazione Utente-Nemico.

Voti

Sonoro: 8,5 – sebbene il capitolo sia completamente in inglese sottotitolato,il parlato è eccezionale e i rumori sembrano veri,fatta eccezione per alcune sbavature nei suoni delle armi.

Grafica: 6 – la grafica raggiunge a malapena la sufficienza,monotona e spesso sbavata;migliorabile!

Gameplay: 9,5 – Il gameplay è il punto forte di tutti i giochi di ruolo e questo non fa certo eccezione,ricco nel sistema di combattimento e in tutte le possibili scelte.

Longevità: 8 – Questo è un titolo che può vantare più di 15-20 ore di gioco,una più emozionante dell’altra

Interazione: 7,5 – Qualunque sia la vostra scelta,il risultato non cambia…o come dice la morte nel gioco “Puoi intraprendere diverse vie,ma tutte ti porteranno allo stesso fine.”

Online: /

Valutazione Finale:7,9 – Venetica è senz’altro un gioco ricco di sorprese e colpi di scena,il gameplay è ricco e fluido e,dopo l’inizio noioso,saprà dare agli amanti del genere quello che cercano. La grafica poteva essere sicuramente curata meglio, ma non si può pretendere un 110 e lode da una casa poco conosciuta come la Deck13 che ha tuttavia svolto un buon lavoro.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Lego Rock Band

La classifica delle migliori software house del decennio secondo Game Thirts