Recensione Completa di Batman Arkham Asylum: scoprite il capolavoro che ha reso immortale Batman anche nel mondo videoludico.

Benvenuti in manicomio!

20:30 Gotham City Bank

<< Allora…perché siete così seri? ahahhahahAHAHAHAHAH! >> gli ostaggi guardavano quello strano uomo pallido che gli poneva una domanda così assurda, lo guardavano terrorizzati mentre la sua risata echeggiava per la hall della banca…
Aveva già ucciso 6 persone senza battere ciglio e se ne stava lì, immobile, a ridere delle strane forme che il sangue rappreso di quei poveracci aveva preso sulla moquette…
<< Sei un PAZZO Joker!…u-un sadico b-bastardo PAZZO!>> Joker smise di ridere e si fiondò sull’ostaggio che lo aveva insultato…<< Pazzo dici? Se avessi avuto un Penny ogni volta che Batman mi avesse chiamato PAZZO…ora sarei Bruce Wayne…ahahahahahahahahah!>>
CRASH…i vetri del soffitto della hall piovono al suolo frantumandosi in mille pezzi!
<< ooooooh è arrivato il pipistrello!!! Bene, avevo deciso di inaugurare il mio nuovo caricatore..>>
<< Piantala Joker, è ora che io e te la finiamo una volta per tutte…rifletti, come possono 2 persone come noi che si conoscono così poco, odiarsi così tanto? >>
<< Beh, forse perché non hai il senso dell’umorismo? Ahahahaahah >>
La sua pistola è veloce, ma il mio Batarang lo stordisce giusto in tempo evitando che prema il grilleto sull’ostaggio…
Mi fiondo su di lui e lo colpisco, gli faccio del male…molto, ma l’unica cosa che esce dalla sua bocca sono risate…certe volte mi chiedo come siamo finiti così? Ma temo che la mia domandanon avrà mai una risposta, anzi, l’unica cosa che potrei ottenere è solo un ultima risata…

Chi avrebbe mai immaginato che un sorriso potesse fare così male? Chi avrebbe mai pensato che uno scherzo potesse uccidere? Sfreccio nella Batmobile verso Arkham, con Joker ammanettato al sedile e un carico di pensieri che non avranno mai fine…possibile che ogni sua azione è guidata dal suo folle desiderio di veder bruciare il mondo?…Così ci provo, e mi decido a chiedere…diventa serio per un attimo…ma poi tornando a sorridere esclama <>
e io che speravo in una risposta seria…
Arkham è sempre più vicino, la cosa mi dovrebbe far sentire meglio…ma non so perché ho un brutto presentimento…

E con questo intro ho voluto dare un piccolo prequel al filmato iniziale di Batman Arkham Asylum, che si appresta a diventare, oltre che il più bel videogioco realizzato sul cavaliere oscuro, anche uno dei più bei titoli nella storia dei videogiochi! I ragazzi di Rocksteady Studios, hanno affermato che volevano creare qualcosa di molto fedele al personaggio di Batman, riportando la saga del cavaliere oscuro ai toni cupi e adulti di una volta…se ci sono riusciti? Venite a scoprirlo con noi!

Detective Comics o Games?

Nel 1939 Bob Kane creò l’uomo pipistrello…e da quel giorno il mondo non fu più lo stesso.
Da circa 70 anni Batman è una presenza costante in diversi ambiti dell’intrattenimento come fumetti, film, action figure magliette ecc…Batman viene ricordato per molto cose, ma non per i suoi videogiochi che fino al 28/10/2009 sono stati prodotti mediocri capaci solo di perdersi nella massa. Arkham Asylum dà finalmente la possibilità all’universo di Batman di esprimersi appieno trasformandosi nella migliore trasposizione Fumetto-Videogioco mai creata!
In Arkham Asylum ci troveremo a sventare l’ennesimo piano criminale di Joker:

Dopo essersi fatto catturare fin troppo facilmente, Joker viene condotto ad Arkham da Batman per un lungo soggiorno in internamento. Durante i titoli di testa potremo seguire le guardie di Arkham che portano Joker nella sua cella, attraversando buona parte del manicomio fino ad uno strano Blackout in ascensore che si risolve però senza conseguenza gravi…ma è proprio quando sembrava che il peggio fosse passato che Joker, grazie all’aiuto di Harley Quinn, riesce a scappare uccidendo 2 medici e facendola in barba sia a Batman che a Gordon.


<< Stò pensando seriamente di mangiare tua moooglieeee>>

<< Salve a tutti, ora l’Arkham Asylum ha un nuovo direttore…me!ahahahahah>> e così Joker inaugura, attraverso tutti gli schermi di Arkham, il suo folle piano criminale, liberando ogni detenuto dalle loro celle e trasformando il manicomio nel suo campo giochi.
Batman parte all’inseguimento del Joker per fermare questa follia ma per colpa di Bols, una guardia doppiogiochista dell’Arkham Asylum, Gordon viene catturato e Batman viene costretto ad interrompere la sua ricerca del Joker per salvare il commissario. Durante la sua permanenza nel manicomio, Batman scoprirà di uno strano esperimento che i medici di Arkham stavano compiendo in gran segreto su i detenuti, ed oltre ad affrontare il Joker, Batman dovrà vedersela con i suoi peggiori nemici, con i suoi incubi più terrificanti…
Fenomenale la scena con il gas dello spaventapasseri in cui, una volta entrati nell’obitorio, dovremo aprire le sacche dei cadaveri sui tavoli della camera mortuaria per trovare…che ci trascineranno in un incubo sempre più profondo…
Una storia realizzata nei minimi dettagli, dove niente è lasciato al caso e ogni personaggio ha mantenuto lo stesso carisma e personalità che presentava nel fumetto. Il titolo può essere definito come uno dei più bei fumetti di Batman che prende vita, Batarang dopo Batarang, con una trama entusiasmante, ricca di colpi di scena, misteri, battute a effetto e un cast completo con personaggi da tutto il mondo del cavaliere oscuro, questo titolo non ha una trama, ma un vero e proprio capolavoro che si snoda per tutto l’Arkham Asylum.

Maschera e mantello

In ambito grafico il titolo è un tripudio di eccellenza sotto tutti i punti di vista: I personaggi dell’universo di Batman hanno subito un restyling che li rende ancora più Dark e adulti, perfettamente in linea con i toni cupi del gioco. I Villain ( i nemici di Batman ) sono stati resi ancora più cattivi e sadici del solito con nuovi abiti per l’occasione, come il vestito da scolaretta/infermiera di Harley Quinn o il guanto con le siringhe dello Spaventapasseri, inoltre i Rocksteady Studios hanno fatto un ottimo lavoro anche sul fronte animazioni che risultano fluide e belle da guardare anche perché, ogni personaggio, non risulta essere solo un modello poligonale da colpire, ma qualcosa di molto più complesso con un proprio peso che riesce a dare sensazioni reali che fanno avvertire al giocatore la differenza che c’è nel colpire il Joker ( smilzo ) o colpire Bane ( montagna di muscoli ).

Non c’è differenza tra grafica di gioco o filmati, ciò non toglie che ogni attimo di gioco e realizzato stupendamente e pur dovendo rappresentare un enorme manicomio, non troveremo mai una struttura uguale all’altra. Non credo di essere in errore dicendo che il manicomio di Arkham è una delle migliori strutture mai realizzate in un videogioco, ricca di elementi, segreti e un atmosfera unica nel suo genere.

Oltre alle fantastiche animazioni facciali dei personaggi, ci troviamo di fronte ad un capolavoro anche per quanto riguarda le animazioni degli elementi, come il mantello di Batman che segue i movimenti del protagonista simile ad un ombra, e che riesce a colpire visivamente il giocatore ogni volta che Batman lo allarga per planare. Il costume del protagonista dovrà resistere a diverse situazioni nel corso dell’avventura, ciò non vuol dire che ne esca indenne da raffiche di fuoco, esplosioni, stritolamenti e chi più ne ha più ne metta, e per questo che più ci si addentra nella storia del gioco più i diversi segni come strappi, tagli o lacerazioni saranno presenti sul nostro eroe.

Da citare assolutamente anche gli effetti di luce ed ombra che colpiscono per la loro intensità, l’ombra dei personaggi è fluida e senza incertezze grafiche scorre su tutte le superfici, attenuandosi nell’avvicinarsi ad una zona luminosa e ingrandendosi andando verso l’oscurità.

La grafica del titolo risulta un mix di oscurità misto a mistero, dettagliata ed elaborata nei minimi particolari, senza “sbavature” o rallentamenti, davvero un gran lavoro da parte dei Rocksteady Studios che hanno ricreato uno dei mondi più belli dei fumetti, quello del cavaliere oscuro!


Questo me lo ha insegnato Chuck Norris!

Ad impreziosire le ambientazioni di gioco come il manicomio, i giardini botanici, le fogne, la caverna segreta e molte altre, troveremo le citazioni della saga di Batman che i fan non potranno non notare, anzi, alcune di loro serviranno a risolvere degli enigmi: in molte teche di vetro potremo ammirare i gadget dei nemici minori del cavaliere oscuro, troveremo i poster dell’Iceberg Lounge il locale del Pinguino…addirittura un cadavere di cui sono visibili solo i piedi con la targhetta Ras’al Ghul, maestro e acerrimo nemico di Batman. Una delle cose a fare più piacere sono senz’altro le voci italiane dei personaggi che saranno le stesse del cartone animato. Purtroppo, data la diversa lunghezza di una frase in italiano e di una in inglese, alcune volte potremo notar degli sfasamenti tra voce e il movimento delle labbra con il risultato di rimanere a vedere delle labbra ferme mentre la voce continua a sentirsi.

Una piccolezza che non intacca per niente il comparto sonoro del gioco composto da un remix moderno, ma allo stesso tempo, oscuro e affascinante dei temi musicali del cavaliere oscuro.
Un titolo con audio e video veramente sopra alla norma.

Batman Forever

Gameplay superbo, vasto e ricco di situazioni, non ci saremmo mai aspettati che un titolo così potesse offrire tanta libertà, e invece sembra di giocare un free roaming negli oscuri meandri dell’Arkham Asylum che non annoia mai e che offre al giocatore diversi momenti inaspettati ed entusiasmanti che lasciano la libertà di agire come più si vuole!
Essendo un gioco su un supereroe che affronta il male mi aspettavo che la bellezza del titolo si fermasse alla grafica e all’ottima trasposizione fumetto/gioco, e invece questo titolo mi ha lasciato del tutto spiazzato presentando una varietà di situazioni gigantesca: tra investigare per scoprire indizi, esplorare il manicomio, seguire le tracce, salvare le guardie, sfuggire ad ogni tipo di pericolo, insomma questo gioco esprime tramite il gameplay una realtà videoludica unica e straordinaria.

Basti pensare alle molteplici possibilità di affrontare una stessa situazione, come ad esempio eliminare un gruppo di nemici: potremo avvicinarci in stile Metal Gear ed eseguire degli attacchi silenziosi in modo da non attirare su di noi tutto il gruppo nemico, oppure potremo lanciarci nella mischia e massacrare di botte tutti i nemici, o ancora potremo cospargere il pavimento di fronte a noi di gel esplosivo, attirare verso di noi i nemici e…Boom!!! Potremo nasconderci e passare inosservati evitando di combattere, potremo stordirli o distrarli con il batarang mentre li attacchiamo da un’altra parte, potremo sorprenderli e legarli ad un elemento strutturale dell’edificio, insomma ci saranno modi che soddisferanno i gusti di ogni giocatore.

I combattimenti saranno delle vere e proprie scene mozzafiato in cui il gioco rallenterà l’azione nei momenti di maggiore spettacolarità per farci godere appieno ogni colpo inferto a quei poveri malcapitati. Misti ai combattimenti vi saranno i contrattacchi, caratterizzati da dei fulmini blu che compariranno sopra un nemico intento a colpirci, ma che potremo bloccare con la fulminea pressione del tasto triangolo atterrando il nemico con la forza del suo stesso attacco.
Pur essendo una forte componente del titolo, i combattimenti vengono dosati in modo da non annoiare il giocatore, così da poter lasciare spazio alle fasi investigative ed esplorative del titolo.
Il gioco ci porterà ad investigare ed il più delle volte a trovare diverse soluzioni per proseguire.
L’avventura si snoderà per tutto il manicomio di Arkham che andrà girato più volte, per entrare in nuovi luoghi che potevano essere bloccati in precedenza.
Uno dei punti di forza di Batman è sicuramente il fatto di essere un uomo e, a differenza degli altri supereroi, i suoi unici superpoteri sono i suoi gadget:

Anche su questo frangente del titolo c’è da lodare gli sviluppatori per l’ottima trasposizione dei gadget da fumetto a gioco, e i loro utilizzi nel corso dell’avventura. Oltre al Batarang, disponibile dall’inizio del gioco e molto utile per quanto riguarda lo stordimento dei nemici, verremo presto in possesso del Gel Esplosivo, utilissimo spray che potremo usare per far saltare le strutture più fragili visibili attraverso la Vista da Detective che una volta attivata porrà in risalto tutti gli oggetti con cui potremo interagire e distinguerà i nemici da armati e non ( simile ai sensi ferali già visti in X-Men: Wolverine Origins ). Il Gel Esplosivo sarà molto utile anche contro i grandi gruppi di nemici che potranno essere attirati, grazie al Batarang Telecomandato
( un potenziamento del normale Batarang ), in delle trappole esplosive che li metteranno fuori combattimento in pochi secondi.


Maledizione, mi sono scordato di indossare il costume…ho i gioielli al vento!

Altro Gadget molto utile è il Batrampino, che ci permetterà di aggrapparci su qualsiasi appiglio possibile e di nasconderci negli angoli bui dei soffitti del manicomio. Se invece vorremo scardinare le grate dal soffitto, trascinare determinati oggetti o nemici sarà bene affidarci al comodissimo Batartiglio. Arkham non è certo un istituto da quattro soldi, per questo sarà dotato di un sistema elettrificato, creato dalla Wayne Enterprise, che ci precluderà diverse zone, fino a che non otterremo il Decriptatore, che grazie al movimento dei due analogici e al ritrovamento della giusta sequenza farà saltare qualsiasi barriera elettrificata che ci si parerà davanti.
Questi sono solo alcuni dei gadget che il nostro eroe potrà utilizzare nel corso dell’avventura, naturalmente ve ne sono altri ma non voglio rovinarvi il gusto della sorpresa…Come? Chi ha parlato di Batmobile?

E veniamo a parlare dei tanto acclamati Villain, i migliori ( secondo me ) nemici che un supereroe possa avere sono quelli della saga di Batman e non mancheranno di certo nel darci diverso filo da torcere in questo capolavoro video ludico:
Più volte subiremo gli effetti del Gas allucinogeno dello Spaventapasseri che ci porterà ad affrontare sequenze inquietanti, ed a rivivere il triste passato di Batman con la morte dei suoi genitori. Anche affrontare Bane ( colui che ha spezzato la schiena di Batman ) non sarà una cosa facile, in una grande arena sotterranea dovremo trovare il modo di staccargli il serbatoio che rifornisce costantemente il suo corpo con la tossina Venom capace di fornirgli una forza inaudita.
Ma il manicomio e pieno delle vecchie conoscenze di Batman quindi tenetevi pronti a rincontrare, l’Enigmista, l’Uomo D’argilla, Due Facce, Harley Quinn e diverse sorprese che colpiranno sicuramente tutti gli appassionati del cavaliere oscuro.

Potenziarsi non è mai stato così semplice ed utile: attraverso la risoluzione dei vari enigmi, il ritrovamento di oggetti nascosti e l’eliminazione dei nemici guadagneremo i PE ( punti esperienza ) che oltre a ricaricarci l’energia, riempiranno una barra circolare in alto a destra dello schermo che ci fornirà la possibilità di ottenere, dal menù potenziamento, uno qualsiasi dei tantissimi upgrade sia per le armi, come il sonar per il Batarang capace di far scattare dei collari elettrificati e mettendo fuori gioco dei particolari nemici, sia per il protagonista, come potenziamenti salute, o nuove mosse da sfoderare contro gli avversari.

L’Enigmista sarà una presenza costante in tutto il gioco infatti, proprio come Joker che interverrà con battutine o ordini da tutti gli altoparlanti di Arkham, l’Enigmista ci fornirà nuovi indovinelli da risolvere o segreti da trovare come i Trofei Dell’Enigmista, particolari statuine verdi a forma di punto interrogativo che si trovano sparse per tutta l’isola, Le cronache di Arkham, delle pietre che ci permetteranno di ascoltare la storia del Casato Arkham dall’inizio della attività come manicomio e ancora Biografie dei personaggi, Statuine e Nastri nei quali troveremo registrati i colloqui tra i pazienti di Arkham e i loro rispettivi dottori, che ci faranno capire che il confine tra pazzia e normalità non e poi così lontano.
Un Gameplay veramente favoloso per uno dei giochi che si appresta ad imporsi come uno dei migliori mai usciti sulle console di nuova generazione!

Niente online ma una special edition con i fiocchi

Premesso che questo è un gioco che può permettersi benissimo di non intraprendere la via dell’online, una bella modalità più “interattiva” non avrebbe guastato: il titolo infatti offre una modalità in rete chiamata Sfida, in cui dovremo affrontare diverse missioni
( lo stesso tipo di missioni viste nel gioco principale ) per ottenere un punteggio così da entrare nella classifica online. Non è il massimo ma meglio di niente, certo un Deathmatch per il manicomio di Arkham magari utilizzando i Villain ognuno con diverse abilità e tecniche non sarebbe stato male…speriamo che in futuro i ragazzi di Rocksteady Studios ci facciano un pensierino. Oltre all’online vi saranno gli immancabili trofei, 48 per l’esattezza, che vi porteranno ad esplorare ogni cm del manicomio di Arkham.

Se l’online non è il massimo questa volta potremo consolarci con la Special Edition del gioco che non si ferma alla solita scatoletta di metallo ma va ben oltre proponendo succulenti extra:


Mappa Esclusiva di Crime Alley: una mappa per la modalità sfida in cui Batman dovrà affrontare i suoi avversari nel vicolo dove tutto è iniziato e cioè, dove hanno trovato la morte i suoi genitori.

Batarang: un Batarang a grandezza naturale con piedistallo identico a quello usato nel gioco da Batman.

Extra: un disco carico di materiale esclusivo come backstage, scene tagliate, commento degli sviluppatori e molto altro.

Dossier sull’Arkham Asylum: un art book contenete tutti i disegni dei nemici con le loro descrizioni.

Il tutto conservato in una grande scatola da collezione con sovraccoperta, che si apre in stile bauletto rivelando un interno vellutato.
Questa edizione del gioco è già disponibile al prezzo di 89,99 euro, contro i 69,99 dell’edizione normale.

Per tutti gli utenti PS3 vi sarà anche un ulteriore sorpresa: è infatti possibile scaricare gratis dal PSN il Joker come personaggio giocabile nella Modalità Sfida. Il Joker presenterà una gamma di attacchi diversi in confronto a Batman, come la pistola e il gas esilarante, ma l’obiettivo delle modalità sfida rimane invariato.


1000 punti se lo becco in testa!

Quello di cui Gotham ha bisogno

Sonoro:
95– Doppiaggio in italiano con le voci del cartone animato, musiche che sanno donare la giusta atmosfera, anche quando sono coperte dallo splendido comporto sonoro…sfiorano il massimo per quel piccolo problema di sfasamento tra bocca che si muove e doppiaggio.
Grafica: 94 –Personaggi sublimi e fedeli agli originali con una trasposizione unica tra da fumetto a videogame, il manicomio di Arkham è una delle strutture più belle mai realizzate in un videogioco!
Giocabilità: 100 Il Massimo della giocabilità fatta videogioco!
Longevità: 92 –Immenso fattore di rigiocabilità grazie all’elevata quantità di extra, segreti e naturalmente i trofei, avventura principale nella media.

Online: / – Ho preferito non esprimermi sull’online visto che si tratta più che altro di una modalità in cui giocheremo contro il computer, e solo il nostro punteggio andrà online. Speriamo in qualcosa di meglio per il futuro.

Voto
Finale: 96/100 –Batman Arkham Asylum è un gioco che non può assolutamente mancare nella vostra collezione!
  Primo perché è la migliore trasposizione da fumetto a videogioco mai creata!
Perché ha una giocabilità pazzesca che saprà prendervi e appassionarvi!
C’è il Joker! Uno dei migliori personaggi mai riusciti di sempre!
Fatevi trascinare nel mondo del cavaliere oscuro da una grafica adulta e un gameplay immenso, in questo titolo che non solo catturerà tutti i fan di Batman, ma si spingerà oltre catturando ogni tipo di giocatore e imponendosi come uno dei più giochi belli tra le console di nuova generazione!

5/5 (1)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!