A Plague Tale: Innocence sbarca su next-gen

a plague tale: innocence, a plague tale: innocence patch next-gen, a plague tale: innocence upgrade, a plague tale: requiem

Asobo Studio e Focus Home Interactive hanno annunciato che A Plague Tale: Innocence arriverà su Xbox Series X/S il 6 luglio. Questa versione migliorata sarà caratterizzata da 4K UHD (solo su Xbox Series X), 60 FPS e supporto audio 3D. L’aggiornamento è gratuito per i possessori del gioco su Xbox One.

Anche la versione migliorata per PS5 è attesa per luglio, mentre una versione cloud del gioco è in arrivo anche su Nintendo Switch.

a plague tale: innocence, a plague tale: innocence patch next-gen, a plague tale: innocence upgrade, a plague tale: requiem

A Plague Tale: Innocence è stato definito una delle sorprese del 2019, un action-adventure con elementi stealth game ambientato durante la Peste Nera del 1348 e incentrato su Amicia e suo fratello Hugo, affetto da una misteriosa malattia. Quando l’Inquisizione distrugge la loro vita facendo irruzione nel castello con l’obiettivo di mettere le mani su Hugo, i due fuggono. Sarà un lungo viaggio fatto di violenza, orrori soprannaturali e tanti piccoli segni di umanità, che porterà i due fratelli a legarsi ancor di più.

Il seguito del gioco, A Plague Tale: Requiem, è stato annunciato durante l’E3 2021 Xbox Games Showcase ed è atteso su PC, Xbox Game Pass, Xbox Series X/S, PS5 e Nintendo Switch via cloud. Non sappiamo nulla di come le (dis)avventure di Amicia e Hugo continueranno, ma il primo episodio della serie è un must da giocare assolutamente, anche se affetto da qualche limite di gameplay.

Se avete una console next-gen, il recuperò è d’obbligo.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE VG247

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Final Fantasy Remake Intergrade | Recensione (PS5): Bentornati a Midgar!

fortnite stagione 7

Fortnite Stagione 7 – Guida alle sfide della settimana 2