Ghostwire Tokyo: con il DualSense più realismo negli esorcismi e i poteri elementali

ghostwire tokyo, esorcismi e poteri elementali con il dualsense

Da un po’ non si sente parlare di Ghostwire: Tokyo, il prossimo gioco di Tango Gameworks, uno degli studi di sviluppo appartenenti a Zenimax e, dunque, coinvolti nell’acquisto da parte di Microsoft (il titolo rimarrà comunque un multipiattaforma).

Ghostwire: Tokyo è molto atteso dai fan di Shinji Mikami, padre di Resident Evil risalito alla ribalta con The Evil Within, nonostante l’ultimo gameplay presentato ufficialmente abbia messo in mostra elementi molto diversi dai canoni dei lavori horror di Mikami, come poteri elementali e combattimenti in prima persona contro temibili spettri.

A tornare sul gioco è stata Sony attraverso un post sul PlayStation Blog, con cui offre interessanti dettagli su come il DualSense verrà sfruttato nella caccia ai fantasmi che infestano la capitale giapponese. Il primo luogo, viene riferito che il controller della PS5 farà da sesto senso, aiutando i giocatori a percepire cose che altrimenti non riusciremmo a vedere.

Con un feedback tattile, i giocatori si sintonizzano con l’ambiente circostante, aiutati da voci ultraterrene che emanano dagli altoparlanti del controller. Questo consente di usare una sorta di “sesto senso”.

In Ghostwire: Tokyo dovremo utilizzare poteri elementali per sconfiggere i nemici e effettuare veri e propri esorcismi per estrarre spiriti maligni da cose e persone. Il DuslSense renderà tutto realistico e percepibile sulle nostre mani.

Grazie ai trigger adattivi, infatti, anche con gli occhi chiusi, sarà possibile distinguere il potere che richiama raffiche di vento da quello che ci permette di padroneggiare il flusso distruttivo dell’acqua e, addirittura, riconoscere il potere elementale del fuoco. Inoltre, tentare esorcismi a distanza ravvicinata sarà molto intenso, poiché i trigger aiutano a simulare l’atto di estrarre una presenza maligna con le nostre stesse mani.

Oltretutto, più potenti diventeranno le abilità, più forte sarà la sensazione tattile che il giocatore avvertirà grazie ai feedback rilasciati dal DualSense.

Ghostwire: Tokyo non ha ancora una finestra di lancio, ma dovrebbe uscire entro al fine del 2021.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Playstation

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

new world, new world acquisti in-game, new world politiche amazon acquisti in-game, new world negozio gioco come sarà, new world MMORPG Amazon, New World MMO

New World: Amazon ci tiene a far sapere che non ci sarà pay-to-win

Samsung, il prossimo Galaxy Watch 4 potrebbe utilizzare un nuovo sistema operativo