Mass Effect Legendary Edition: BioWare fa tesoro delle mod per la versione originale

mass effect legendary edition, mas effect, mass effect legendary edition miglioramenti, mass effect legendary edition miglioramenti tratti da mod, mass effect legendary edition nuovi contenuti, mass effect legendary edition nuovi contenuti tratti da mod

Come ogni grande gioco delle scorse generazioni, anche la trilogia di Mass Effect ha avuto svariate mod, e nel confezionare la Legendary Edition del suo capolavoro sci-fi BioWare ha incluso all’interno le più meritevoli, quindi possiamo aspettarci vari miglioramenti al gioco.

mass effect legendary edition, mas effect, mass effect legendary edition miglioramenti, mass effect legendary edition miglioramenti tratti da mod, mass effect legendary edition nuovi contenuti, mass effect legendary edition nuovi contenuti tratti da mod
Alcune delle migliorie della Legendary Edition

“In realtà all’inizio abbiamo guardato alcune di queste”, mi ha detto il direttore del progetto Mac Walters, “e abbiamo detto, ‘OK, bene, questa è la nostra barra minima e da qui dobbiamo poi andare più in grande, giusto? Ovviamente i modder hanno un accesso limitato alle risorse che sono lì dentro. Noi invece abbiamo pieno accesso”.

Il responsabile dell’ambiente di gioco Kevin Meek è d’accordo, raccontando che se inizialmente era scettico sulle mod di upscaling, quando le ha esaminate meglio è rimasto impressionato. “Le mod di A Lot of Texture e altri up-res hanno dato grandi risultati”, ha detto, “quindi questo ci ha fatto iniziare a percorrere quel tipo di strada con una certa fiducia. Sapevamo di poter sfruttare l’AI per migliorare tutte le texture e ricevere la stessa quantità di miglioramento visivo o anche di più rispetto alle mod, perché abbiamo un sacco di vantaggi che loro non hanno. Possiamo lavorare sulla fonte non compressa, sulle texture a piena risoluzione. Mentre quello che hanno loro è stato compresso, è stato messo su un disco e poi sottoposto al trattamento”.

BioWare ha esaminato anche le mod che non riguardano il miglioramento della grafica. “Ci sono un sacco di mod molto popolari sull’aggiunta di diversi tipi di capelli a Shephard”, ha detto Meek, “molti giocatori vogliono alcuni nuovi abiti casual mentre si va in giro. Cose del genere hanno contribuito a darci di nuovo un po’ più di fiducia. Sì, vale la pena spendere un po’ di tempo per creare alcune nuove opzioni di capelli e alcune nuove opzioni di abbigliamento”.

Altre mod popolari reintegrano contenuti tagliati e lavorano con dialoghi inutilizzati per esempio per aggiungere storie d’amore omosessuali a Mass Effect 2. Se la Legendary Edition non sembra essersi spinta così lontano, i modder avranno ancora accesso alle risorse inutilizzate per ricreare quelle mod? “Non credo che nessun contenuto sia stato esplicitamente rimosso dal nostro archivio”, ha detto Walters, anche se non è stato in grado di confermare al 100% che mod come queste saranno possibili. “Speriamo che siano ancora in grado di avere accesso ai file per fare tutto questo”, ha detto. “Questa è la speranza”.

BioWare vuole vedere la Legendary Edition moddata al livello di quanto fatto all’epoca con i giochi originali, e ha parlato privatamente con alcuni modder su ciò che è importante per loro e come possono lavorare insieme. “Le mod hanno un vantaggio”, ha detto Meek, “non devono essere vincolati da requisiti di certificazione, o problemi di dimensioni su disco, o qualsiasi effetto a catena che deriva dall’aver spinto alcuni effetti troppo in là o non abbastanza in là”.

Mass Effect Legendary Edition uscirà il 14 maggio.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE PC gamer

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

giochi di ruolo che vorremo sotto forma di videogioco, videogiochi giochi di ruolo, giochi di ruolo che sarebbero bei videogiochi

Sette giochi di ruolo che sarebbero bei videogiochi

call of duty warzone, call of duty warzone john rambo ,call of duty warzone john maclane, call of duty warzone film action anni '80

Attenti giocatori di Warzone, due eroi degli anni ’80 stanno per atterrare a Verdansk