First Playable: gli sviluppatori italiani si presentano ai grandi publisher

IIDEA, l’associazione che rappresenta l’industria italiana dei videogiochi, annuncia la terza edizione del First Playable, un evento “business to business” che il 1 e il 2 luglio cercherà di connettere gli studi di sviluppo italiani con i publisher internazionali in cerca di nuove idee tra i talenti del Bel Paese. Assieme all’evento sono stati organizzati anche gli Italian Video Game Awards 2021.

L’industria videoludica italiana, nonostante i limiti tecnici, sta finalmente cacciando fuori la testa. Al di là del First Playable Fund, un fondo economico stanziato per le startup e le aziende coinvolte nello sviluppo di videogiochi, abbiamo già avuto modo di raccontare grazie a IIDEA e Nintendo come la nostra industria italiana in questi anni si sia consolidata e sia sempre più in rapida crescita (potete leggere qui), e abbiamo anche parlato con uno degli studi indie italiani più in vista, Santa Ragione, proprio riguardo questo tema.

First Playable, un acceleratore di business

Il terzo First Playable, ormai un riferimento per il business videoludico nazionale, sarà in formato ibrido, ossia sia fisico che digitale, ed è organizzato come sempre in collaborazione con Toscana Film Commission. Nella scorsa edizione hanno partecipato oltre 70 studi di sviluppo italiani che hanno avuto l’opportunità di confrontarsi e connettersi con 50 tra i più importanti editori di videogiochi e investitori internazionali provenienti da 14 paesi diversi. Il First Playable è un acceleratore di business, ossia un mezzo per consentire agli editori internazionali e ai più piccoli sviluppatori locali di poter cercare o creare nuove opportunità.

Highlights dello scorso First Playable

Il First Playable prevede tra le tante attività una sessione di coaching preparatorio a favore degli sviluppatori, denominato “Ready to Pitch“, nel quale Edward Valiente, professionista internazionale con 20 anni di esperienza al servizio di grandi publisher internazionali, fornirà consigli e suggerimenti su come proporre al meglio progetti e idee. Il momento clou di questi due giorni evento si avrà proprio durante le sessioni di pitching, che nell’edizione del 2020 hanno registrato circa 260 ore di riunioni dove gli sviluppatori italiani hanno avuto la possibilità di raccontare agli editori internazionali i propri progetti. Sono previsti anche dei talk su temi di business di massimo rilievo da parte di ospiti internazionali selezionati.

Siamo orgogliosi di poter offrire per il terzo anno consecutivo un’opportunità concreta per lo sviluppo del business degli sviluppatori italiani di videogiochi. Dopo l’esperienza fatta lo scorso anno in piena emergenza sanitaria, siamo pronti a tornare con un’edizione ancora più ricca di opportunità e visibilità per l’industria italiana in un contesto di mercato globale. First Playable sarà una vetrina internazionale d’eccezione per i migliori videogiochi e professionisti italiani, a cui sarà dedicata anche una cerimonia di premiazione per gli Italian Video Game Awards assegnati da una giuria d’eccellenza internazionale.

Thalita Malagò, Direttore Generale di IIDEA

Gli Italian Video Game Awards (IVGA)

Sempre nelle date del 1 e del 2 luglio, è prevista una diretta dedicata agli Italian Video Game Awards (IVGA), dove verranno assegnati premi per le migliori produzioni videoludiche nazionali. La cerimonia sarà tenuta al Museo delle Navi Antiche di Pisa, ospitato all’interno delle sale e delle campate degli Arsenali Medicei. Il motivo di tale location è quello di accostare e unire un mondo contemporaneo (e per molti avveniristico) come quello dei videogiochi al mondo dell’arte antica che richiama la navigazione e la scoperta.

Qui in Toscana ci siamo ormai così appassionati alla talentuosa capacità e intraprendenza dell’industria italiana dei videogiochi che non abbiamo avuto nessun dubbio: il 2021 vedrà la città di Pisa ospitare live la serata di gala degli Italian Video Game Awards. Proseguiremo il viaggio intrapreso nel 2019 con First Playable a Manifatture Digitali Cinema, nel set incredibile del Museo delle Navi Romane degli Arsenali Medicei: 1000 anni di storia, dal III secolo Avanti Cristo all’VII Dopo Cristo, che ci proiettano nel futuro. Vi aspettiamo in Toscana insieme a IIDEA

Stefania Ippoliti, Direttore di Toscana Film Commission
Gli Italian Video Game Awards 2021 al First Playable

Gli IVGA del 2021 saranno declinati in 5 categorie di premiazione, i cui finalisti e vincitori saranno selezionati da una giuria composta da 8 giornalisti e professionisti internazionali.

  • Best Italian Game: un premio al miglior videogioco italiano del 2021.
  • Best Italian Debut Game: premio al miglior prima opera di uno studio italiano.
  • Best Innovation: premio alla miglior innovazione in un videogioco italiano.
  • Outstanding Individual Contribution: premio al singolo professionista italiano che si è più distinto in ambito nazionale e/o internazionale.
  • Outstanding Italian Company: premio allo studio di sviluppo italiano che più si è distinto in ambito nazionale e/o internazionale.

Potete trovare maggiori informazioni su First Playable e sugli Italian Video Game Awards sul sito ufficiale dell’iniziativa, dove potrete anche registrarvi all’evento se siete sviluppatori interessati a questa opportunità. Fino al 30 aprile sono aperte anche le candidature agli Italian Video Game Awards, tutti i dettagli sono disponibili a questo indirizzo.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE First Playable

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

darq recensione ps5

Darq: Complete Edition | Recensione di un sogno lucido (PS5)

CD Projekt Red si espande: nuovo studio in Canada e nuovi progetti