Kojima confessa il suo amore segreto: il PC gaming

death stranding, hideo kojima, death stranding pc, hideo kojima intervista, hideo kojima pc

In una recente intervista orchestrata dal publisher 505 Games, il regista, designer e autore di Death Stranding Hideo Kojima ha discusso il motivo per cui ha realizzato un port del suo ultimo gioco per PC, dato che molti dei suoi giochi precedenti sono stati esclusivi per le console.

death stranding, hideo kojima, death stranding pc, hideo kojima intervista, hideo kojima pc

“Quando ho iniziato in questa industria”, ha detto, “ho lavorato su giochi per PC. È passato un bel po’ di tempo prima che iniziassi a fare giochi per console, quindi sento molto affetto e affinità verso il PC. I giochi sono sviluppati su PC, dopo tutto. Ma i giocatori PlayStation e gli utenti PC di base sono un mercato diverso, e la ragione per cui Death Stranding è stato rilasciato su PC è il semplice desiderio che il maggior numero di persone possibile sia in grado di giocare. Ciò di cui sono più orgoglioso è il fatto che abbiamo creato noi stessi la versione o il rilascio su PC. Questo è qualcosa che di solito viene dato a team esterni, quindi è un punto di orgoglio per noi“.

Kojima ha anche parlato delle difficoltà di soddisfare i giocatori PC, che ha definito “piuttosto esigenti e ricchi di opinioni sui giochi”. Ovviamente, assicurare la compatibilità con una gamma di hardware diversi non era facile, data la disparità tra hardware di fascia alta e bassa, quindi “dove fissare la linea di base era un problema importante”.

Un altro è stato quello di ottenere i giusti controlli del mouse. “Non sono molto bravo a giocare con il mouse”, ha detto Kojima, “ma la versione per PC doveva supportare i controlli del mouse, ovviamente, ma configurarli era difficile. Ho lasciato questo compito al nostro staff, però”.

In generale, l’arrivo di Death Stranding è arrivato su PC nel 2020 è stato un successo: ha ricevuto forti miglioramenti grafici e supporto ultrawide, ha fatto buon uso di DLSS, ha funzionato senza problemi, ha avuto una modalità foto impressionante.

Avete provato questa versione del kolossal kojimiano? Cosa ne pensate?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE PC Gamer

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

hades, hades vince BAFTA, hades supergiant, hades trionfa ai BAFTA, BAFTA Games Awards 2021

Hades conquista i BAFTA Game Awards

the lord of the rings gollum nuovo trailer

The Lord of the Rings: Gollum – ecco il trailer tanto atteso