No More Heroes 1 e 2 per Switch: in arrivo l’edizione fisica delle avventure di Travis

no more heroes, no more heroes: desperate struggle, no more heroes 1 e 2 edizione fisica Switch, No More Heroes Switch

Con No More Heroes III le avventure di Travis Touchdown si preparano per proseguire ufficialmente su Nintendo Switch, ma presto avremo modo per tornare a recuperare anche i primi due episodi della serie con un tocco di stile, grazie a delle loro nuove edizioni fisiche.

no more heroes, no more heroes: desperate struggle, no more heroes 1 e 2 edizione fisica Switch, No More Heroes Switch

Dopo essere usciti in formato digitale per Switch lo scorso autunno, No More Heroes e di No More Heroes 2: Desperate Struggle per Nintendo Switch arriveranno presto sul mercato in formato “cartaceo” grazie a una nuova operazione di Limited Run Games, entrambe al prezzo 34,99 dollari (al momento non conosciamo l’eventuale prezzo in euro) – con i preordini attivi dal 12 marzo all’11 aprile.

Sono previste anche edizioni da collezione di entrambi i giochi, con un sacco di chicche extra, a 69,99 dollari ciascuna. Inoltre, se pre-ordinate entrambe (al prezzo 134,99 dollari) nell’edizione “Santa Destroy Bundle”, inclusa nell’edizione ci sarà anche replica della bandiera della città di Santa Destroy.

Dato che queste uscite segnano anche il centesimo gioco fisico di Limited Run per Switch, per celebrare l’occasione il distributore americano metterà sul mercato alcune magliette a tema No More Heroes, che possono essere pre-ordinate dal sito web.

Intanto, imprevisti fisiologici permettendo No More Heroes III arriverà su Nintendo Switch la prossima estate, e in particolare il 27 agosto 2021, portando con sé una nuova ventata di follia. Il gioco è stato annunciato ai Game Awards 2019 . Ora, con le edizioni fisiche dei primi due giochi, potrete riunire la trilogia sul vostro scaffale dedicato ai giochi Switch, in bella vista.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Nintendo Life

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

hogwarts legacy lead designer polemica

Hogwarts Legacy: il lead designer Troy Leavitt si è dimesso

Aliens: Fireteam, Alien, Alien videogioco, Alien nuovo videogioco

Botte e xenomorfi nel primo gamplay trailer di Aliens: Fireteam