HOME » news

Nasce Playtonic Friends, un nuovo publisher dai creatori di Yooka-Laylee

Nel giorno del sesto compleanno dello studio di sviluppo indipendente Playtonic Games, è arrivata una sorpresa nel mondo dei videogiochi: i creatori del coloratissimo platform Yooka-Laylee hanno stretto una partnership con Awe Interactive, Fabraz e Okidokico per creare l’etichetta Playtonic Friends, un nuovo publisher sulla scena indipendente.

La consapevolezza che ci stavamo avvicinando al nostro sesto compleanno ha scatenato un sacco di telefonate tipiche dei team qui alla Playtonic. Dovremmo indossare tutti i cappelli da festa e videochiamarci insieme? Dovremmo bere qualche cocktail e tirare fuori il karaoke e cantare la nostra migliore Beyoncé? O dovremmo lanciare una nuova etichetta editoriale progettata per portare sul mercato i migliori giochi degli studi indie di tutto il mondo? Dato che quella sera avevo un po’ di mal di gola – e che la creazione di Playtonic Friends era un’ambizione seria da un po’ – abbiamo optato per questa soluzione

Gavin Price, CEO di Playtonic Games e di Playtonic

Di che aziende stiamo parlando?

Playtonic Games è uno studio formato da vecchie glorie dell’industria videoludica che hanno dato i natali a giochi come Donkey Kong Country e Banjo-Kazooie, divenuta famosa per il platform Yooka-Laylee rilasciato dopo una campagna Kickstarter di successo.

Awe Interactive è un piccolo studio di tre persone fondato nel 2019 e che ha regalato alla scena indipendente un gioco interessante come Bullets Per Minute, un misto tra sparatutto in prima persona e rhythm game, il tutto in una struttura di livelli roguelike.

Fabraz è uno studio di sviluppo indie che prende in carico sviluppatori da diverse parti del mondo (New York, Berlino, Zurigo, Bangkok…) e diversificando in questa maniera i propri disegin e la propria creatività in modo molto eterogeneo. Tra i titoli più interessanti ricordiamo Planet Diver e Slime-san, entrambi nominati in diverse premiazioni indie.

Okidokico infine è un altro piccolo studio situato in Canada, fondato da veterani dell’industria tripla A che hanno partecipato allo sviluppo di giochi come Far Cry 3, Watch Dogs, EVE Online, Assassin’s Creed Origins e tanti altri. Per il momento, gli sviluppatori si sono guadagnati la fama grazie al successo di Ok Golf.

Il progetto Playtonic Friends

Playtonic Games, dopo un 2020 abbastanza silenzioso, ha creato questa nuova etichetta editoriale per lanciare con più elasticità decine e decine di videogiochi freschi, creativi e avvincenti, aiutando in questa maniera il suo studio e i nuovi partner sopra menzionati.

Questo nuovo publisher permetterà a tutte le aziende partecipanti di utilizzare la loro esperienza nello sviluppo e nella pubblicazione di giochi indie, anche per eventuali nuovi partner futuri. L’obiettivo è quello di raggiungere il miglior pubblico possibile sfruttando l’esperienza e il successo di giochi come Yooka-Laylee e The Impossible Liar. Awe Interactive, Fabraz e Okidokico sono infatti solo i primi 3 studi che collaboreranno sotto l’etichetta Playtonic Friends, e in futuro seguiranno altri partner.

Mentre tutti da Playtonic Games sognano di diventare Zio Paperone che sguazza nella sua piscina di freddo e duro denaro, in realtà la nostra motivazione per la creazione di Playtonic Friends è stata quella di prendere ciò che abbiamo imparato sulla produzione e sul rilascio di videogiochi e di usarlo per aiutare gli sviluppatori in una maniera simile alla ricerca di un percorso fruttuoso verso il mercato. Detto questo, uno yacht ormeggiato sulle rive di Monte Carlo sarebbe bello.

Steph Darrah, Business Development Manager di Playtonic

Vi aggiorneremo con i nuovi progetti in cantiere di Playtonic Friends e dei suoi studi di sviluppo appena ne sapremo qualcosa a riguardo!

Da non perdere: Torna Playstation Home con 4 mesi di giochi gratis

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

super mario 3d world + bowser's fury copertina

Super Mario 3D World + Bowser’s Fury | Ecco il trailer di lancio

Il gameplay di Deathloop si mostra in un nuovo trailer