Crusader Kings III ha venduto oltre 1 milione di copie

Vi abbiamo già parlato qui di Crusader Kings III, grand strategy game di Paradox Interactive, come il gioco strategico definitivo e come probabile apice del genere. Adesso pare anche che dopo le lodi della critica e del pubblico giocante, stia arrivando anche un buon successo economico.

Nato come gioco indie dall’allora acerba Paradox, Crusader Kings ha avuto il suo exploit con il secondo capitolo della saga, che ha contribuito a consacrare l’azienda svedese come esperta di titoli strategici. Un lento ma inesorabile successo che ha permesso a Crusader Kings II di durare il doppio degli anni previsti, il tutto grazie a un’ottima interazione tra meccaniche strategiche e impianto GDR.

Crusader Kings III, uscito lo scorso 1 settembre su PC, è l’esatta coronazione di questa dicotomia. Il gioco ha una profondità tale che abbiamo visto giocatori compiere le gesta più assurde, come diventare una setta di cannibali per mangiare il Papa, mentre dall’altro lato il tipico mod support di Paradox sta contribuendo ad approfondire e personalizzare sempre di più l’esperienza di gioco a seconda dei gusti degli utenti. Abbiamo perfino trovato una mod che aggiunge gli skateboard!

Adesso, finalmente Crusader Kings III sta avendo anche il successo economico che merita. Nel recente rapporto trimestrale pubblicato dall’azienda, il CEO di Paradox Ebba Ljungerud ha rivelato che il titolo ha venduto oltre 1 milione di unità dal suo lancio sul mercato. Un numero impressionate già di per sé, ma se consideriamo che il gioco fa anche parte dell’Xbox Game Pass da cui non vengono contate le vendite, i numeri fanno riflettere molto.

Un passaggio del report in particolare pone tra gli aspetti vincenti di Crusader Kings, secondo il CEO, la perseveranza di Paradox nel proseguire metodicamente nello sviluppo dei propri franchise, utilizzando i nuovi titoli come fondamenta su cui basare le esperienze di gioco future.

Il successo del lancio di Crusader Kings III è un’altra prova del valore di possedere e sviluppare metodicamente i nostri franchise. Cursader Kings III è, come la maggior parte dei nostri giochi di successo, il risultato di diverse iterazioni di gioco. Spesso il primo gioco di un franchise non è un successo, ma pone invece le basi per i futuri sequel costruendo una base di giocatori, un marchio e le conoscenze per sviluppare gradualmente giochi migliori.

Attualmente Crusader Kings III su Metacritic ha un punteggio totale di 91, un numero che lo rende tra i titoli più apprezzati del 2020, nonché uno dei giochi più quotati su PC assieme a Microsoft Flight Simulator, Hades e Half Life: Alyx. Si tratta anche del punteggio più alto mai raggiunto da un gioco Paradox. Contiamo di trovare una sua nomination ai Game Awards domani 18 novembre, sperando che riesca poi a portare eventualmente qualche premio in bacheca durante la cerimonia di dicembre.

Ci troviamo ancora all’inizio del supporto che Paradox ha previsto per il suo gioco, e come ogni utente affezionato all’azienda sa già, DLC e aggiornamenti porteranno la profondità di gioco a nuovi livelli come succede per ogni altro titolo del circuito Paradox: Europa Universalis, Stellaris, Cities Skylines per dirne alcuni. Siamo sicuri che vedremo i numeri delle vendite aumentare sempre di più.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

tutte le mappe del tesoro di assassin's creed valhalla

Assassin’s Creed: Valhalla | Guida mappe del tesoro

Paradox esce dalla sua zona di comfort con Empire of Sin