Mass Effect Remastered Trilogy: cosa aspettarci da questa nuova versione

mass effect remastered trilogy

L’N7 Day è davvero dietro l’angolo (il 7 Novembre) e, per fortuna, l’annuncio della Mass Effect Remastered Trilogy è molto più di un’idea. Gli ultimi rumors riguardanti l’attesa remaster parlano di un possibile rinvio al 2021 anziché 2020, anno piuttosto funesto per le ultime uscite sul mercato, a causa dell’emergenza pandemica da COVID-19 che ha inesorabilmente rallentato tutti i settori produttivi, non solo quello dell’industria videoludica.

I rumors sulla trilogia però sono tutt’altro che nuovi, nel corso del tempo sono diventati una sorta di leitmotiv sulle testate del settore, sarebbe in ogni caso ottimo avere la trilogia a portata di mano su console di nuova generazione, con una grafica pulita e un gameplay più incline all’innovazione attuale.

La remaster può includere un paio di maggiori innovazioni su titoli già di per sé perfetti. Tra le motivazioni di un possibile delay della trilogia sta nella natura del primo Mass Effect, che ha debuttato nel 2007 ed è il capitolo più vecchio dei tre. Un completo rifacimento di Mass Effect pare essere in cantiere, i fan non vedono l’ora di iniziare la loro avventura e le loro romance con personaggi graficamente più ridefiniti.

Inoltre, le storie del personaggi secondari possono essere raccontate meglio che, a causa dei tagli nei costi di produzione di Mass Effect 2, sono state proposte come dossier. I dossier non sono altro che missioni secondarie, totalmente slegate dal main plot e quindi missabili, dedicate ai companion riguardo vari aspetti della loro vita e del loro passato. Molti di questi dossier sono stati tagliati fuori dal contenuto finale della trilogia che, ci auguriamo, possa far ritorno nella remastered trilogy.

Ad esempio, la storia secondaria dedicata al personaggio di Ashley Williams e monca di tutta la parte che concerne la sua ricerca di fede, e altro ancora nei confronti di Javik e tante altre conversazioni non più introdotte nel contenuto finale. Se BioWare riuscisse ad implementare tutti i contenuti extra all’interno della remaster, l’esperienza del viaggio del Comandante Shepard diventerà definitiva, con dei companion più completi, caratterizzati e realistici.

Non ci resta che attendere ulteriori novità sulla tanto attesa remastered trilogy in uscita nel corso del prossimo anno, magari, proprio durante l’N7 Day.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE GAME RANT

Articolo a cura di Pia Colucci

Barese born & raised, sono nata a pane e videogiochi. Il mio battesimo è stata l'Amiga 500 di mia sorella, con l'arrivo di Playstation non ho mai più lasciato il joypad.

Sono una psicologa e mi occupo di divulgazione in materia di psicologia, videogiochi e digital media. Non ho molte passioni a parte i gatti rossi, le birre e il Giappone.

I miei videogiochi preferiti? Sicuramente troppi, ma spero sempre in un remake di Xenogears. Lo ribadisco almeno una volta all'anno e su qualsiasi mia bio presente in rete.

watch dogs legion

Watch Dogs: Legion | Recensione (PS4)

Ho rotto Baldur’s Gate 3 perché ho ammazzato tutti i goblin (e invece era colpa di Larian)