BioShock: Rapture torna a vivere in questa mod di Half-Life: Alyx

Bioshock, Ken Levine annuncia che il suo prossimo gioco è nelle ultime fasi di pre-produzione

BioShock è una di quelle serie che mancano a molti giocatori, forse anche a causa del triste destino di Irrational Games, ma mentre emergono le voci su un nuovo gioco firmato Ken Levine (ne abbiamo parlato qui), in nostro aiuto arriva una splendida mod di Half-Life: Alyx che ricostruisce le atmosfere del primo BioShock in VR.

L’autore è wim.buytaert.1988, che l’ha assemblata attraverso le risorse del workshop di Alyx. Non si tratta com’è ovvio di una vera e propria “total conversion” e parecchi sono gli elementi mutuati da Alyx (a partire dall’interfaccia e dall’equipaggiamento), ma per tornare nella folle e terribile utopia di Andrew Ryan siamo pronti a sopportare tutto.

Volete provare la mod immergendovi ancora una volta in un oceano di orrori?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE UploadVR

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

ghost-of-a-tale-header

Ghost of a Tale | Recensione (Switch) La bellezza di una favola, un angolo alla volta

Vampire The Masquerade: Bloodlines 2, Paradox Interactive, Hardsuit Labs, Vampire The Masquerade: Bloodlines 2 abbandono sceneggiatrice

Vampire The Masquerade – Bloodlines 2 perde un’altra sceneggiatrice, problemi in vista?