Wolfenstein II: The New Colossus Switch ha finalmente una data

Wolfenstein II: The New Colossus Switch

Bethesda Softworks ha finalmente annunciato la data di rilascio dell’ultimo capitolo dell’originale sparatutto in prima persona per la Nintendo Switch

[amazon_link asins=’B00DDPHP84,B00UTQPX16,B071JRQWF3,B00CYH0YHQ,B00WMBI1C4′ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’3a6c4153-47d1-11e8-afb2-1fcab095d86d’]

Wolfenstein II: The New Colossus Switch sarà pubblicato venerdì 29 giugno, sviluppato da Panic Button con il supporto dei developer MachineGames.

Wolfenstein II: The New Colossus Switch è realtà!

il nuovo capitolo della saga di Wolfenstein arriva su Switch in versione completa senza censura alcuna, trama compresa. Il giocatore potrà vestire i panni di BJ Blazkowicz in una storia potente, costellata da personaggi straordinari e da situazioni piene d’azione. Uno sparatutto in prima persona che tratta i temi della libertà in un’ucronia estremamente ben caratterizzata.

La versione per Nintendo Switch porta con se tutti i vantaggi della portabilità e dei controller di movimento in grado di offrire al giocatore un’ esperienza unica rispetto alle alter console. Riempite i caricatori, calibrate la mira, fate spazio nella vostra borsa per portarvi dietro un videogioco che non dimenticherete facilmente!

Se non ne avete mai sentito parlare prima date un’ occhiata alla nostra recensione, se avete spolpato il gioco originale allora crediamo sia l’ora che mettiate le mani sui DLC: Le Avventure di Pistolero Joe, I Diari dell’agente ombra letale, Le mirabolanti imprese di Capitan Wilkins.

Wolfenstein II: The New Colossus Switch data uscita

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Fortnite arriva in cina tencent

Tencent investirà 15 milioni di dollari per portare Fortnite in Cina

Vampire The Masquerade. White Wolf annuncia la Quinta Edizione