Monster Hunter Rise è in sviluppo su RE Engine

Nella giornata del 18 settembre, durante un Nintendo Direct Mini, Capcom ha rivelato due titoli di Monster Hunter in arrivo su Nintendo Switch. Il primo gioco mostrato, Monster Hunter Rise, era stato preceduto da alcuni rumor che lo volevano sviluppato sul RE Engine, il famoso motore di gioco che è servito per creare Resident Evil 7: Biohazard e Devil May Cry 5. Ora è arrivata la conferma ufficiale.

Monster Hunter Rise sarà un’esclusiva di Nintendo Switch e avrà luogo in un’ambientazione del tutto nuova sviluppata in verticale, tra arrampicate, insetti-rampino e lupi cavalcabili. Sebbene la grafica non sia così ben dettagliata come quella di Monster Hunter World, né lo stile artistico sembri così ispirato come Monster Hunter Stories 2: Wings of Ruin, altro titolo mostrato nella Direct, a molti è sembrato che il motore di gioco utilizzato fosse una versione del RE Engine compatibile per Switch.

Combattimento con un nuovo mostro di Monster Hunter Rise

Socks, il community manager della divisione britannica di Capcom ha chiarito ogni dubbio su Twitter quando alle numerose domande poste dai fan ha risposto che sì, si tratta del RE engine. Il motore della casa giapponese ormai è una garanzia e viene sfruttato anche per titoli non inerenti al franchise di Resident Evil.

Riguardo il gioco, potete trovare ulteriori informazioni come mostri e compagni animali in questo articolo e sul sito ufficiale, o potete guardare qui la Direct dedicata interamente a Monster Hunter andata in onda dopo la mini conferenza di Nintendo. Vi ricordiamo che l’esclusiva Monster Hunter Rise arriverà il prossimo 26 marzo 2021 solo su Switch.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Gaming Bolt

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

Empire of Sin: mafia e gangster arrivano il 1 dicembre

MXGP 2020, motocross e fango su PC e console a dicembre