HOME » news

Un modder ha scoperto un emulatore PS1 dentro il remake di MediEvil

medievil ps4, medievil ps4 emulatore, medievil, medievil ps4 silent hill, silent hill, emulatore ps1, emulatore playstation 1, emulatore playstation 1 playstation 4

Quanti segreti può contenere un videogioco, in termini di easter-egg e altre sorprese? Tanti, soprattutto se il gioco è il remake di un classico PS1 come MediEvil.

Lance McDonald, un modder di certo intraprendente, ha esplorato il gioco in lungo e in largo fino a scoprire un vero e proprio emulatore della PlayStation 1, inserito dai programmatori per far girare il MediEvil originale all’interno del gioco (cosa che va a costituire un simpatico easter-egg).

Com’è facile immaginare il modder non ha perso tempo e ha colto la palla al balzo per fare una serie di prove con l’emulatore, iniziando con l’installazione di del primo Silent Hill. Il risultato non è decisamente pazzesco (glitch grafici e imperfezioni ovunque), però il gioco gira, per la gioia di tutti gli appassionati che vorrebbero provare il brivido di un esperimento particolare.

McDonald ha inoltre provato altri titoli, come Wild Arms e Syphon Filter, ma purtroppo i risultati non sono stati buoni, quindi chi pensa di poter usare questo stratagemma per un bel tuffo nel passato dovrà andarci davvero con i piedi di piombo.

medievil ps4, medievil ps4 emulatore, medievil, medievil ps4 silent hill, silent hill, emulatore ps1, emulatore playstation 1, emulatore playstation 1 playstation 4
Ah, il buon vecchio sir Daniel <3

Rimane la speranza che presto Sony si attrezzi per soddisfare la nostra voglia di retrogaming, magari attraverso la chiacchiaerata retrocompatibilità di PS5.

Cosa ne pensate?

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Shin Megami Tensei V atteso su Nintendo Switch nel 2021

Shin Megami Tensei V uscirà nel 2021, in arrivo la remaster del III

nintendo intende espandersi nel mobile

Nintendo punta al mobile gaming