The Last of Us Parte II non avrà DLC né comparto multiplayer, parola di Druckmann

The Last of Us Parte II, The Last of Us, TLOU2, Naughty Dog, Playstation 4, sony interactive entertainment

Com’era lecito aspettarsi, The Last of Us Parte II è stato il gioco più discusso e venduto della settimana, e com’è ovvio qualcuno ha già chiesto a Neill Druckmann, suo director, quali siano i piani per il futuro di questo kolossal fra espansioni e altri contenuti.

In caso lo abbiate già finito e aspettaste qualche DLC per continuare a esplorare il mondo post-apocalittico di TLOU 2, brutte notizie per voi: Druckmann ha infatti dichiarato in una recente intervista che non ci sono piani per espansioni narrative. Non dobbiamo quindi aspettarci operazioni analoghe a quella Left Behind, lo spin-off di The Last of Us uscito nel 2014 nel quale ci ritrovavamo a seguire Ellie e la sua fidanzata Riley nel cuore di un centro commerciale abbandonato di Boston. Una vicenda che di fatto faceva da prologo al primo episodio della serie, mostrandoci un pezzo della vicenda di Ellie prima del suo incontro con Joel.

The Last of Us Parte II, The Last of Us, TLOU2, Naughty Dog, Playstation 4, sony interactive entertainment

Nessun piano neanche per un comparto multiplayer di TLOU2, aspetto invece presente nel primo The Last of Us: a una domanda in merito, Druckmann ha dato una risposta abbastanza ironica: “Ricordo quando facevamo giochi multiplayer…”. Chiara l’antifona, no?

State giocando a The Last of Us Parte II? Lo avete già concluso? Vi ricordiamo, in caso non lo abbiate ancora fatto, di dare un’occhiata alla nostra recensione.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Wccftech

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

rimandato tales of arise

Tales of Arise di Namco rimandato a data da destinarsi

The Surge, Deck 13, Focus Home Interactive

Focus Home Interactive ha acquisito lo studio di The Surge