HOME » news

Phil Spencer su Xbox Series X: “Prezzo competitivo e canone mensile per agevolare le famiglie”

La situazione economica mondiale è complicata: l’emergenza COVID-19 ha colpito, chi più chi meno, un po’ tutti e ha avuto effetti nefasti non solo sulla salute e sulla routine quotidiana delle persone, ma anche sulla situazione economica delle famiglie, soprattutto di quelle che già erano in difficoltà e non particolarmente abbienti.

In questa situazione generale, l’acquisto di una console per videogiochi potrebbe non essere vista come una priorità, ma va detto che anche l’industria videoludica muove l’economia e il potere d’acquisto di una famiglia si può rilevare da molteplici fattori, tra cui anche appunto la possibilità di tenere fronte a spese di questo tipo.

Microsoft si dice pronta ad attuare varie misure per agevolare tutte le famiglie che vorranno comprare una Xbox Series X o che preferiranno aspettare ancora un po’ e continuare con la old-gen. La recessione economica è uno degli argomenti che maggiormente sta mettendo a dura prova le aziende produttrici che devono decidere quali prezzi proporre al pubblico.

La società di Redmond, nelle parole di Phil Spencer rilasciate alla BBC, vuole permettere a chiunque di poter usufruire della next-gen, anche se non è semplice farlo generando comunque introiti significativi. La domanda, speiga Spencer, che si stanno ponendo di più in queste settimane è: “Come possiamo renderla più economica possibile?”.

Ebbene, prezzo competitivo, senza alcun dubbio, ma la proposta che si sta facendo avanti negli ultimi giorni è quella di potenziare l’abbonamento a un canone mensile, l’Xbox All Access.

Abbiamo un programma di abbonamento Xbox All Access che consente alle persone di acquistare la loro prossima console pagando un canone mensile. E se ora non è il momento di acquistare una nuova console, e vuoi rimanere con la console che hai, continueremo a supportare quella console

Altro punto interessante dell’intervista è la priorità data da Microsoft ai servizi piuttosto che alle unità vendute:

La nostra strategia non ruota attorno al numero di Xbox che vendiamo quest’anno. Ci concentriamo sulla fornitura di servizi tramite Xbox Game Pass, che consente alle persone di creare la propria libreria a un costo mensile. Compatibilità con le versioni precedenti significa che la console che hanno supporterà migliaia e migliaia di giochi. Lo Smart Delivery significa che quando passeranno alla generazione successiva, i giochi si sposteranno su di essa.

Insomma, Microsoft ha un piano e sicuramente anche Sony non sarà da meno. Per saperne di più, dovremo aspettare i prezzi ufficiali delle console e le eventuali iniziative per spingere il prodotto sul mercato.


Leggi anche: La guerra tra PS5 e Xbox Series X non si combatte solo con i teraflops.

FONTE VG247

La Mass Effect Trilogy Remastered finirà sotto i nostri alberi di Natale? [Rumor]

need for speed heat primo gioco EA con cross-play

Need for Speed Heat è il primo gioco EA con il cross-play