PT di Kojima torna a vivere in questa mod di Half-Life: Alyx

Half Life: Alyx: Valve rilascia gli strumenti per creare livelli in VR

PT (sigla che sta per playable teaser), la famigerata e sfortunata demo di Silent Hills, episodio della serie horror nipponica di Konami che l’azienda aveva affidato a Hideo Kojima, torna a rivivere in VR in quest’affascinante mod di Half-Life: Alyx del creator AmbientDruth.

Il livello (realizzato attraverso gli strumenti ufficiali del Workshop di HL: Alyx, di cui abbiamo parlato qui) è ancora in fase di costruzione e il creator ha già detto che è al lavoro per ricreare l’intera demo, il cui svolgimento era legato al sopraggiungere di diversi eventi paranormali. Tuttavia, nel video sono presenti già molti dei tratti iconici di PT, a cominciare dalla radio accesa e martellante.

Ricordiamo che Silent Hills venne cancellato ormai circa cinque anni fa, in seguito agli attriti fra Hideo Kojima e la Konami, e che solo ultimamente l’azienda nipponica è tornata a dare indizi su un nuovo episodio della serie, come vi abbiamo raccontato in quest’articolo.

>>Avete già letto la nostra story sulla rivalità fra Resident Evil e Silent Hill?

Ve la consigliamo: Orrori a confronto: Silent Hill e Resident Evil verso la next gen<<

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE DualShockers

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

valorant-arriva-su-console

Valorant su console ha un prototipo (ma potrebbe non uscire)

Copertina per l'approfondimento su Astartes

Astartes: capire l’opera di Syama Pedersen