PlayStation: 10 milioni di dollari agli studi indie durante la quarantena

playstation offre 10 milioni di dollari agli studi indie

L’emergenza COVID-19 sta mettendo in ginocchio molte aziende e anche i videogiochi non fanno eccezione. Anche se lo smart working si sta rivelando una contromisura efficace contro il calo della produttività, non è abbastanza per far fronte al problema in modo definitivo.

Se questo è vero per gli studi che sviluppano titoli tripla A – basti pensare al rinvio di The Last of Us: Part II – lo è ancor di più per gli studi indie non in grado di sostenere una chiusura prolungata. Per questo PlayStation ha deciso di mettere sul piatto una cifra considerevole per aiutare i developer indipendenti.

Il presidente di PlayStation, Jim Ryan, ha annunciato la Play At Home Initiative che include un fondo creativo da $ 10 milioni per gli sviluppatori indipendenti in difficoltà finanziarie a causa dell’epidemia di COVID-19.

I dettagli sul fondo e i criteri saranno resi disponibili in un secondo momento, ha dichiarato Ryan che ha anche spiegato quanto segue:

Gli sviluppatori indipendenti sono vitali per il cuore e l’anima della comunità di gioco e comprendiamo le difficoltà e le lotte finanziarie che devono affrontare molti studi di gioco più piccoli.

Jim Ryan ha sempre riconosciuto l’estrema importanza che i titoli indie hanno per l’industria, dichiarando più di una volta che PlayStation è forte sostenitrice del movimento, di essere pronta a finanziare i progetti più interessanti anche in ambito realtà virtuale.

L’iniziativa non si ferma qui, PlayStation sta inoltre regalando Journey e Uncharted: The Nathan Drake Collection a tutti i clienti PS4 per un periodo di tempo limitato (da mercoledì 15 aprile a martedì 5 maggio) per ribadire agli utenti di rimanere a casa, al sicuro.

Durante questi giorni di distanziamento fisico, i fan si sono rivolti ai videogiochi per momenti di tregua e divertimento. Alla Sony Interactive Entertainment, abbiamo il privilegio di offrire questo tanto necessario intrattenimento. Sappiamo che questo è solo un piccolo passo e siamo grati di poter offrire questo supporto ai nostri giocatori, alle nostre comunità e ai nostri partner.

Quella dedicata agli studi indie non è la prima iniziativa sostenuta da Sony da quando è iniziata l’emergenza. L’azienda infatti ha devoluto ben 100 milioni di dollari alle persone colpite dal contagio.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Gamesindustry

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

play modena 2020

PLAY 2020 si terrà dall’11 al 13 settembre

ff7 remake guida accessori

Final Fantasy 7 Remake | tutti gli accessori