Monster Hunter World: presentata la roadmap dei contenuti del 2020

monster hunter world

Sapete con cosa ha fatto tanti soldi mamma Capcom?
Si, ne ha fatti molti con Resident Evil 2 Remake, ne ha fatti leggermente meno con Devil May Cry V e ne farà moltissimi con il prossimo Resident Evil; se c’è qualcosa che però nel portafogli di Capcom porta sempre risme infinite di banconote, quel qualcosa non è altri che Monster Hunter.

La saga di Monster Hunter per i giapponesi ha lo stesso appeal di Call Of Duty per noi occidentali: un videogioco a cui approcciarsi durante il corso di un intero anno, tanti sono i contenuti di cui è farcito e tante sono le meccaniche di cui il gioco è composto. Il titolo ha da poco ottenuto anche la sua espansione Iceborne su entrambe le piattaforme, giungendo ad un notevole stato di completezza.

L’arrivo di Iceborne su PC ha fatto registrare a Capcom altri ottimi risultati monetari, con altre milioni di copie vendute e altri giocatori soddisfatti. Quello che adesso Capcom farà con il titolo sarà supportarlo, per mesi e mesi.

L’azienda giapponese ha infatti pubblicato ufficialmente la roadmap dei prossimi sviluppi che ha intenzione di applicare al titolo, vediamoli insieme.

Monster Hunter World continuerà ad attentare al nostro tempo libero.

Nonostante qualche problemino tecnico legato alla versione Steam del titolo (specie per quanto riguarda i salvataggi e l’uso della CPU), Iceborne rappresenta la prima grande espansione dell’ultima iterazione della saga di caccia più famosa del mondo dei videogiochi. Purtroppo l’arrivo in ritardo di Iceborne all’interno del mercato dei PC ha comportato un ritardo nei contenuti rilasciati per questa seconda versione e la roadmap pubblicata da Capcom promette di mettere in pari le versioni del gioco entro il mese di aprile.

Gennaio per Monster Hunter World sarà mese di eventi e questi accadranno in contemporanea su entrambe le versioni; l’evento Grand Appreciation Fest durerà dal 24 Gennaio al 13 Febbraio. Febbraio vedrà per la versione console di Monster Hunter World Iceborne l’arrivo di delle quest a tempo limitato mentre la versione PC riceverà finalmente il Rajang e l’ambientazione Guilding Lands Volcanic Region. Marzo sarà il mese per vedere l’arrivo, sulla versione PC del gioco, dello Stygian Zinogre e di Safi’Jiiva. Per quanto riguarda Aprile, mese in cui si raggiungerà la tanto agognata parità tra versioni, farà si che su PC e console si potranno affrontare nuove versioni di mostri già esistenti.

E maggio?
Maggio sarà per Monster Hunter World un momento molto importante a causa del major title update che porterà all’interno del mondo di giochi alcuni dei mostri preferiti dai fan apparsi nei precedenti capitoli della saga. Il mese di maggio sarà anche il mese in cui Capcom pubblicherà la road map riguardante i contenuti della seconda metà dell’anno, insieme (magari) all’annuncio di una nuova misteriosa versione di gioco prevista per il prossimo anno.

Monster Hunter World, insomma, non ha assolutamente intenzione di fermarsi e di lasciarsi rubare lo scettro di titolo più popolare di Capcom durante il corso del 2020. Il titolo di Capcom, forte di qualità intrinseche nel gameplay rinnovato e nei contenuti potenziati all’inverosimile, continuerà a tenere incollati i suoi giocatori con nuovi mostri, nuove sfide e nuovi eventi.

Starà alla next generation presentare ai giocatori una motivazione per abbandonare il titolo e passare altrove.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

lootboxe nhs

Loot box e gioco d’azzardo, l’opinione delle autorità inglesi.

rainbow six siege

Ubisoft denuncia la fonte degli attacchi DDos a Rainbow Six Siege