Durante il PC Gaming Show, tenutosi all’E3 2019, è stato mostrato il trailer di un horror molto interessante dal titolo Moons of Madness. La sua uscita è prevista per Halloween 2019, quindi, presumiamo nel mese di ottobre. La storia parla di un gruppo di scienziati che, esplorando Marte, si ritrovano a dover fronteggiare una minaccia “tentacolare”.

La parola “madness” e i lunghi tentacoli che si intravedono anche nel filmato non possono che far pensare a un certo scrittore americano, creatore di una delle cosmologie letterarie più famose e stimolanti di sempre: H.P. Lovecraft.

Lovecraft sempre più presente all’appello

Il Ciclo di Cthulhu ha da sempre influenzato gli altri media, tra cui anche i videogiochi. Nell’ultimo periodo, in particolare, sembra che le case di sviluppo vogliano catturare l’orrore cosmico lovecraftiano con maggior attenzione rispetto al passato.

Non è semplice, perché l’horror lovecraftiano è subdolo, non facilmente riproducibile e, infatti, i risultati non sempre sono di altissimo livello. Recentemente, ci ha provato Cyanide Studio, la software house della serie Styx, che ha voluto regalare ai giocatori le angoscianti e sovrannaturali atmosfere del Richiamo di Cthulhu.

Call of Cthulhu è un buon prodotto, ma non è riuscito a soddisfare pienamente la nostra voglia di Lovecraft, anche a causa di una componente ruolistica non sfruttata a pieno regime. Le investigazioni di Edward Pierce nella città portuale di Darkwater hanno comunque saputo darci un assaggio delle sensazioni che possono scaturire immergendosi nell’incubo lovecraftiano.

Qui potete leggere la nostra recensione.

Zoetrope Interactive, invece, ha portato recentemente su console un videogioco già presente su Steam da qualche anno, Conarium. Un indie ispirato a Le montagne della follia che ha saputo cogliere, pur mantenendosi a debita distanza dall’eccellenza, le sfumature del’orrore fantascientifico e onirico della letterature lovecraftiana. Anche di questo titolo, potete leggere la nostra recensione.

Non solo esperienze narrative, i miti di Cthulhu sono stati riproposti di recente anche sotto altra forma. Blini Games ha portato la sua concezione e la sua interpretazione dei miti lovecraftiani in salsa rogue-like. Lovecraft’s Untold Stories, infatti, è un rogue-like, con comandi semplici e power up da scovare in giro per la mappa. Gli scenari sono generati casualmente, creando una sensazione di morbosa scoperta ad ogni run. Potevamo non averlo recensito? Assolutamente. Leggete cosa pensiamo di questo titolo.

call of cthulhu, gioco lovecraftiano

Prossimi arrivi in casa Lovecraft

Giochi in uscita che tenteranno di risvegliare i Grandi Antichi ne abbiamo? Certo, due in particolare. Oltre al citato Moon of Madness, questo mese sarà la volta di The Sinking City, un videogioco sviluppato da Frogwares che sembra non voler fare da comparsa e rimanere relegato in quel limbo, in cui rimangono intrappolati i videogiochi su Lovecraft nella media o che non sono né carne né pesce.

The Sinking City è un progetto ambizioso e ci vogliamo sbilanciare. Chi scrive questo articolo è un fan di Frogwares che ripone molta fiducia in questo titolo: la mia previsione è che The Sinking City diventerà un modello di riferimento per chiunque voglia sviluppare un gioco ispirato a Lovecraft. Speriamo di non aver toppato.

Altro titolo in uscita è Transient, che emergerà dall’abisso nel 2020. Transient è un mix di Lovecraft e cyberpunk, due parole che insieme riescono a vendere il prodotto a scatola chiusa. La speranza è che i videogiochi, crescendo sempre di più, riescano a portare in alto il nome del solitario di Providence.

E voi, cosa pensate della produzione videoludica lovecraftiana? Ci sono titoli che hanno, più di altri, riprodotto fedelmente la paura più antica dell’uomo, cioè l’ignoto?

Se volete conoscere gli horror presentati all’E3, leggete le nostre news su Ghostwire Tokyo e Blair Witch.

5/5 (3)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!