Nel corso degli scorsi giorni le notizie riguardanti un nuovo capitolo riguardante il meraviglioso mondo di Alien si sono susseguite in modo davvero costante, portando ad una serie di sviluppi che abbiamo raccolto in un singolo articolo.

Tutti questi sviluppi però non sembra essere culminati in quello che il grande pubblico voleva perché oggi è arrivata la conferma di una brutta notizia: nessuno è al lavoro sull’eventuale seguito di Alien Isolation, titolo del brand apprezzato da pubblico e critica che ha segnato una specie di rinascita ludica per il mondo degli Xenomorfi.

Vediamo con più precisione cosa è successo questa volta.

Alien Isolation ed il riposo degli xenomorfi.

Alien close up su xenomorfo

A parlare è stato TQ Jefferson, vice presidente della divisione che si occupa di sviluppo esterno presso FoxNext, ovvero la divisione ludica del conglomerato Fox.

Durante una sua intervista in cui parlava delle reazioni che il pubblico ha avuto nei confronti di Alien: Blackout, il videogioco mobile che terrorizzato il mondo quasi quanto il mai troppo chiacchierato Diablo Immortal, Jefferson ha dichiarato che il brand di Alien è tanto aperto e vasto da poter essere traslato in praticamente qualsiasi cosa, ma per il momento non ci sono piani per un eventuale Alien Isolation 2.

Sega e Creative Assembly (Software house che hanno lavorato all’Alien Isolation originale), per il momento, sono impegnate su differenti progetti ed il brand di Alien potrà essere apprezzato dai fan in due differenti progetti: su cellulare con Alien: Blackout e in uno sparatutto multigiocatore sviluppato da Cold Iron Studios.

A volte il successo paga ma non abbastanza; questo potrebbe essere un buon modo per riassumere la parabola di Alien Isolation.
Noi nel dubbio incrociamo le dita, sperando di poter rivedere gli affascinanti xenomorfi sugli schermi casalinghi molto prima di quanto sia lecito aspettarsi.

5/5 (1)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!