Bayonetta su PS4? Secondo Hideki Kamiya è impossibile

bayonetta ps4

È inutile negarlo: Nintendo sa giocarsi molto bene le sue carte. Dopo il flop di Wii U, l’azienda giapponese ha saputo riprendersi alla grandissima, sfornando quella che attualmente è l’hardware dei record. Stiamo parlando, ovviamente di Nintendo Switch. Ma cosa sarebbe una console senza  dei grandissimi giochi? Ebbene, se Nintendo Labo ci ha fatti tornare ai tempi in cui, da bambini, cercavamo di costruirci oggetti con le scatole di cartone, l’annuncio di Bayonetta 3 ha fatto saltare tutti dalla sedia. Non solo, sempre in occasione dei Game Awards 2017, Reggie Fils-Aime ha annunciato che presto anche i primi due capitoli della saga approderanno sulla console ibrida del momento. Come molti ricorderanno, il franchise era precedentemente disponibile per tutte le piattaforme, prima di divenire un’esclusiva Nintendo. Molti si staranno chiedendo se ci sia qualche possibilità per il ritorno di Bayonetta su altre console. Secondo Hideki Kamiya, però, tutto questo è impossibile.

Bayonetta su PS4? Pura utopia!

Chiunque ami i videogame made in Japan, e chiunque ami i grandi videogiochi più in generale, non può non amare o non aver mai sentito parlare di Hideki Kamiya. L’istrionico director ha prestato la sua mente geniale ad alcune delle pietre miliari del gaming. Resident Evil 1 e 2, Devil May Cry, Okami, la saga di Bayonetta, e la lista potrebbe essere ancora molto lunga. Se a tutto questo ci aggiungiamo una personalità eccentrica come poche altre, possiamo facilmente comprendere quanto Kamiya non sia un semplice game designer, ma un personaggio quasi unico nel suo genere. Proprio per questa ragione, potevamo mai attenderci da lui una risposta che fosse banale e scontata?

La domanda però , c’è da dirlo, era di quelle scontate. Dato l’enorme successo di pubblico e critica ottenuto da Bayonetta 2, che con buona probabilità si estenderà anche al terzo capitolo, alcuni fan nutrivano la speranza che il gioco potesse approdare nuovamente su Playstation 4. Ebbene, la risposta di Kamiya-san non ha lasciato adito a dubbi. Volete Bayonetta su PS4? E allora, a questo punto, perché non chiedere a Nintendo anche Mario e Zelda? In parole povere, il game designer ha chiuso a doppia mandata ogni possibile spiraglio. D’altra parte, considerando con quanta cura Nintendo protegge le proprie “creature”, non c’era da aspettarsi niente di diverso.

Quali sono le prossime mosse di Hideki Kamiya?

bayonetta 3 annunciato
La strega più amata dei videogame sta per tornare!

Incassato lo scontato no per il ritorno di Bayonetta su Playstation 4, torniamo a parlare di Kamiya-san. In passato, il creativo aveva affermato di avere tanto idee per la testa. Una di queste riguardava un crossover tra Devil May Cry e Bayonetta. Non spostandoci da DMC, Kamiya aveva dichiarato di avere grandi progetti per un eventuale prossimo capitolo della saga Capcom. Ebbene, stando ai rumour trapelati su Devil May Cry 5, è assai probabile che il publisher giapponese abbia ascoltato l’appello del director.

Restate sintonizzati per ulteriori news in merito. Se desiderate altre news su Bayonetta, cliccate il nostro articolo relativo al supporto per gli Amiibo del videogame.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

RollerCoaster Tycoon Touch

Atari sotto accusa per Roller Coaster Tycoon Switch

fallimento EA fifa 18

Vi racconto il mio mese orribile su Fifa 18, ennesimo fallimento EA