Microsoft potrebbe non aver finito i suoi acquisti

microsoft starebbe penando all'acquisto di altri studi first party


Negli ultimi mesi, Microsoft ha più che raddoppiato il numero di studi first party al suo attivo. L’azienda americana si sta dando da fare per offrire ai propri fan, nell’immediato futuro, un’esperienza più diversificata e composta da un maggior numero di esclusive. All’E3 2018, Microsoft ha annunciato l’acquisizione di cinque nuovi studi. Chi pensava che si sarebbe fermata qui dovrà forse ricredersi, perché il boss di Xbox, Phil Spencer, avrebbe chiarito la volontà di Microsoft di continuare a perseguire aggressivamente nuove acquisizioni.


Dopo aver messo le mani su studi di sviluppo come Obsidian Entertainment e aver fondato lei stessa uno studio first party, The Initiative, unendo tutti sotto lo stesso tetto, le sorprese potrebbero non essere finite.

Microsoft: nuove acquisizioni in arrivo?

La notizia, o rumor, perché di ufficiale non c’è nulla, rimbalza da Twitter, più nello specifico dall’account di Klobrille, il quale è noto per aver pubblicato in passato, in modo affidabile, una grande quantità di importanti notizie riguardanti Microsoft: dagli annunci dell’E3, allo sviluppo di Fable 4 (ancora non annunciato), ad alcune delle loro recenti acquisizioni. Fable 4, ad esempio, sarebbe un progetto di Playground Games, ma non vogliamo instillare false speranze, quindi, attendiamo notizie più certe.

Apparentemente, Microsoft è “in trattative attive” con studi sia grandi che piccoli, alcuni dei quali, secondo il rumor, saranno abbastanza sorprendenti. Anche se è troppo presto perché Microsoft faccia ancora annunci, Klobrille suggerisce che questo avverrà nel 2019.

Non abbiamo conferma di nulla ma la fonte è stata credibile in passato e, dati i recenti sviluppi nella questione Microsoft e studi first party, non c’è motivo di credere che abbiano finito di acquistare nuovi studi. D’altronde, i giocatori vogliono questo: nuove esperienze e, possibilmente, in esclusiva.

Ricordiamo che Ninja Theory, uno degli studi acquistati da Microsoft, sviluppatore di titoli come Enslaved, DMC – Devil May Cry e Hellblade: Senua’s Sacrifice, avrebbe in cantiere una nuova IP da annunciare nel 2019. Obsidian, invece, ha presentato ai The Game Awards 2018 il suo nuovo videogioco: The Outer Worlds, una sorta di erede della serie Fallout.

Inoltre, ricordiamo che inXile Entertainment, uno degli studi acquistati, è conosciuto per titoli come The Bard’s Tale Trilogy, Wasteland, Torment e The Mage’s Tale.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Gamingbolt

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

cyberpunk 2077 avrà scelte con conseguenze anche sul gameplay

Cyberpunk 2077: le scelte avranno impatto anche sul gameplay

playstation awards 2018, tutti i vincitori

PlayStation Awards 2018: ecco tutti i vincitori