[L’Ultima Torcia] Spoiler Lucca 2018: pronti Set del Master e nuovo Ruolo

L'Ultima Torcia - Schermo del Master - Set del Master


Logo SerpentariumTutti sapevamo che questo giorno sarebbe arrivato prima o poi, il giorno in cui una nuova scatola sarebbe stata necessaria per contenere tutti i nostri manuali de L’Ultima Torcia: beh, aggrappatevi alla sedia, perché arriva il Set del Master.

Ma cosa diavolo è il Set del Master, oltre che una scatola dove ficcare tutte le nostre belle cosine brossurate? A spiegarcelo è direttamente la Serpentarium con un utile elenco che rivela cosa sarà contenuto nella ulteriore uscita – ulteriore perché è in calendario anche la nuova landa de I Reami dei Due Soli prevista per Lucca Comics&Games 2018 .

L'Ultima Torcia - Set Del Master
Questa la bellissima immagine di Matteo Spirito che troveremo sulla Scatola del Master di LUT: riusciranno cavallo e cavaliere a superare questo test di paura?

Ricapitoliamo quindi cosa troveremo all’interno di questa espansione interamente dedicata ai Master:

  • lo Schermo del Master;
  • il ManualeAvventure nella Baronia del Grifone”;
  • il nuovo Ruolo di Guerriero Stregone con relativa scheda prefatta;
  • una nuova Regola: Oggetti a portata di mano;
  • la nuova Scheda dell’Avventuriero per sfruttare la regola degli Oggetti a portata di mano;

Tanto lo so che siete tutti interessati alle avventure… e per questo vi mostrerò prima lo Schermo del Narratore, davvero notevole.

Schermo del Master - Set del Master - L'Ultima Torcia
Come ogni buon gioco che si rispetti anche L’Ultima Torcia si dota del suo Schermo del Narratore. I disegno è di Matteo Spirito. Evocativo!

Voi ora direte, “parliamo delle Avventure?” Ancora no, purtroppo non abbiamo alcun dettaglio a proposito se non l’elenco dei nomi delle Avventure: Orrore a Forte Metallo, Quel Tumulo nel Bosco, Ridatemi il Goblin Barbuto!, Il Martello d’Oro, L’Antica Spada di Ghiaccio, Banditi! (a sua volta composta da 6 piccoli scenari).

Quello che posso invece fare è parlarvi del nuovo Ruolo: il Guerriero Stregone. Questo il testo di accompagno rilasciato dagli stessi autori, leggiamo.

“I Guerrieri Stregoni sono combattenti che hanno affiancato agli studi delle arti di combattimento la lettura di polverosi tomi del sapere.
La loro formazione ibrida li rende sia Guerrieri preparati che sapienti capaci di usare le conoscenze arcane degli Stregoni.”

A leggerlo cosi – con questa sua alternanza tra studio e addestramento – ricorda molto il ruolo già apparso nelle Terre Ignote del Paladino, ma non siamo ancora certi che anche in questo caso si sarà costretti ad intervallare l’avanzamento del nostro nuovo eroe tra abilità del Combattente e dello Stregone, o saranno altre regole a dorminarne lo sviluppo. L’unica cosa che sappiamo per certo ora è solo il suo nome, Sergil, e l’immagine che lo ritrae; eccola qui.

L'Ultima Torcia - Set del Master - Sergil Guerriero Stregone
Ecco Sergil, il Guerriero Stregone. fico eh? Mi domando se stia ricorrendo ad un sortilegio di velocità o ad un incanto che ne confonda la posizione.

Per ora questo è tutto miei cari lettori ma non temete, appena avremo altre informazioni in merito non mancheremo di fornirvele. Nel frattempo continuate a seguirci, non ve ne pentirete.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Andrea De Bellis

Appassionato da sempre di gioco di ruolo, intervallo per anni la mia vita tra questi, lo studio e il lavoro. Dopo un periodo da giornalista professionista decido di laurearmi in storia, mia altra grande passione. Da qui il passo alla scrittura è breve.

Comprendendo come l'intrattenimento non possa essere in alcun modo scisso dal provare emozioni, mi propongo quale recensore emozionale per Player.it, ideando e curando nel frattempo le rubriche "Italy&Videogames", "Interviste Impossibili", "LARP: A Night With..." e "Autori di Ruolo: D12 domande a...", scrivendo il romanzo "Il diario del dott. Flammini" e ideando e lanciando le rubriche "Venerdì Oldies" e "Recensioni Emozionali", sostenendo sempre quanto sia più interessante parlare di "cosa suscita un titolo quando lo si gioca" piuttosto che l'evergreen "cosa è e come come funziona questo gioco".

Il gioco è intrattenimento, l'intrattenimento è emozione, l'emozione è vita.

The Witcher

L’autore di The Witcher chiede a Cd Projekt $16 milioni per i diritti

BlueStacks 4: il nuovo emulatore Android e iOS per PC