Pillars of Eternity II: Deadfire uscirà ad Aprile

pillars of eternity II deadfire comandi
Ecco tutti i comandi di gioco.

Arriva un altro annuncio in questo primo scorcio del 2018. Dopo l’ottimo successo riscosso dal primo capitolo della saga, Obsidian Entertainment, un po’ a sorpresa, annuncia che Pillars of Eternity II: Deadfire uscirà il prossimo 03 Aprile. Tutti fan dei giochi di ruolo alla Baldur’s Gate ed alla Planescape: Torment possono gioire. Dopo la felice conclusione della sua campagna su Kickstarter, potremo finalmente mettere le mani sul sequel di Pillars of Eternity che, sin dai primi video pubblicati di Obsidian, sembra essere di pregevolissima fattura. Il gioco sarà disponibile per PC, Mac e Linux. Non è dato sapere se ci sarà, come avvenuto per il primo Pillars, un lancio successivo anche sulle console domestiche.

Pillars of Eternity II: Deadfire, un altro successo del crowdfunding

Nonostante Kickstarter non sia più la terra promessa che tutti sognavano, è stato proprio il crowdfunding a contribuire alla nascita dei Pillars of Eternity e del suo sequel Deadfire. Sappiamo bene quanto gli RPG in stile Baldur’s Gate siano un genere di nicchia, se non addirittura “fuori moda“. Tuttavia, tutti quei progetti che hanno saputo conquistare quella nicchia di appassionati sono stati premiati con milioni di dollari ottenuti dai backer di tutto il mondo. La campagna Kickstater del primo Pillars inizia nel Settembre del 2012: il progetto di Obsidian Entertainment entusiasma così tanto il pubblico da consentirgli di raccogliere più di un milione di dollari in appena 24 ore. Il gioco arriverà su PC nel 2015, ricevendo un’ottima accoglienza dalla critica e dal pubblico. Una versione per le console domestiche è stata pubblicata lo scorso 29 Agosto 2017.

Proprio per questa ragione, Obsidian ha deciso di seguire ancora una volta la strada del crowdfunding per Pillars of Eternity II: Deadfire. E ancora una volta il pubblico ha dato ragione allo sviluppatore. Il gioco riuscì a raggiungere il finanziamento in poche ore, riuscendo a raccogliere complessivamente oltre 4 milioni di dollari. Ebbene, sembra proprio che il prossimo 03 Aprile potremo toccare con mano la qualità del lavoro svolto da Obsidian Entertainment. Pillars of Eternity II, strano ma vero, sarà il primo sequel mai prodotto dallo studio di sviluppo californiano in tanti anni di onorata carriera. Tutto questo non è che una naturale conseguenza della bontà del lavoro svolto nel primo gioco, capace di ottenere l’affetto incondizionato di migliaia di gamer.

Altre informazioni su Pillars of Eternity II: Deadfire

Per celebrare al meglio il proprio titolo, il developer ha fatto le cose in grande. Ogni giocatore potrà scegliere tra ben tre edizioni del gioco: la Standard Edition, la Deluxe Edition e la Obsidian Edition. Sono inoltre stati resi disponibili alcuni bonus per il pre-ordine. Uno di questi è un falco bianco, che sarà come una sorta di pappagallo appariscente a bordo della vostra nave nel gioco. Per chi non lo sapesse, Pillars of Eternity II: Deadfire disporrà di navi base. Un altro bonus è costituito da una bandiera pirata nera per la vostra nave. Un vero e proprio Jolly Roger!

Le edizioni più costose comprendono alcuni bonus digitali ed altre chicche. La Obsidian Edition, ad esempio, al costo di $75 garantirà, a tutti coloro che decideranno di acquistarla, le prime tre espansioni DLC di gioco, che avranno un costo di $10 l’una.

Ricordiamo ai nostri lettori che Pillars of Eternity II: Deadfire uscirà il prossimo 03 Aprile per PC, Mac e Linux. Attendiamo eventuali news circa una release per console. Se desiderate approfondire l’argomento, cliccate il nostro articolo sui futuri progetti di Obsidian Entertainment. Se invece volete saperne di più sulla saga, cliccate la nostra recensione di Pillars of Eternity.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

Dragon Ball FighterZ

Dragon Ball FighterZ in… bassa qualità ?

Minute Realms

Minute Realms – recensione