HOME » news

Life Is Strange 2: le vendite su Steam non stanno andando benissimo

life is strange 2


I dati delle vendite del primo episodio di Life is Strange 2 su Steam lasciano con un po’ di amaro in bocca. Il genere delle avventure story driven ha ricevuto in questi giorni un brutto colpo con il crollo di Telltale Games che ha segnato la fine della serie The Walking Dead e l’annullamento dei progetti in cantiere, The Wolf Among Us 2 e Stranger Things fra tutti. I videogiochi più vicini all’esperienza Telltale sono quelli sviluppati da Dontnod. Si pensava, dunque, che il lancio di Life is Strange 2 sarebbe stato accolto con molto più clamore, considerando quanto sia stata amata la prima stagione e i commenti positivi che hanno accompagnato l’uscita de Le Fantastiche Avventure di Captain Spirit, che fece quasi da demo. Invece, la realtà dei fatti ci dice il contrario: Life is Strange 2, al suo debutto, ha fatto registrare su Steam pochissime vendite. Il titolo Dontnod ha avuto meno giocatori al lancio sia della prima stagione sia di Before the Storm. Di seguito i dati raccolti su Resetera:


Life is Strange: Before The Storm Debutto: 16.127 (giorno di lancio)
Life is Strange 2 Debutto: 4.316 (giorno di lancio)

L’esordio del gioco originale fece registrare 6.785 giocatori al lancio con un prezzo di 25 euro, anche se ovviamente va considerato che era una serie nuova di zecca, quindi, nessuno ancora sapeva quale fosse la sua effettiva qualità.

Life is Strange 2: motivi del flop al debutto

Ci sono alcuni fattori da considerare per provare a spiegare il flop del debutto su Steam del primo episodio di Life is Strange 2.

  • Life is Strange è stato venduto alla cifra di 40 euro, prezzo maggiore e non di poco rispetto sia all’originale sia a Before the Storm. Un gioco di qualità non sempre convince i giocatori a spendere un prezzo ritenuto troppo alto.
  • Altro fattore da considerare è il cast del tutto inedito. Max e Chloe avevano fatto breccia nei cuori dei giocatori, i nuovi protagonisti forse ci riusciranno col tempo.
  • La release di questo primo episodio avviene in un periodo ricco di uscite di tripla A davvero colossali: Spider-Man, Red Dead Redemption 2, Assassin’s Creed: Odyssey. Questo marasma di grandi titoli in uscita, unito al prezzo non proprio di favore, potrebbe aver convinto molti giocatori a posticipare l’acquisto.
  • Un’altra considerazione che possiamo fare riguarda il fatto che molti giocatori preferiscono giocare l’avventura completa, tutti gli episodi in un sol colpo. Aspettare l’uscita degli altri episodi può risultare frustrante e così molti compreranno il gioco quando tutti gli episodi saranno stati rilasciati, uno alla volta o in un bundle.

In definitiva, pensiamo che i dati del debutto su Steam non siano effettivamente molto soddisfacenti, ma non crediamo che il disfattismo sia la risposta giusta. Life is Strange 2 avrà un successo postumo. Voi cosa ne pensate?

Info su Life is Srange 2

Due fratelli, Sean e Daniel Diaz, di 16 e 9 anni, sono obbligati a scappare di casa dopo un tragico incidente a Seattle. Per paura della polizia, Sean e Daniel vanno verso il Messico cercando di nascondere allo stesso tempo un superpotere improvviso e misterioso.

Vivere per strada è difficile. Sean, che ora deve badare al suo fratellino, inizia a capire che le decisioni che prenderà cambieranno la loro vita per sempre.

 

FONTE Resetera

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077 non è pensato per la realtà virtuale

cross-play ps4 fortnite

Sony sul cross-play: “Ci abbiamo messo molto, ma l’abbiamo fatto”