PlayerUnknown’s Battlegrounds è attualmente disponibile su console solo su Xbox One, anche se non è da escludere un suo approdo su Playstation 4. PUBG fa parte del programma Xbox Game Preview, una sorta di Early Access di Steam, da meno di un mese, ma ha già una base di giocatori enorme.

PUBG Corp e Microsoft hanno rivelato i numeri registrati verso la fine del 2017. Il successo è stato immediato: oltre tre milioni di persone hanno giocato a PUBG su Xbox One. Sono numeri impressionanti per ogni gioco, figuriamoci per un titolo che non è disponibile nella sua versione definitiva.

Circa un mese fa, abbiamo segnalato che PlayerUnknown’s Battlegrounds avesse raggiunto il milione di copie vendute dopo sole 48 ore dal suo rilascio sulla console Microsoft. Ora i numeri, dopo neanche 20 giorni di vita su Xbox One, sono addirittura triplicati.

Ricordiamo che PUBG ha raggiunto la stessa cifra di giocatori simultanei su Steam. Come abbiamo detto, il gioco non è nella sua versione definitiva e va anche rimarcato il fatto che l’ottimizzazione operata con delle patch non è ancora arrivata ai livelli di quella fatta su Steam. La versione PC ha avuto, nel tempo, svariati aggiornamenti, mentre quella Xbox One deve ancora ricevere un trattamento similare. Nonostante siano presenti ancora problemi di bug, lag e texture, la community del gioco ha continuato a crescere.

Naturalmente, PUBG Corp sta continuando a rilasciare nuovi aggiornamenti per il gioco che mirano a migliorare la stabilità e le prestazioni generali. La maggior parte dei contenuti che sono arrivati ​​sulla versione PC di PUBG, inclusa la nuova mappa Miramar, verranno aggiunti anche sulla versione console. I giocatori che hanno preso PUBG su Xbox One non devono quindi preoccuparsi.

Non possiamo fare a meno di complimentarci con i ragazzi del team di sviluppo per questo successo che era, all’inizio, insperato anche per loro. PUBG ha fatto anche incetta di premi e di record, tanto da entrare per ben sette volte nel Guinness World Records. L’executive producer del gioco, C.H. Kim, ha rilasciato un’intervista qualche giorno fa in cui affermava di voler vedere PUBG diventare un punto di riferimento anche in altri media. Non ha escluso, infatti, l’ipotesi che possa diventare un film o una serie tv animata, tanto da lasciarsi sfuggire che sia Netflix sia Hollywood si fossero già messe in moto.