Nelle ultime settimane sono tantissimi i titoli di terze parti (soprattutto indie) annunciati per Nintendo Switch: porting, sequel e indie non si sono fatti attendere su quella che è ufficialmente una delle console più vendute di sempre. Il momento è quello giusto per riflettere sullo stato del mercato di titoli su Nintendo Switch, cosa che hanno iniziato a fare in queste ore gli sviluppatori.

Blowfish Studios, ad esempio, ha fatto notare che il tasso di vendite sull’eShop di Nintendo Switch è molto più elevato in confronto a quello di Steam e delle altre console, e che “è stata definitivamente un’ottima mossa pubblicare Morphite su Nintendo Switch”. Sono le parole di Ben Lee, autore di Morphite e developer presso Blowfish Studios.

“Le vendite dei nostri titoli” continua, “in relazione a Morphite su Nintendo Switch tramite eShop sono state molto più elevate che su Steam e e sulle altre console. Richiede più sforzi portare un gioco su Switch, è vero, ma i numeri delle vendite valgono la pena di effettuare l’operazione”.

Nintendo Switch
Nintendo Switch

Altri sviluppatori affermano che Nintendo Switch è stata la loro console dal maggiore successo per ora, per esempio Lizardcube, autore di Wonder Boy: The Dragon’s Trap. “E’ stato incredibile. Finora su Nintendo Switch abbiamo ottenuto il successo di gran lunga maggiore. Abbiamo venduto più di 100.000 copie al momento, soltanto su quella console”.

Ma le vendite sembrano non essere l’unico motivo per la proliferazione di questo genere di titoli sulla nuova ibrida della Casa di Kyoto. La portabilità è un fattore altrettanto importante, se è vero che effettuare un porting da PC, Smartphone o console rivale su Nintendo Switch è incredibilmente semplice, molto di più di quanto non lo fosse farlo su Nintendo Wii U. Tra gli altri, lo ha notato anche Brian Kwek di Ysbryd Games.

Darkest Dungeon
Darkest Dungeon

Sono sicuramente tutte buone notizie: le parole degli sviluppatori e dei publisher ci mettono a nostro agio per quello che si preannuncia un altro grande anno per la nuova console della Casa di Kyoto. Il supporto certamente continuerà allo stesso livello del 2017, molti nuovi titoli dovrebbero essere in cantiere: non stiamo pensando soltanto al prossimo capitolo ufficiale della serie Pokémon né a Metroid Prime 4, ma a Bayonetta 3, Yoshi, Kirby e a chissà quant’altro che attualmente bolle in pentola.

Per saperne di più dovremo aspettare il Nintendo Direct di Gennaio, che tutti si aspettano da un momento all’altro ma pare Nintendo non voglia farci sapere nulla fino a qualche ora prima, a quanto pare. Nel frattempo ci limitiamo a ricordarvi che tra gli ultimi arrivi su Nintendo Switch figurano Darkest Dungeon (11 Gennaio), The escapists 2 (sempre oggi), Furi ed Enter The Gungeon. Continuate a seguirci su Player.it per tutte le ultime novità.

Link fonte articolo originale.

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!