Bloodborne: nuovo boss scoperto grazie al datamining

bloodborne datamining


Negli ultimi tempi, l’attenzione di moltissimi giocatori è focalizzata su Bloodborne. Se vi state chiedendo il perché, la risposta è presto data. Non molto tempo fa, un utente di nome Sanadsk, era riuscito ad effettuare il datamining del celebre action RPG targato From Software. Questa operazione gli ha dato modo di accedere a tanti contenuti tagliati dalla versione finale del gioco, che ora, dopo un’operazione tanto lunga quanto laboriosa, sono solo stati svelati a tutti. A distanza di pochi giorni dal precedente video, Sanadsk ha pubblicato una nuova clip, in cui mostra nuovi personaggi, tra cui un boss, che l’hanno letteralmente lasciato a bocca aperta.

Bloodborne ha ancora tanti segreti da svelarci

Nonostante siano passati oramai diversi anni dall’uscita del gioco, sembra proprio che Bloodborne abbia ancora tanti segreti nascosti. Molti di più di quanti ne appaiano nel videogame stesso. Come detto in apertura, la persona da ringraziare è Sanadsk, un nome già noto nelle community dei Souls. Appena quattro giorni fa, l’utente aveva pubblicato un video con alcuni dei modelli 3D che era riuscito ad estrapolare dal codice di gioco, insieme alle poche informazioni disponibili correlate. Nonostante il lavoro affrontato non sia stato per niente semplice, la quantità di informazioni ottenute è notevole. Se nel precedente video ci erano stati mostrati un boss, alcuni mob ed un NPC, questa seconda clip è destinata a suscitare un interesse ancora maggiore.

bloodborne nuovo boss
Ecco un nuovo modello 3D, raffigurante un boss.

Anche in questo caso, il “piatto forte” è costituito da un boss. Quello in cui ci imbattiamo ha tutta l’aria di essere un cavaliere in armatura, le cui armi sono un’ascia ed una spada, dall’aspetto decisamente familiare. Ciò che spicca di questo primo modello sono le frecce conficcate nell’armatura, la riproduzione di un drago sull’elmo ed un’alabarda a cui è legato un misterioso stendardo. Se la collocazione di questo boss risulta difficile, probabilmente il secondo modello mostrato schiarirà non poco le idee. Si tratta di un cavallo, che può vantare uno dei design più riusciti ed intriganti dell’intera saga dei Souls. Analizzando la bardatura del cavallo, è possibile notare la presenza di un’illustrazione che ha le fattezze di un drago. È allora facile pensare che il cavaliere mostrato in precedenza fosse stato disegnato per montare sulla cavalcatura di cui stiamo parlando.

Inutile dire che si tratta solo di supposizioni, ma che, se fossero vere, delineerebbero uno dei boss di maggiore impatto del gioco e di tutta la saga dei Souls.

Ancora altri personaggi segreti scoperti nei file di gioco

bloodborne segreti
Sembra proprio che il gioco abbia ancora tanto da mostrarci.

Il terzo modello che ci troviamo di fronte è nominato “Slug Princess“, ovvero principessa lumaca. Se un collegamento con Tsunade, figura del folklore giapponese (nonché ispirazione dell’omonimo personaggio del manga Naruto), è quasi immediato, il design del personaggio è molto più macabro. Quella che vediamo è una donna con gli occhi bendati, dai lunghi e fluenti capelli neri, con i piedi incatenati e avvolta in una tunica bianca. Il suo corpo, inoltre, sembra essere per metà umano e per metà di una lumaca. È facile immaginare che possa trattarsi di uno dei Grandi Esseri, o di un NPC che abbia avuto qualche contatto con essi, in particolar modo con Ebrietas. Non sono disponibili file audio con eventuali opzioni di dialogo, o, se ci sono, non sono ancora stati decifrati.

bloodborne nuovi mostri
Uno dei nuovi nemici trovati è simile a questo modello, già visto nel video precedente.

Il quarto modello è invece un nemico, molto simile ad un modello 3D mostrato nel precedente video di Sanadsk. Nonostante, a prima vista, i due mostri possano sembrare identici, questa nuova versione è leggermente più esile, e differisce in alcuni dettagli del cranio e delle corna. Il nome di questa creatura, forse non a caso, è “Lesser Demon“.

Per concludere, l’ultimo mob mostrato è una specie di uovo, denominato “screamer“. È dotato di una qualche intelligenza artificiale, quindi non si tratta di un nemico “statico”. Anche in questo caso, non sono disponibili altre informazioni in merito.

Il videomaker afferma che ci sono ancora tanti altri contenuti tagliati da mostrare. Proprio per questa ragione, restate sintonizzati per il prossimo video relativo ai contenuti segreti di Bloodborne.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

L'Ombra della Guerra

L’Ombra della Guerra: da oggi disponibile aggiornamento gratuito per le arene

Monster Hunter World – Hands On