Just Cause 2: Guida alle missioni secondarie!


Guida di Alessio Arciola

 

DISPONIBILI ANCHE LE GUIDE:

Just Cause 2: guida completa alle missioni principali- 1 parte!

Just Cause 2: guida completa alle missioni principali- 2 parte!

Just Cause 2: guida completa alle missioni principali- 3 parte!

L’arcipelago di Panau è pieno di oggetti da raccogliere per le varie fazioni, potenziamenti da trovare per migliorare armi e veicoli, bonus utili ad aumentare la vita di Rico e soprattutto luoghi da individuare, scoprire e liberare. All’interno di questa guida cercheremo di fornirvi dettagli utili su come affrontare le varie tipologie di sfide secondarie disponibili in JC2 con dettagli in merito a posti, tattiche e sistemi vari atti ad aiutarvi al meglio nell’ottenimento del 100%.
Il completamento di ogni tipologia di obiettivo secondario fornisce al giocatore punti CAOS, punti necessari per poter proseguire con lo sblocco di missioni principali per conto delle fazioni e dell’agenzia. Alcune missioni inoltre forniscono anche denaro contante, cosa molto utile visti i prezzi degli oggetti nel mercato nero e la loro continua necessità.
Prima di iniziare è importante ricordarsi che il proprio PDA è l’arma utile ma soprattutto necessaria per il 100%, attraverso esso infatti potremo accedere alla mappa di Panau e man mano che acquisiremo le Roccaforti per le fazioni aumentando così il loro potere nell’arcipelago, la mappa si riempirà di puntini gialli, che segnalano gli insediamenti civili e militari ancora da scoprire e di puntini blu che segnalano invece gli oggetti che possiamo recuperare in giro per l’arcipelago.

INSEDIAMENTI DA LIBERARE (CIVILI)

Panau è piena di villaggi, città e grandi città da liberare dalla morsa dei militari e dalla presenza di “casse moleste”. Per poter liberare un insediamento civile è quindi importante innanzitutto raccogliere tutti i potenziamenti armi, armatura e veicoli presenti nell’area cittadina – e nel caso dei piccoli villaggi, molte volte basterà far questo per conquistarli al 100%. Tutte queste casse possono essere facilmente individuate grazie ad un antennino mostrato nella zona alta sinistra del miniradar. Maggiore sarà la vicinanza ad una cassa, maggiori saranno le tacche accese e non appena tutto il gruppo di segnalazione comincerà a lampeggiare, una freccia di colore bianco comparirà al centro dello schermo mostrandoci la posizione della cassa.

Se come accennato le casse non saranno sufficienti a liberare un insediamento civile, dovremo andare alla ricerca di altri oggetti e luoghi partendo dai rifornimenti – per auto e per barche sui moli – alle statue di Pandak Panay, il dittatore di Panau. Ovviamente esistono altri tipi di simboli del potere da distruggere come bancarelle della propaganda, torri con serbatoi d’acqua, antenne trasmettitrici e generatori piccoli e grandi. Tutti questi oggetti hanno comunque due caratteristiche comuni che forniscono al giocatore un chiaro indizio sulla loro importanza, se sono oggetti da distruggere questi hanno di certo una stella bianca a cinque punte su sfondo rosso e nel momento in cui si pone il mirino su di essi, compare sempre un’icona tonda con a fianco il nome dell’oggetto – fanno eccezione le postazioni SAM che sono si da distruggere, ma che non influiscono nella percentuale di conquista di un insediamento.

La migliore tattica da seguire per conquistare paesi, villaggi e città sta nell’acquisire prima tutte le casse presenti, dopodiché individuare tutte le postazioni del Governo da eliminare e cercare la migliore posizione sui tetti per distruggere questi luoghi. Se saremo lontani da basi militari inoltre, un’ottima tattica è quella di sfruttare un elicottero armato di minigun, così facendo infatti staremo alti rispetto ai nemici, non sprecheremo soldi in proiettili e cosa più importante, se la situazione si farà calda, la via di fuga dai militari sarà più rapida e semplice.

INSEDIAMENTI DA LIBERARE (MILITARI)

Esattamente come è piena di insediamenti civili, Panau presenta anche moltissimi insediamenti militari che vanno da porti ad aeroporti sino a stazioni missilistiche, basi militari, stazioni radar, piattaforme petrolifere, industrie, fabbriche e molto altro. Esattamente come gli avamposti civili, anche quelli militari possono e devono essere conquistati dal giocatore se l’intendo è quello di ottenere il 100% di progresso.

Come gli insediamenti civili, anche in quelli militari c’è una concomitanza tra casse da recuperare ed oggetti da distruggere, la differenza in questo caso è che sono sempre presenti degli oggetti da distruggere e nella maggior parte dei casi, gli insediamenti militari presentano postazioni anti-aeree utili al governo per difendersi da attacchi volanti. Nella maggior parte dei casi gli insediamenti militari presentano sempre tre oggetti da distruggere: serbatoio di benzina, antenne radar e gruppi generatore. Oltre a questi oggetti sono poi presenti in genere anche altri obiettivi che si differenziano a seconda della tipologia di insediamento e si va da altissime torri radar da abbattere distruggendo due su tre cavi portanti, gasometri, cupole radar, parabole, antenne, gru e tanto, tanto altro ancora. Esattamente come per gli oggetti civili, anche in questo caso tutti questi oggetti hanno le due caratteristiche comuni che forniscono al giocatore il dato necessario, ossia la stella bianca a cinque punte su sfondo rosso e l’icona tonda con a fianco il nome dell’oggetto che compare nel momento in cui si mira all’oggetto stesso – anche qui, fanno eccezione le postazioni SAM che sono si da distruggere, ma che non influiscono nella percentuale di conquista di un insediamento.

A differenza degli insediamenti civili, in quelli militari è conveniente prima eliminare tutte le strutture militari e gli oggetti all’interno dell’insediamento e solo successivamente procedere alla raccolta delle casse presenti. Così facendo infatti potremo cominciare la distruzione degli oggetti sfruttando un livello di sospetto basso, cosa non disponibile se cominceremo a distruggere dopo la raccolta della casse. Come in precedenza, anche nel veicolo adatto c’è una differenza tra insediamenti civili e militari. Sfruttando un elicottero ci metteremo sempre in grandi problemi con gli insediamenti militari in quanto in questi è quasi sempre presente una o più postazioni SAM, inoltre non appena si giungerà al secondo grado di allerta, nell’area compariranno elicotteri militari avversari. Il mezzo migliore per attaccare questi insediamenti è quindi un blindato di terra, per l’esattezza grossi veicoli potenti come quello che ruberemo durante una missione per conto dei Reaper. Sfruttando questi veicoli infatti avremo una buona protezione dai colpi dei militari e saremo al contempo rapidi e potenti nell’attaccare il nemico.

RISORSE (PARTI DI ARMA, PARTI DI VEICOLO, PARTI DI CORAZZA, DENARO)

Presenti soprattutto all’interno di insediamenti sia militari che civili come abbiamo già detto, le risorse sono quasi duemila scatole disponibili sul territorio di Panau che una volta raccolte permettono di migliorare le prestazioni di armi, veicoli e la vita di Rico, oltre a fornire, nel caso in cui siano casse di denaro, 2.500 $. Le risorse le otterremo in automatico anche completando le missioni, sia quelle per conto dell’agenzia che quelle per conto delle tre fazioni di Panau, ma queste sono solo piccole parti di un numero decisamente maggiore di oggetti.

Il modo per trovare questi oggetti, come specificato, sta nell’uso del “radar” mostrato attraverso un piccolo antennino bianco in alto a sinistra. Maggiore sarà la vicinanza ad una cassa, maggiori saranno le tacche accese e non appena tutto il gruppo di segnalazione comincerà a lampeggiare, una freccia di colore bianco comparirà al centro dello schermo mostrandoci la posizione della cassa – sia essa una cassa di arma, veicolo, corazza o denaro.

OGGETTI DELLE FAZIONI (TESCHI, VALIGIE DI DROGA E SCATOLE NERE)

Man mano che aumenteremo l’influenza delle tre gangs sul territorio, nella mappa andranno comparendo dei pallini di colore blu. A questi pallini corrisponde sempre un oggetto che appartiene ad una delle tre fazioni ed in particolare i teschi su bastone appartengono agli Ular in quanto sono antichi oggetti sacri, le valigie di droga ai Roach giustificate come carichi abbandonati momentaneamente ed infine le scatole nere – sempre poste sott’acqua – appartengono ad aerei e navi abbattute dei Reaper. Ogni volta che raccoglieremo uno di questi oggetti aumenteremo la quantità di caos.

COLONNELLI

Sparsi per le città, ma soprattutto all’interno della basi militari di Panau, sono presenti cinquanta diversi colonnelli dell’esercito, tutti uomini importanti del Presidente che se colpiti ed eliminati aumenteranno il caos creato da Rico. La particolarità di questi uomini sta tutta nel loro abbigliamento o per meglio dire nella loro corazza, i colonnelli infatti sono protetti in tutto il corpo, ad eccezione della testa, da una corazza potente in grado di assorbire completamente i colpi delle armi più potenti. L’unico modo per abbattere un colonnello consiste quindi nello sparargli dritti in testa e non una sola volta, ma più volte visto che la quantità di vita di questi uomini è decisamente alta. All’interno del PDA, accedendo alla voce Database, è presente un intero menu dedicato ai Colonnelli con le loro posizioni generiche ed un dossier sulle loro abitudini e modi di fare – ogni volta che elimineremo uno di questi colonnelli, di fianco al loro nome comparirà una V verde a segnalazione che l’obiettivo è stato eliminato.

La tattica migliore per eliminare questi uomini sta nella lontananza, se sfrutteremo infatti il fucile di precisione ponendoci sempre in un’area sopraelevata rispetto al nostro nemico, avremo sempre la meglio su di lui. Come accennato dobbiamo mirare solo ed esclusivamente alla testa del colonnello, lasciamo quindi perdere ogni altra parte del suo corpo e focalizziamo il nostro fuoco solo sulla testa.

VEICOLI

Per le strade, fiumi, mari e cieli di Panau sono disponibili in tutto 104 veicoli che potremo rubare e guidare. Tutti questi mezzi sono elencati – solo per nome e senza immagini o descrizioni – all’interno di un menu dedicato alla voce Database del PDA. Ogni volta che un nuovo veicolo verrà guidato, di fianco al nome di questo comparirà una V verde a segnale del fatto che l’obiettivo è stato conseguito.

SABOTAGGIO

Gli insediamenti non sono gli unici posti dove è possibile effettuare operazioni definite di sabotaggio – per intendersi, distruzione. Anche al di fuori di villaggi, città e basi militari sono presenti oggetti che dovremo distruggere per ottenere il 100% di completamento del gioco.

Qui di seguito sono elencati tutti gli oggetti che è possibile sabotare in missioni o all’esterno di esse. La lista comprende sia obiettivi civili che militari con a fianco specificata l’arma adatta o necessaria per distruggere gli obiettivi.

Antenne radio – sono strutture semplici da distruggere, basta sparare con la pistola assicurandoci di colpire l’antenna.

Antenne satellitari – come prima, anche queste sono strutture che si danneggiano con il solo uso della pistola.

Ciminiere – per le ciminiere sono necessari esplosivi ad alto potenziale o l’uso di un minigun. Le normali armi o le semplici granate non scalfiranno neanche una ciminiera.

Condutture – si tratta di semplici condotti che trasportano generalmente gas in giro per l’arcipelago. Come la maggior parte degli oggetti, le condutture possono esser distrutte con l’uso della pistola.

Depositi di carburante – posti sia in verticale che orizzontale, i depositi di carburante sono cilindri più o meno lunghi facilmente distruttibili con il solo uso della pistola.

Gasometri – si tratta di immensi serbatoi dalla forma tonda che si trovano soprattutto negli insediamenti militari. Seppur si danneggi con le armi leggere, è consigliabile utilizzare un minigun o esplosivi ad alto potenziale.

Generatori – a seconda del tipo di insediamento in cui si trovano, i generatori si presentano in due forme diverse. Negli insediamenti civili sono piccole cassette rettangolari poste al centro di una struttura a due pali, mentre negli insediamenti militari si presentano come piccoli container di colore avana. In entrambi i casi le armi leggere possono distruggere l’obiettivo facilmente.

Gru – in realtà l’obiettivo non è proprio la gru, quanto la grande cabina. Questo obiettivo si trova soprattutto nei porti ed il modo migliore per distruggere è sfruttando armi ed esplosivi ad alto potenziale – è vero che anche con l’uso di armi normali si danneggiano, ma la quantità di danni subiti è piccolissima.

Mezzi di propaganda – si tratta di piccoli carretti colorati nella maggior parte dei casi di verde e rosso. Facilmente individuabili in quanto presentano degli altoparlanti da cui escono parole di propaganda dette direttamente da Pandak Panay o da annunciatori. Questi mezzi sono estremamente controllati e corazzati, è quindi necessario utilizzare esplosivi potenti o una mitragliatrice per distruggerli.

Piattaforme petrolifere – effettivamente non si distrugge la piattaforma petrolifera, quanto piuttosto il suo sistema di funzionamento, ossia la torre di perforazione in cima ad essa. Distruggendo questo obiettivo – con esplosivi o minigun – la piattaforma petrolifera perderà la sua funzione. Ovviamente al di sopra della piattaforma sono sempre presenti altri obiettivi come gru, serbatoi e generatori.

Pompe di benzina – presenti in gran numero a Panau, le pompe di benzina possono essere distrutte con il semplice uso della pistola. E’ importante ricordare che le pompe di benzina non sono presenti solo per le strade, a anche sui moli di moltissimi villaggi e città.

Pozzi di carburante – i pozzi di carburante sono in realtà degli insediamenti militari completi. Si tratta di strutture che si sviluppano su più piani sottoterra, nella stessa storia si svolge una missione per conto dei Reaper, “Alti e Bassi”, dovremo distruggere una di queste strutture.

Radar – si tratta di strutture che trovano soprattutto all’interno di basi militari. Sono disponibili generalmente in quattro forme: fisse, mobili, a forma di cupola e parabola. In tutti e tre i casi l’oggetto è facilmente distruttibile con il solo uso della pistola.

SAM – disponibili quasi unicamente nelle basi militari – fanno eccezione quattro pezzi nella casa di un colonnello (roba con cui avremo a che fare in una missione per conto dei Roach) ed altri quattro pezzi a bordo di un sottomarino nucleare (missione finale della trama di JC2) – i SAM sono postazioni missili che si attivano in automatico nel momento in cui un oggetto volante non riconosciuto sorvola la zona militare. Per distruggere queste postazioni è necessario l’uso di minigun o esplosivo C4.

Silo – molto simili ai depositi di carburante, i Silo sono contenitori cilindrici posti sempre in verticale su strutture di legno o ferro. Come per i depositi di carburante, anche questi oggetti possono essere distrutti facilmente con l’uso di una pistola.

Statue di Baby Panay – possiamo trovate statue erette ad onore di Pandak Panay praticamente ovunque a Panau, in villaggi, città ed altri insediamenti oltre che in luoghi a se come incroci importanti, alture o vicino ai templi. Queste statue possono essere distrutte solo se tirate con il rampino da un’auto o un elicottero e se colpite da minigun o cariche C4.

Torri dell’acqua – presenti soprattutto nei villaggi, le torri dell’acqua sono strutture in legno con un grande serbatoio in cima che può essere distrutto facilmente con l’uso di una pistola.

Torri di trasmissione – le stazioni di comunicazione sono immense antenne tenute da tre diversi tiranti e si trovano solo all’interno di basi ed insediamenti militari. Per poter distruggere queste strutture è necessario sparare a due dei tre tiranti che tengono dritta la torre e questi tiranti possono essere distrutti facilmente con l’uso di una pistola.

Trasformatori – i trasformatori sono piccoli riquadri posti sempre su pali all’interno di aree recintate con cavi di alta tensione. Come i generatori, anche i trasformatori possono essere facilmente distrutti con il semplice uso della pistola.

Turbine eoliche – le grandi turbine eoliche, presenti in diverse aree di Panau, sono immensi pali con attaccati una turbina e ad essa una struttura a tre punte che ruota grazie al vento. Queste grandi strutture possono essere abbattute esclusivamente attraverso l’uso di mitragliatori o missili.

Non è finita qui!

Scopri altre guide, soluzioni, walkthrough o trucchi per completare il gioco al 100%!

Hai suggerimenti o domande?
Segnalacelo nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Dragon Trainer – Il Videogioco

Napoleon: Total War DLC gratuito da scaricare!