Warhammer Vermintide 2, la guida ai nemici

Warhammer Vermintide 2, la guida ai nemici
In Warhammer Vermintide 2 spesso capita di trovarsi davanti a un particolare avversario che proprio non vuole morire facendoci perdere molto tempo oppure davanti a un bestione che pare essere imbattibile, e proprio per questo motivo abbiamo scritto una pratica guida ai mostri di Warhammer Vermintide 2.


Warhammer Vermintide 2 è sicuramente un ottimo titolo cooperativo, in cui i giocatori dovranno unire le forze per sconfiggere i numerosi nemici che incontreranno. Però spesso capita di trovarsi davanti a un particolare avversario che proprio non vuole morire facendoci perdere molto tempo oppure davanti a un bestione che pare essere imbattibile, e proprio per questo motivo abbiamo scritto una pratica guida ai mostri di Warhammer Vermintide 2.

Se siete interessati ad altre guide date un’occhiata anche a quella sull’illusione delle armi, quella sui personaggi e sui tratti, ma leggetevi anche la nostra recensione mi raccomando.

Gli Skaven

Gli uomini ratto vantano, oltre ad un vastissimo esercito, anche di un arsenale altamente avanzato, come potenti gatling, grossi lanciafiamme e molto altro ancora, che possono essere davvero una spina nel fianco, ma per fortuna vi abbiamo elencato qui sotto come uccidere velocemente ogni nemico speciale che troverete.

Stormvermin

Queste unità sono capaci di infliggere molti danni e di rompere la parate, in più sono altamente corazzati, e possono essere abbattuti solo da armi con Penetrazione dell’armatura, se ne utilizzeremo altre vedremo un triangolino rosso, che indica che non stiamo penetrando la corazza, in tal caso possiamo sempre provare con gli attacchi caricati o potremmo colpire alla testa e sperare in un critico.

Possiamo trovarli armati di lancia oppure di spada e scudo, ma questi ultimi necessitano di un’attenzione in più, infatti il loro scudo è infrangibile e l’unico modo per sconfiggerli è colpirli finché non riusciranno più a parare i vostri colpi, quindi consigliamo di giocare d’anticipo e ucciderli con armi a distanza.

Capobranco

È un ratto armato con un bastone che termina con un gancio, con cui può afferrare il collo della sua vittima facendogli danni continuati nel tempo e trascinandolo via, infine l’appende da qualche parte e aspetta finché non perde i sensi.

Nonostante sia molto pericoloso è molto facile da uccidere, e in più una volta che ha afferrato qualcuno è un facile bersaglio.

Ratling

È uno Skaven equipaggiato con una potente gatling che spara una pioggia di proiettili verdi davanti a se, parabili solo con uno scudo. In situazioni concitate se il Ratling è ben posizionato può essere fatale per il team, quindi è meglio abbatterlo il prima possibile con un’arma a distanza.

Inoltre è leggermente corazzato, quindi può capitare che qualche colpo corpo a corpo non abbia effetto, tuttavia a distanze ravvicinate è totalmente indifeso.

Sackrat

Quando si inizia a sentire “Mine! Mine!” ecco che arriva il Sackrat, che sostanzialmente è uno Skaven con un sacco dietro la schiena pieno di cianfrusaglie. Il suo obiettivo è scappare da voi il più lontano possibile, ma se riuscirete ad ucciderlo potrebbe dropparvi degli oggetti come pozioni, bombe, cure o il dado bottino, che vi aiuterà a ricevere una ricompensa migliore a fine partita.

Lanciafiamme Warp

Come il Ratling anche quest’uomo ratto è armato con una potente arma, capace di sparare fiamme verdi a corta gittata che oltrepassano anche gli scudi.

Anche lui è leggermente corazzato ma totalmente indifeso in situazioni corpo a corpo, tuttavia quando muore a volte può esplodere rilasciando una chiazza verde a terra che provoca danni se toccata.

Assassino

È un temuto Skaven che si muove molto velocemente saltando da un posto all’altro e può piombare su un membro qualsiasi della squadra istantaneamente infliggendogli danni finché non viene colpito, ma assicuratevi di ucciderlo quando lo prendete perché se il danno non è letale scomparirà per tornare poco dopo.

Globardiere

È un’unità molto fastidiosa che preferisce tenersi a distanza e lanciare bombe velenose che creano una nube verde che infligge danni a chi è all’interno.

Ma comunque è sprovvisto di armi difensive o di una corazza, quindi ucciderlo è molto facile.

Monaco della Peste

Dei temibili nemici riconoscibili dalla tunica verde che indossano. La velocità con cui sferrano i colpi uno dietro l’altro è impressionante e inoltre il loro attacco non si interrompe quando vengono colpiti.

Quindi è consigliabile continuare a parare finché la loro combo non termina, oppure è possibile interromperli con un attacco caricato.

Chaos

L’altro nemico in Vermintide 2 è il Chaos, che ha a disposizione un enorme numero di accoliti. Le unità che comprendono quest’esercito sono molto più resistenti e corazzate rispetto a quelle degli Skaven e oltre alle unità base come i Marauder può schierare in campo unità speciali molto toste.

Guerriero del Chaos

Un enorme colosso armato con una possente ascia e totalmente protetto da un’impenetrabile corazza pesante. A difficoltà più elevate un colpo del Guerriero del Chaos, se non parato, può anche uccidere all’istante.

Per battere questo nemico bisogna possedere armi con Penetrazione dell’Armatura oppure armi a distanza molto potenti nel caso non vogliate avvicinarvi.

Inoltre è anche presente una versione sprovvista di armatura di questo bestione che è più comune da trovare.

Berserker

Molto simili ai Monaci della Peste, anche loro sono molto veloci e resistenti nonostante non abbiano armatura.

È possibile sconfiggerli nella medesima maniera.

Stregone

Un grasso personaggio che si aggira nei dintorni dei personaggi ma tenendosi sempre a distanza che genera vortici di magia che ci scaraventano in giro facendoci anche dei danni e consumando l’energia.

Inoltre se colpito può teletrasportarsi da un’altra parte e continuare con i suoi attacchi.

Rotblood

Simile allo Stregone per costituzione ma con la differenza che può intrappolare chi gli sta davanti finche non perde i sensi.

Anche lui può teletrasportarsi in caso di necessità.

I boss

Nelle missioni non troveremo solamente unità, che già da sole possono complicare la vita, ma in determinate situazioni può capitare di trovarci di fronte a uno degli enormi boss, che, se non si sa come affrontarli, possono determinate la fine dalla partita. Molti dei loro colpi rompono inevitabilmente la difesa e procurano molti danni.

Ratogre

Il possente e forte Ratogre è il boss più veloce di tutti, fa degli enormi salti che solitamente finiscono su qualche eroe sfortunato lanciandolo via.

Il modo migliore per sconfiggerlo è schivare ed evitare di essere lanciati per aria, perché se ci dovesse buttare nel vuoto moriremo all’istante. Nel team sarebbe molto utile avere un tank che riesca ad attirare la sua attenzione, mentre gli altri compagni gli infliggono danni.

Stormfiend

È anche lui un Ratogre, ma molto più lento, probabilmente perché ha su entrambe le braccia due lanciafiamme warp, con cui crea una colonna di fuoco verde che fa danni continuati nel tempo e che persiste per qualche secondo.

Essendo anche leggermente corazzato è un po’ più resistente del boss precedente e inoltre a volte raggiungerà luoghi inaccessibili per il team e potrà solo essere colpito da armi a distanza. Ma per fortuna ha un punto debole in più oltre alla testa, che garantirà un critico se colpito, e questo si trova dietro la schiena, dove siede quel piccolo ratto cervellone.

Troll Biliare

Forse è uno dei boss più temibili, chi conosce l’universo di Warhammer sa bene che con un troll non c’è da scherzare, perché oltre ad essere molto forti hanno anche capacità rigenerative e possono sputare un potente acido che scioglie qualsiasi cosa.

Per batterlo è fondamentale non farsi vomitare addosso, perché oltre a farci molti danni ci rallenterà notevolmente, anche se per poco tempo. Inoltre è necessario avere un buon danno complessivo, poiché le proprietà rigenerative del troll gli permettono di recuperare in fretta la salute. In particolare quando subisce molti danni si inginocchierà e al posto della salute mancante apparirà una barra gialla, che, quando si rialzerà, gli farà recuperare vita. Per evitare ciò quando ci si trova davanti a questa situazione dobbiamo infliggere più danno possibile per annullare quella barra, è preferibile colpire in testa.

Aberrazione del Chaos

Un boss che, se non abbattuto velocemente, può tenere in scacco i membri del team per molto tempo. Perché, oltre ad essere, molto forte e resistente, può utilizzare il suo tentacolo per afferrare uno degli eroi e mangiarlo, riacquistando la salute mancante.

Per ucciderlo in meno tempo possibile si devono evitare i suoi attacchi effettuati col tentacolo, generalmente consigliamo di schivare a sinistra perché il tentacolo vi arriverà da destra. Ma nel caso che qualcuno venga afferrato potete sempre lanciare le bombe per stordire il boss oppure utilizzare l’abilità speciale di Markus Mercenario o Cavaliere e di Viktor Cacciatore di Streghe che avranno lo stesso effetto.

Non è finita qui!

Scopri altre guide, soluzioni, walkthrough o trucchi per completare il gioco al 100%!

Hai suggerimenti o domande?
Segnalacelo nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Federico Peres

Nato nel 1994 è giocatore assiduo di videogames di ogni genere e un amante di giochi da tavolo di tutti i tipi, con i dadi, le carte, le miniature e chi più ne ha più ne metta.

esports stadio

Negli USA sta per nascere il più grande stadio per eSports del paese

Nectome

Archiviare la propria mente al prezzo della vita ? Ci pensa Nectome