Battle Royale, Fortnite Mobile e cosa poter fare con Bluestacks al riguardo

Bluestacks


Il genere del Battle Royale è un genere videoludico che nel corso degli ultimi cinque anni è riuscito a diventare uno dei più grandi successi ludici della storia: alcuni videogiochi di tal genere sono riusciti, in completa solitudine, a superare le vendite di saghe affermate e di brand titanici.

Il battle royale non è, però, esclusiva di PC e Console, bensì si è espanso a tal punto da essere arrivato addirittura sui telefoni cellulari, in numerose forme e con declinazioni diverse. Tra tutti questi giochi, però, ne esiste uno che è riuscito nel diventare uno dei più grandi successi della storia.

Questo videogioco, chiamato Fortnite e sviluppato dai veterani di Epic Games, dopo aver registrato numeri da record su pressoché tutte le console e le piattaforme dove è approdato si sta apprestando ad arrivare nel mondo Android con una release ad-hoc.

L’annuncio del rilascio della versione Android di Fortnite è ormai vecchiotto e con esso si sono sprecate le voci sulla tipologia di dispositivo necessaria per far girare il titolo. Se un cellulare prestante non fa parte della vostra collezione è probabilmente arrivato il momento di utilizzare Bluestacks, un software (di cui abbiamo parlato in modo approfondito qui) che vi permetterà di giocare alla versione Android del titolo direttamente sul vostro computer di fiducia.

Cosa sono i videogiochi Battle Royale?

La domanda, per quanto banale, potrebbe correre in soccorso di chi non è pratico di nomenclature tecniche sulla natura di determinate applicazioni. Il Battle Royale è un genere videoludico di recente nascita (abbiamo anche redatto una breve storia del genere che potete leggere qui) che è stato capace di diventare un vero e proprio fenomeno di massa.

Il gameplay dei battle royale è generalmente molto semplice e riprende, in più elementi di gioco, le lezioni degli sparatutto in prima e terza persona. Al giocatore (e ai suoi eventuali compagni) sarà chiesto di atterrare in un luogo e di sopravvivere, utilizzando unicamente armamenti e oggetti trovati sul campo di battaglia per affrontare i restanti giocatori.

Le partite, composte da cento giocatori (di norma), finiscono quando solo uno di essi rimane vivo e vegeto sul campo di battaglia. La grande quantità di giocatori, unita al gameplay che obbliga ognuno di essi al massimo impegno per la sopravvivenza, ha generato un vero e proprio fenomeno di massa dove ogni attimo può essere l’ultimo e ogni proiettile conta al fine della vittoria.

Vuoi giocare a Fortnite Mobile sul tuo computer? Utilizza Bluestacks!

Tra i vari battle royale presenti sul mercato Fortnite è quello che più in assoluto si è avvicinato al concetto di fenomeno culturale di massa; ci si celebra l’acquisto di calciatori, è in grado di far alzare o abbassare le quotazioni in borsa di giganti come sony ed ha una campagna marketing che spesso e volentieri sfocia nella vita reale.

Fortnite presenta il gameplay sopracitato (cento giocatori sul campo di battaglia, vince l’ultimo che rimane in vita) e lo rende più vario attraverso un complesso sistema di fortificazioni costruibili dal giocatore attraverso appositi tasti; a questo possiamo aggiungere una grafica cartoon irresistibile in grado di fare contenti grandi, piccini e genitori di questi ultimi.

Il titolo di Epic Games, con questo impianto di gameplay, è poi riempito di nuovi contenuti settimana per settimana, rinnovando la mappa e aggiungendo features come veicoli, nuove armi e nuove meccaniche con un ritmo assolutamente incredibile.

Tutto questo, è arrivato su Android e di conseguenza sui vostri computer grazie alla presenza di Bluestacks. Grazie alla semplice interfaccia del programma sarà possibile avviare una partita di Fortnite Mobile in pochissimi secondi e divertirsi in compagnia dei propri amici, avendo anche la possibilità di utilizzare lo streaming per condividere il proprio gameplay con la propria community grazie alle funzionalità di Bluestacks 3.

Cliccate qui per giocare a Fortnite Mobile.

Perché scegliere Bluestacks?

Grazie all’importante partnership che si è instaurata tra Samsung e Bluestacks sarà possibile per tutti gli utilizzatori della piattaforma avere accesso a Fortnite Mobile sin dal giorno della sua uscita. I normali utenti Android per poter giocare a Fortnite Mobile sin dal primo momento dovranno possedere un Samsung Galaxy Note 9, il phablet con sistema operativo Google in arrivo nel corso del mese di Agosto. Tale dispositivo, con il suo prezzo di quasi mille euro, non è esattamente alla portata di tutti; tale problema si nullifica utilizzando la piattaforma Bluestacks!

Per giocare a Fortnite Mobile 30 giorni prima degli altri potete scegliere se comprare un Samsung Galaxy Note 9 o Bluestacks, ovviamente con questa seconda scelta avrete la stima perenne del vostro portafogli!

 

Non vi piace Fortnite Mobile? Niente paura!.

Se non credete che Fortnite faccia per voi potete approfittare delle grandi dimensioni del Play Store per trovare il videogioco Battle Royale più adatto ai vostri gusti.

Bluestacks vi permette di giocare a davvero moltissimi videogiochi di questo genere, qui ve ne presenteremo alcuni tra i migliori presenti sulla piattaforma: tutti videogiochi di qualità!

PUBG Mobile

PUBG Mobile, esattamente come nel mercato Pc/Console è uno dei titoli battle royale in grado di rivaleggiare con la produzione di Epic Games.

Molto più serioso e tendente al realistico del suo compagno cartoon, PUBG Mobile offre ai suoi giocatori un’ esperienza di gioco più complessa e articolata con protezioni/armature, maggiore varietà di armi e un gunplay decisamente più orientato al realismo.

PUBG Mobile è l’esatta controparte di ciò che Playerunkown’s Battleground propone su PC e Console per un prezzo pari a zero. Tutti i veicoli, gli armamenti, le protezioni, le scene, le ambientazioni; tutto è presente esattamente come nel fratello maggiore dalla grafica in ultra hd. Il tutto risparmiando ogni singolo centesimo.

PUBG Mobile è disponibile gratuitamente sul Play Store e di conseguenza su Bluestacks.

Last Craft Survival

Last Craft Survival è un videogioco non puramente battle royale; il titolo è molto più simile a un misto tra Minecraft ed un videogioco di sopravvivenza pura dove è necessario far fronte a tutte le proprie risorse per arrivare alla fine della partita.

Un videogioco con uno stile grafico che richiama profondamente quello che il prodotto di Mojang ha inventato nel corso degli anni, con blocchetti e texture squadrate praticamente dappertutto.

In Last Craft Survival sarà necessario far fronte alle necessità primarie dell’uomo come cibo e acqua mentre si utilizzano e raffinano materiali grezzi per costruire un futuro migliore per il proprio personaggio e i propri amici; il tutto in un’ambientazione post-apocalittica che richiama in più punti saghe storiche come quella di Fallout.

Last Craft Survival è disponibile gratuitamente sul Play Store e di conseguenza anche su Bluestacks

Free Fire

Free Fire è un videogioco Battle Royale disponibile per dispositivi mobile con una struttura free-to-play con microtransazioni cosmetiche di vario tipo e genere.

Anche qui abbiamo sempre gli stessi ingredienti: un isola (meno brulla del previsto), un aeroplano, un atterraggio di emergenza ed il solito carico di armi e munizioni sparsi per le pavimentazioni e gli esterni degli edifici.

Partite da cinquanta giocatori che hanno una durata massima di dieci minuti fungono da esperienza caratterizzante per un gameplay estremamente mordi e fuggi, da una partita tira l’altra.

Free Fire è disponibile gratuitamente sul Play Store e di conseguenza su Bluestacks.

Rules Of Survival

Rules Of Survival è un videogioco battle royale uscito esclusivamente per dispositivi Android e iOs in grado di rivaleggiare tranquillamente con il più blasonato PUBG Mobile.

Uno sparatutto in terza persona con una gigantesca isola, cento giocatori, veicoli, armi e chi più ne ha più ne metta vi aspettano in un titolo disponibile gratuitamente sugli store dedicati con microtransazioni di tipo cosmetico.

Il gioco propone un ricco ecosistema di compiti, missioni secondarie e modalità per aumentarne la longevità a dismisura, cosa che in qualche modo lo differenzia dai suoi rivali sopracitati. Un titolo in grado di accalappiare il giocatore con un supporto contenutistico degno di tal nome.

Rules Of Survival è disponibile gratuitamente sul Play Store e di conseguenza su Bluestacks.

Non è finita qui!

Scopri altre guide, soluzioni, walkthrough o trucchi per completare il gioco al 100%!

Hai suggerimenti o domande?
Segnalacelo nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

nier automata action figure

Nier: Automata, 2B senza veli, o quasi, nella nuova figure di Flare

Gran turismo sport

Sono arrivate le microtransazioni su Gran Turismo Sport