Porca Vacca! | Recensione | Un gioco di carte veloce ed esilarante

    C’è sempre un momento tra amici in cui scatta la molla dei giochi da tavolo, e c’è sempre quell’amico noioso che è restio a voler giocare perché non incline a imparare nuovi regolamenti. In questi casi si finisce sempre ad aprire le scatole dei grandi classici conosciuti da tutti come Monopoly, Risiko o Uno.

    Nella mia cerchia di amici, da oggi in poi, c’è anche Porca Vacca!, un gioco di carte italiano di Matteo Rossi distribuito da Tambù così semplice da imparare e così immediato da giocare che non ha bisogno quasi di alcuna spiegazione. Tra l’altro, con un nome del genere, come si fa a dirgli di no?

    Scatola, istruzioni e mazzo di Porca Vacca!

    Potete acquistare Porca Vacca! sullo store di Tambù al prezzo base di circa 11.50€. Vi informiamo inoltre che in questo negozio digitale potete utilizzare il Codice PLAYER20 per usufruire di un 20% di sconto su tutto il catalogo.

    Menù alla carta

    Abbiamo giocato a Porca Vacca! in un pomeriggio uggioso di fine novembre dedicato interamente ai giochi da tavolo, e tra tutti quelli provati in questa intensa sessione Porca Vacca! è sicuramente quello che ha lasciato il segno più positivo grazie a un mix efficace di immediatezza e umorismo.

    @playeritalia Porca Vacca! Un #giocodatavolo rapido da imparare e divertente da giocare con amici. #giocodicarte ♬ Roxanne – Instrumental – Califa Azul

    Porca Vacca! è un gioco di carte che ha bisogno di tempo zero per essere metabolizzato, basta mettere l’intero mazzo da 64 carte al centro del tavolo senza distribuire carte iniziali a nessuno, e procedere a turni con in testa queste regole:

    • Prima di compiere qualsiasi azione bisogna pescare una carta;
    • Le carte di colore verde, giallo e blu vanno rivelate quando pescate e ne vanno subito applicati gli effetti;
    • Chi ha 5 o più carte in mano alla fine del suo turno viene eliminato. Tutte le carte vanno rimescolate al mazzo, e i giocatori rimasti ricominciano il giro. Il gioco termina quando rimarrà un solo giocatore, il vincitore di Porca Vacca!.
    Dettaglio carte di Porca Vacca!

    Il primo impatto positivo con Porca Vacca!, al di là del nome buffo, lo si ha con il suo aspetto: il gioco si presenta con scatola e carte con un’estetica da pub unto dove andare a sfondarsi di panini e carni alla griglia: i disegni e i font danno proprio l’impressione di trovarsi davanti a una lavagnetta o un legno di suddetti pub, dove vi si scrivono le portate del menu a mano.

    Nella piccola scatola stile barbecue è possibile trovare anche il regolamento ripiegabile che spiega nei più minimi dettagli anche le eccezioni, facendo esempi e chiarendo alcuni aspetti di meccaniche concatenate che potrebbero comparire durante le partite. Peccato per il materiale delle carte, un cartoncino non molto resistente che anche dopo sole due partite lascia segni di usura sui bordi quando vengono mischiate.

    Da giocare stracotti

    Le partite di Porca Vacca! scorrono veloci, condite da tante risate per i nomi e gli effetti buffi delle carte e per le concatenazioni strategiche che i giocatori possono attuare sfruttando le meccaniche di gioco, punendo gli avversari. Le carte rosse si accumulano in mano perché non possono essere scartate a meno che non vengano rispettati determinati requisiti, le carte nere invece funzionano da counter e negazioni; tutto questo mentre nel frattempo volano via carte verdi, gialle e blu che hanno effetti caotici e punitivi.

    Il limite di 5 carte in mano che può essere fatale aggiunge come effetto collaterale una dinamica strategica non indifferente in un tipo di gioco che fa dell’immediatezza e della semplicità il suo mantra: sta ai giocatori capire quando conviene conservare dei counter e jolly, e quando invece è meglio togliere dalla propria mano quanti più carichi di carne carte possibili.

    Il massimo del divertimento di questo gioco si ottiene sicuramente quando si è in tante persone, infatti Porca Vacca! è pensato per avere partite fino a 8 giocatori. Tirarsi addosso a vicenda mucche, buoi e patate bollenti sotto forma di carta tra una bevuta e una battuta, è il clima ideale con cui probabilmente si può trarre il meglio da questo gioco.

    Ovviamente quando si riducono le persone, il gioco diventa un po’ più blando e meno strategico, contando molto sul fattore fortuna. Se mai sono state pensate espansioni di questo gioco di carte, l’ideale sarebbe per prima cosa espandere ancora di più il limite di giocatori al tavolo, e in secondo luogo pensare a una modalità che permetta di non eliminare avversari, in cui il fato di una partita è deciso subito, così da poter giocare in sequenza molte più partite tutti insieme.

    In definitiva, Porca Vacca! rispecchia esattamente i canoni di un party game veloce, immediato ed esilarante da giocare ad ogni buona occasione, soprattutto quando il tempo di imparare un nuovo regolamento è poco e la voglia di ridere è tanta.