Recensione: Ban-Dito, il gioco delle sfide senza pollici

ban-dito
Oggi finalmente parleremo di Ban-Dito, il nuovo gioco distribuito da Hasbro Gaming nella quale potrete sfidare gli amici in prove senza l'uso dei pollici.

Vi avevamo dato qualche accenno sulla nostra pagina Facebook qualche giorno fa e ci avete chiesto in tanti di cosa si trattasse, oggi finalmente parleremo nel dettaglio di Ban-Dito, il nuovo gioco distribuito da Hasbro Gaming nella quale potrete sfidare amici e parenti in una serie di prove senza l’uso dei pollici.

Ban-Dito è un gioco per tre o più giocatori (Non c’è un limite tutti possono partecipare!) di età da 8 anni in sù, la durata media è di 30 minuti.

[amazon_link asins=’B072C2L9LS’ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’6ed80aaa-ddc4-11e7-bd6d-2d2872eb2721′]

Contenuto della confezione

  • 4 fasce “Blocca Pollice”.
  • 2 vasetti di pasta da modellare.
  • 2 blocchetti da disegno.
  • 60 carte sfida.
  • 1 foglio di istruzioni.

ban-dito
Il contenuto della scatola

Pronti a giocare!

Le regole di Ban-Dito sono davvero semplici ed immediate: una volta radunati i partecipanti, il giocatore sceglie uno sfidante e pesca una carta sfida dal mazzo, entrambi poi indossano le apposite fasce “Blocca Pollice” frutto delle migliori ricerche dei laboratori Hasbro e infine si fa partire la prova. Il vincitore otterrà la carta sfida pescata e la porrà davanti a sé e sfida a sua volta un altro giocatore, il primo che ne ottiene 3 vince!

Esistono 3 tipologie di carte sfida:

  • Modella!

Entrambi i giocatori prendono la pasta modellante da un vasetto e la pongono davanti a loro, mani sul tavolo 3,2,1… via! Gli sfidanti dovranno scolpire al meglio l’immagine richiesta dalla carta dopodiché esporla alla giuria composta dagli altri giocatori che dovranno decretare un vincitore, non ci sono limiti alla vostra fantasia invetate pure dei retroscena e dei significati nascosti dietro la vostra scultura d’arte contemporanea d’avanguardia.

ban-dito
Uno si è ispirato a Dalì l’altro ad un famoso testimonial di Birre (Almeno questa è la sua versione).

  • Disegna!

Prendete questa volta i blocchetti e 2 matite e posizionateli davanti a voi, anche in questo caso mani sul tavolo fino alla fine del conto alla rovescia, al via impugnate come meglio credete le matite e procedete con il disegnare l’immagine richiesta dalla carta sfida. Gli altri giocatori dovranno anche qui decidere quale dei due disegni è il migliore.

In caso di pareggio in queste prime due tipologie, si può pescare un’altra sfida in questo caso il vincitore otterrà entrambe le carte.

ban-dito
Qui è stato difficile decidere.

  • Agisci!

Ultima categoria e forse quella più divertente in cui i due giocatori dovranno seguire le istruzioni sulla carta sfida e portare a termine il compito assegnato, il primo che ci riesce vince. Alcuni esempi di carte Agisci! possono essere chi infila prima il cuscino nella federa, chi si allaccia prima le scarpe o chi si sbottona prima la camicia.

E’ consigliabile prima di iniziare a giocare di munirsi di timer e di materiali per l’esecuzione delle sfide.

Se dovesse trovarvi nella situazione di aver esaurito le tante combinazioni offerte dal mazzo di 60 carte sfida, non disperate perchè lo stesso regolamento vi invita a creare le vostre sfide personali per aumentare il grado di difficoltà e il divertimento delle vostre partite, oltre al pollice potete anche bandire altre dita ad esempio. A me è toccato scrivere la descrizione della prossima foto senza pollici.

ban-dito
che diteposs vicerquestasfda+’?

Conclusioni

Ban-Dito è sicuramente un must per tutti coloro che cercano un party game leggero e spensierato adatto davvero a tutte le età che fa della semplicità il suo punto di forza, grazie anche ad un regolamento snello ed immediato ideale per le feste dei bambini o le serate “caciarone” coi propri amici. La qualità dei materiali con fasce lavabili in lavatrice non smentisce la famosa casa produttrice che ha forse trovato la soluzione ideale per i regali di queste feste 2017. La possibilità di creare le proprie sfide rende questo gioco sempre nuovo e divertente.

Ringrazio infine Hasbro Gaming per avermi dato la possibilità di provare Ban-Dito.

Se siete appassionati di giochi das tavolo date anche un’occhitata alle nostre recensioni di Warstones, Noxford e Ready to Rock!

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Diego Del Buono

Classe 1992 Studente di lingue cresciuto a pane e videogames, dalla Super Nintendo a tutta gamma Playstation. Nel 2007, scoperto l'online gaming con World of Warcraft, il suo interesse per il mercato videoludico è cresciuto a dismisura. Il suo sogno è di trasformare la sua passione per i videogames in un lavoro.

Proprio parlando di WoW, spesso lo troverete su Twitch con il suo canale Ilvecchiojameson.

ruya

Recensione: Ruya

Harry Potter: Hogwarts Mystery: siglato accordo tra Jam City e Warner Bros