Twitter è superato | L’arrivo di Mastodon cambia tutto, ecco come funziona

    ecco come funziona Mastodon

    Molte persone stanno abbandonando Twitter per entrare in Mastodon: come iniziare bene sul nuovo social

    Forse è la pubblicità. Forse è la politica. Forse sono le molestie brutali e le protezioni minime per gli utenti. Forse sono i nazisti. Forse l’acquisto da parte del miliardario Elon Musk (che difficilmente migliorerà le cose). Qualunque sia la ragione, in molti hanno deciso che è finalmente giunto il momento di abbandonare Twitter.

    Per questi fuggitivi, il nuovo social Mastodon offre “asilo” ponendosi come un concreto sostituto e competitor di Twitter.

    Come iniziare una nuova vita su Mastodon

    Qui di seguito riportiamo tutti i passaggi utili per abbandonare definitivamente Twitter ed iniziare ad essere membri attivi di Mastodon.

    Fase 1: addio Twitter

    Avete alcune opzioni per sbarazzarvi del vostro account Twitter. Potete disattivare il vostro account o bloccarlo in modo che i vostri post non siano più pubblici. Abbiamo una panoramica esaustiva su come non solo eliminare il vostro account Twitter, ma anche cancellare tutti i vostri tweet.

    Nell’interfaccia web di Twitter, fate clic sull’opzione Altro proprio sopra il grande pulsante Tweet sulla sinistra dello schermo. Nel menu che appare, selezionate Impostazioni e assistenza, quindi Impostazioni e privacy. Per disattivare il vostro account, scorrete fino in fondo alla sezione Account e fate clic su Disattiva il tuo account.

    Invece di disattivare il vostro account, potete anche renderlo effettivamente invisibile. Nell’area Privacy e sicurezza delle impostazioni di Twitter, fate clic su Pubblico e tag, quindi sulla casella di controllo Protezione dei tweet.

    Come cancellare Twitter

    In questo modo si blocca l’account. Tutti i nuovi messaggi saranno visibili solo ai vostri follower, ma Twitter avverte che quelli vecchi potrebbero essere ancora visibili.

    Fase 2: benvenuti su Mastodon

    Iniziare a lavorare con Mastodon è la parte più difficile, perché non sempre è chiaro da dove iniziare. Questo perché Mastodon non è monolitico, come Facebook o Twitter. È invece un servizio più simile alla posta elettronica.

    Recentemente, Mastodon ha rilasciato le applicazioni ufficiali per iOS e Android. Sono esperienze molto curate e fanno un ottimo lavoro nel guidare l’utente nella selezione di un server e nell’avvio di nuovi account.

    Messaggio di benvenuto su Mastodon

    L’iscrizione è semplice. Basta inserire un nome utente, un indirizzo e-mail e una password. Al primo accesso, sarete accolti da un simpatico tutorial. Una cosa importante da notare è il vostro nome utente completo, che è formattato come segue:

    @[Nome utente]@[MastodonInstance.Domain]

    Una volta creato l’account, è possibile apportare modifiche facendo clic sull’icona dell’ingranaggio in cima alla colonna di sinistra.

    La prima schermata delle preferenze che vedrete è quella del vostro profilo. La maggior parte delle opzioni sarà familiare a chiunque abbia usato i social media negli ultimi dieci anni, ma alcune opzioni si distinguono. L’opzione Richiedi richieste di follow consente di approvare le richieste di persone che vogliono seguirvi. La sezione Metadati del profilo consente di aggiungere link o statistiche personali alla propria pagina bio. Se volete mostrare il vostro pronome preferito, un link a un sito web personale o la vostra media di battute, questo è il posto giusto per farlo.

    Dalle Preferenze è possibile regolare l’aspetto dell’interfaccia di Mastodon in base al proprio stile. In Preferenze, la sezione Altro consente di decidere la visibilità predefinita dei post (che può essere modificata per i singoli post) e una casella di controllo per escludere l’indicizzazione dei motori di ricerca.

    Fase 3: il primo post

    La colonna all’estrema sinistra è il punto di partenza. Al centro, una casella di testo vi invita a scrivere ciò che vi passa per la testa. Avete a disposizione 500 caratteri – e forse anche di più, a seconda dell’istanza a cui vi siete iscritti – quindi scrivete quanto o quanto poco volete. Quando si è pronti per l’invio, basta fare clic sul pulsante per pubblicare.

    È possibile aggiungere un’immagine facendo clic sull’icona della fotocamera, incollando un’immagine dagli appunti o trascinando una foto sulla pagina. L’icona del globo, invece, permette di scegliere la visibilità del post.

    Fase 4: conoscere il nuovo social

    La barra di ricerca sopra il campo di testo del post è allo stesso tempo più e meno potente di quanto ci si aspetti. Per evitare molestie, Mastodon non può essere cercato per nomi o parole arbitrarie, come può fare Twitter. È possibile cercare #hashtag e nomi di utenti, nonché l’URL specifico di un post o della pagina di un utente. È consigliabile utilizzare gli #hashtag sui post che si desidera siano visti da altri utenti.

    Homepage di Mastodon

    Nella visualizzazione a più colonne di Mastodon, i risultati della ricerca appaiono come una colonna a sé stante. È possibile salvare la ricerca come colonna facendo clic sul pulsante Opzioni nell’angolo destro della colonna e facendo clic su Appunta. Una volta aggiunta una nuova colonna, è possibile aggiungere altri hashtag.

    Come in Twitter, la colonna Notifiche di Mastodon mostra le interazioni con i vostri post. La sezione Tutti mostra tutte le interazioni con il vostro account e i vostri post in un unico feed. Fare clic sull’icona delle impostazioni per modificare gli avvisi che si ricevono e le modalità di ricezione.

    Fase 5: nuova vita

    Una volta che vi sentite a vostro agio su Mastodon.social, è il momento di esplorare la grande comunità di utenti di Mastodon.

    Mastodon.social è un’istanza di uso generale, ma altre istanze possono essere progettate per soddisfare luoghi specifici, interessi, gruppi o qualsiasi altra cosa! Alcune istanze sono intenzionalmente piccole, per creare un’atmosfera comunitaria, mentre altre adottano un approccio senza esclusione di colpi.