WhatsApp dice NO alla censura | Ecco cosa cambierà

    whatsapp vieta la censura

    Avete mai sentito parlare di proxy? Grazie a questo potete superare le restrizioni governative che bloccano WhatsApp!

    Purtroppo non tutti i paesi del mondo sono liberi come in Italia, anzi ci sono tantissimi paesi anche lontani da noi sia dal punto di vista geografico che culturale dove ci sono delle restrizioni anche piuttosto pesanti. Soprattutto in est europa l’accesso a internet non è libero come lo abbiamo qui in Europa e molte applicazioni che noi usiamo tutti i giorni, come ad esempio WhatsApp, non sono accessibili a tutti o comunque hanno delle pesanti restrizioni che noi non abbiamo.

    Fino a oggi superare queste restrizioni era praticamente impossibile a meno che di specifici permessi, ma adesso con uno degli ultimi aggiornamenti dell’app di messaggistica verde queste censure possono essere superate anche piuttosto facilmente, anche se ci troviamo in paesi che hanno delle restrizioni per quanto riguarda WhatsApp. Questa nuova funzione è destinata sia a chi vive all’interno dei paesi con restrizioni, sia per chi magari viaggia in questi paesi e vorrebbe utilizzare WhatsApp per comunicare con la propria famiglia o con gli amici.

    Che cos’è un server “proxy”

    Questa nuova funzione, che appunto garantisce di superare le restrizioni imposte dai governi di determinati paesi, permette al nostro WhatsApp di collegarsi a un server proxy, ma di che cosa si tratta? Un server proxy non è nient’altro che un server che fa da intermediario tra il client (in questo caso l’utente che sta usando WhatsApp) e il server principale dell’applicazione. In questo modo si possono superare le restrizioni del server usando proprio questo proxy.

    Attualmente a livello informatico i proxy vengono usati principalmente per tre motivi: fornire l’anonimato quando si naviga su Internet, memorizzare una copia locale degli oggetti web richiesti in modo da poterli fornire nuovamente senza effettuare altri accessi ai server di destinazione e creare una barriera di difesa (chiamate firewall) per la protezione contro gli attacchi informatici provenienti dal web, controllando le connessioni in entrata e uscita.

    Attivare il proxy su WhatsApp

    Al di là di tutti questi spiegoni informatici che servono solo a capire banalmente di cosa stiamo parlando, vediamo adesso nel pratico come collegarsi a questo “server intermiediario” mediante le impostazioni di WhatsApp. Prima di elencare tutti i passaggi è bene specificare che si può fare sia su dispositivi Android che su iOS, dove ovviamente la procedura cambia leggermente, ma lo scopo è sempre lo stesso: abbattere le restrizioni.

    Su Android la procedura da fare è questa:

    • Apri WhatsApp
    • Nella schermata delle chat cliccare sui tre puntini e poi “Impostazioni”
    • Cliccare su “Spazio e dati”
    • Cliccare su “Proxy” e infine “Usa Proxy”

    Su iOS, quindi dispositivi come iPhone e iPad, bisogna fare così:

    • Apri WhatsApp
    • Cliccare su “Spazio e dati”
    • Cliccare su “Proxy” e infine “Usa Proxy”

    Facendo così in men che non si dica tutte le restrizioni che erano presenti su WhatsApp spariranno completamente superando quindi tutti i blocchi informatici che il governo di un determianto paese aveva imposto.