Dopo ben 3 anni di riposo dallo sviluppo dell’ultima generazione Pokémon, il 27 Febbraio è stato finalmente il giorno del reveal del nuovo titolo principale dell’amatissima serie di Nintendo e Game Freak.

Pokémon Spada & Pokémon Scudo si sono mostrati al pubblico con un trailer di soli due minuti, ma densi di dettagli ed elementi che potrebbero rivelarci moltissimo sul futuro gameplay del titolo, previsto come di consueto per il periodo natalizio del 2019.

In questi giorni abbiamo analizzato con cura frame il reveal-trailer, cercando di ricavare qualunque tipo di informazione che possa farci capire cosa ci aspetta nella regione di Galar. Seguiteci in questa nostra analisi, e fateci sapere se sapevate già tutto come dei veri Maestri di Pokémon o se invece siete rimasti sorpresi dalle nostre delucidazioni.

Pronti? Che la lotta abbia inizio!

La Regione

 

Mappa della regione di Galar, ispirata alla Gran Bretagna
Si può dedurre fin da subito la somiglianza con un’Inghilterra capovolta, con le Highlands a Sud e i grossi centri abitati come Londra più a Nord

Partiamo dunque proprio dall’ambientazione dell’Ottava Generazione di Pokémon: la regione di Galar! 

Questa regione è una lingua di terra abbastanza sottile che si sviluppa prevalentemente da Nord a Sud ed è frastagliata da numerose catene montuose. Infatti lungo quasi tutta la costa orientale e nella parte più settentrionale della regione ci sono delle montagne apparentemente invalicabili, mentre a Sud della mappa apparsa nel trailer delle fitte nubi nascondono il paesaggio.

L’entroterra di Galar è la parte più abitata e caratterizzata della regione. Esso si può suddividere in tre parti principali:

  • la prima è la regione più a Sud, caratterizzata da campi coltivati, colline e campagne, priva di grossi centri abitati. La città d’origine del protagonista sarà situata probabilmente in questa vallata, ma potrebbe anche nascondere qualche località pittoresca o molto importante ai fini della trama.
  • c’è poi la parte centrale di Galar, a metà fra due imponenti catene montuose e che contiene al suo interno il maggior numero di località geografiche e punti d’interesse. Abbiamo numerose grandi città tra cui una a base di edifici di mattoni rossi e quella che sembra invece più simile ad un castello di ferro o di pietra nera. Qui troviamo anche dei laghi, delle foreste, probabilmente una delle poche spiagge del gioco nella costa a Sud-Ovest, due città portuali ad Est e numerose gallerie.
  • infine vi è una gigantesca metropoli a Nord piena di attrazioni e vari edifici situata su di un altopiano innevato che sovrasta l’intera regione. Questa città potrebbe benissimo essere la sede di un’ipotetica Lega Pokémon, oppure una zona per l’End-Game.

 

Una mappa che raffigura Kalos, regione di Pokémon X&Y
Si pensa che la parte meridionale di Galar nascosta dalle nubi confini in realtà con quella Nord-Occidentale di Kalos. Questo andrebbe ad aumentare la vicinanza delle due Regioni con i paesi d’ispirazione (Francia e Gran Bretagna), ed anche un possibile collegamento End-Game con il sistema di treni

 

La regione sembra chiaramente ispirata alla Gran Bretagna, prendendo spunto in maggior quantità dalle Highlands scozzesi e alle campagne e zone urbani inglesi. Ci sono anche degli elementi che strizzano l’occhiolino ai Paesi Bassi e alla Germania, come i mulini a vento nelle campagne comparse sui trailer e fitte foreste.

Il clima della ragione sembra tendere al freddo continentale già visto ad esempio in quella di Sinnoh, e ciò potrebbe influenzare la presenza di Pokémon di tipo Ghiaccio o comunque resistenti alle basse temperature.

 

Punti d’Interesse e Teorie al riguardo

 

Screenshot dal trailer che mostra un treno sfrecciare all'interno della metropoli dai mattoni rossi
Sembra che ci siano più linee ferroviarie che collegano le varie parti di Galar. Che forse sia finita l’era delle Macchine Nascoste ed ora le Medaglie ci garantiranno l’accesso a questi treni speciali per muoverci?

 

La mappa della regione sembra rivelarci anche parecchi punti di particolare interesse, come ad esempio le due grandi città nella zona centrale di Galar.

Quella dai mattoni rossi sembra provenire direttamente dalla Londra del XVIII Secolo, in piena rivoluzione industriale. Come anche visto nella parte dedicata al gameplay e in quella dedicata alla presentazione dei Pokémon, la città è percorsa da macchinari, ingranaggi, fucine, ciminiere e molti edifici che ricordano fabbriche.

Il Game Director Shigeru Ohmori ha spiegato nella Direct che la popolazione di Galar ha lavorato fianco a fianco ai propri Pokémon per sviluppare incredibilmente il potenziale industriale dell’intera regione. Ciò ha portato quindi ad una vera e propria rivoluzione, potenziando notevolmente la tecnologia e le infrastrutture di Galar.

Proprio per questo vediamo sia nel trailer che nella mappa numerosi treni, binari e stazioni, molti dei quali partono proprio dalla città dai mattoni rossi e si sviluppano per tutta la regione, attraversando facilmente montagne e rilievi con delle lunghe gallerie.

Anche qui possiamo teorizzare un incredibile quantitativo di Pokémon di tipo Acciaio, o comunque legati ad un ambiente urbano e allo sviluppo industriale. Un esempio di questi potrebbe essere Meltan, il nuovo Pokémon Misterioso di tipo Acciaio apparso lo scorso anno in Pokémon Go, che potrebbe provenire proprio da Galar.

 

Artwork di Meltan, il Pokémon Misterioso di tipo Acciaio comparso su Pokémon Go
Secondo alcuni leak che hanno previsto l’annuncio di Pokémon Spada&Scudo, sembra che Meltan sarà d’importanza fondamentale per la storia di Galar ed una nuova tipologia di Evoluzioni

 

Altro luogo che ricorda particolarmente l’Acciaio è il gigantesco castello nero alle pendici dell’altopiano settentrionale. La gigantesca struttura ha un portone a forma di lupo, animale presente nei loghi dei due nuovi capitoli e che pare esser un simbolo ricorrente nella regione in generale.

Il Lupo potrebbe essere il nuovo Pokémon Leggendario comune sia a Spada che a Scudo? Se così fosse, sarebbe la prima volta nella storia dei Pokémon che i Leggendari siano così simili per tipologia ed aspetto, o addirittura che possa esistere un solo Leggendario in comune per entrambi i capitoli.

Il Lupo potrebbe anche essere un semplice emblema, o meglio ancora uno stemma di una qualche famiglia reale o associazione. Vista l’ispirazione inglese di Galar, potremmo vedere una nuova famiglia di nobili regnanti di Pokémon, un po’ come la stirpe reale di Unima che tirava le fila del Team Plasma in Pokémon Bianco & Nero. Se così fosse, speriamo che questa volta la famiglia reale abbia intenzioni (e soprattutto metodi) più pacifici.

 

Screenshot dal trailer di Pokémon Spada&Scudo che mostra un gigantesco e misterioso Geoglifo

 

Molto particolare è invece una città situata ai piedi di una gigantesca collina, nella parte occidentale della zona centrale di Galar. Questa città, oltre ad avere una Palestra e quelli che potrebbero venir definiti come scavi archeologici, è stata costruita all’ombra di alcuni geoglifi scavati proprio sulle colline.

Sulla collina, infatti, vi è un disegno che riporta una gigantesca figura bipede con una coda circondata da altre figure parecchio più piccole e dalla forma variegata. Tutte quante sembrano danzare intorno ad un gigantesco sole, o una nube che irradia elettricità.

Lo stile dei geoglifi ricalca parecchio il motivo delle forme trovate sui Pokémon Golurk e Sigilyph, entrambi legati al passato millenario delle antiche civiltà Pokémon che sono diventate pian piano molto importanti nella lore della serie.

 

Screenshot proveniente dal finale di Pokémon X&Y, dove Az si ricongiunge al suo Floette
Az ha subito suscitato una grande curiosità intorno a sé, e la lore del mondo (o mondi) dei Pokémon è stata profondamente stravolta grazie a lui. Che ci sia qualche collegamento tra il passato di Az e Galar?

 

Sia Golurk che Sigilyph, tra l’altro, sono Pokémon di Az, il misterioso personaggio immortale che ha causato 3000 anni prima degli eventi di X & Y la creazione delle Megapietre e la scissione degli Universi Paralleli discussi in Omega Ruby, Alpha Sapphire, Sole e Luna. 

 

Gameplay e Starters

 

 

Passiamo ora alla portata principale del trailer, ovvero gli Starters!

I tre Pokémon scelti come line-up della nuova generazione sono Scorbunny, Grookey e Sobble. Andiamo ad analizzarli uno ad uno:

  • Scorbunny è il primo degli Starter a fare la sua comparsa che risulta esser parecchio scenica: lo vediamo correre a tutta velocità sul bordo di un gigantesco ingranaggio, per poi saltare in cielo ed atterrare scivolando lungo un campo d’erba ed incendiandola. A prima vista sembra un Pokémon basato sulla Velocità, e considerando il setting industriale di Galar e la sua personalità incontrollabile, la sua Evoluzione finale potrebbe ottenere il sotto-tipo Elettro.
  • Sobble è invece molto più timido di Scorbunny: riesce a spegnere le fiamme rimanendo ben nascosto all’interno di una fontana, grazie anche alla sua abilità di diventare invisibile. Lo si vede poi uscire dall’acqua, rivelando il suo corpo sottile e delicato che ricorda quello di un girino misto ad un geco. Come suggerisce la sua capacità di diventare invisibile, Sobble potrebbe esser un Pokémon che punta più sulla Difesa o Difesa speciale, mentre la natura timida e paura del Pokémon potrebbe fargli ottenere in fase d’Evoluzione finale un sottotipo come quello Spettro, o magari una qualche protezione d’Acciaio. 
  • Grookey è un altro starter dall’aspetto scimmiesco, e fin da subito sfrutta i suoi pollici opponibili brandendo un bastoncino e facendo ricrescere l’erba bagnata da Sobble. Lo vediamo poi arrampicarsi su di un edificio per la conclusione del trailer. Il bastoncino e la vivacità di Grookey potrebbero caratterizzare un eventuale elevato valore di Attacco. Una sua Evoluzione finale potrebbe portargli il sotto-tipo Lotta per via dell’arma usata, sebbene nella Sesta Generazione abbiamo avuto lo Starter d’Erba con lo stesso abbinamento.

Se nella Sesta Generazione il tema comune degli Starter erano le Classi dei Giochi di Ruolo (Guerriero per Chesnaught, Mago per Delphox, Ladro per Greninja) e nella Settima era invece il mondo dello spettacolo e del circo (Wrestler/Sollevatore di pesi per Incineroar, Cantante/Acrobata per Primarina e Arciere per Decidueye), qui il tema in comune potrebbe esser quello dello Sport.

Scorbunny ha dalla sua un motivo della pelliccia che ricorda l’abbigliamento di un calciatore, con la forma dei piedi che sembrano delle scarpette da calcio. Grookey utilizza un bastoncino come mazza, e potrebbe esser un chiaro riferimento al baseball. Sobble è invece legato ad un qualche tipo di sport acquatico, come il nuoto sincronizzato che andrebbe molto bene per sconfiggere la sua timidezza.

Perché proprio lo Sport come tema degli Starter? Beh, perché sembra proprio che lo Sport sarà un tema principale in tutta l’Ottava Generazione, o almeno è così per gli abitanti di Galar.

 

Screenshot dal trailer di Pokémon Spada&Scudo che mostra l'interno di uno stadio sportivo

 

Prendiamo ad esempio la forma delle Palestre che compaiono nel trailer: sono palesemente degli stadi da calcio, lo sport più popolare in Gran Bretagna e molto amato e seguito anche in Giappone.

Nel trailer compare una Palestra che sembra legata al tipo Erba, con una foglia come logo. All’interno della mappa di Galar presentata nella Direct possiamo però vedere che compaiono nelle città principali almeno altre quattro Palestre, e tutte hanno la stessa forma a stadio.

La prova centrale che però dimostra l’importanza del tema sportivo all’interno dell’Ottava Generazione sono i pochi secondi che inquadrano il Protagonista vestito in tenuta sportiva (una classica tenuta da calcio, per la precisione) mentre varca la soia del campo d’erba di uno stadio.

Che sia forse una nuova meccanica aggiunta per modificare un po’ la formula delle Palestre, totalmente assente nell’ultima Generazione Pokémon? In tal caso, la lotta contro le Palestre potrebbe assumere un nuovo significato ed una nuova forma.

 

Quella che sembra una palestra comparire nel trailer di Pokémon Spada&Scudo
Da notare il simbolo formato da Una sfera rossa/blu con al centro una spirale a tre braccia. Lo stesso simbolo compare anche nel logo giapponese del titolo, e sembra quello di un’associazione sportiva

 

Abbiamo due teorie al riguardo: la prima, molto poco probabile, è che Game Freak stia sviluppando una sorta di gioco nel gioco con meccaniche più action per simulare quella che potrebbe essere una partita a calcio (o a uno sport unico a Galar) tra due squadre di Pokémon più i rispettivi allenatori.

La seconda, più vicina alle radici della serie, sarebbe una nuova tipologia di Lotta Pokémon che introduce più Pokémon allo stesso momento, magari con un sistema di scambio come nelle Lotte a Rotazione di Bianco & Nero, oppure con un sistema di controllo in stile RPG Tattico alla Fire Emblem, dove andremo a selezionare ogni turno un Pokémon schierato in una parte differente del campo di gioco come visto ad esempio in Blood Bowl.

 

Screenshot dello spin-off Pokémon Conquest, che unisce il sistema di gioco di un RPG Tattico con l'incredibile quantità di Pokémon
Non sarebbe la prima volta che la licenza dei Pokémon si avvicina al mondo degli RPG Tattici: Pokémon Conquest è stato infatti un esperimento riuscitissimo, e Game Freak potrebbe sfruttare la stessa meccanica per variare un po’ la formula dei titolo principali

 

Ma forse il calcio non sarà l’unico sport che potremmo vedere all’interno di Spada & Scudo: infatti ogni Palestra potrebbe avere al suo interno uno sport specifico, e quello che abbiamo visto nel trailer è in realtà solo uno degli 8 sport in cui dovremmo allenarci per sconfiggere i Capi Palestra.

Questo sistema in particolare potrebbe venir dimostrato dal logo giapponese di Spada & Scudo, in cui compare una piccola Pokéball con all’interno una spirale a tre braccia. Anche in passato i loghi giapponesi contenevano informazioni sulle meccaniche aggiuntive dei vari capitoli, come ad esempio le Megapietre in X&Y o le Iperpietre in Sole&Luna.

Tale logo compare inoltre davanti ad ogni Palestra nel trailer e perfino sull’uniforme da gioco del Protagonista.

 

Logo giapponese di Pokémon Spada&Scudo, in cui compare il misterioso simbolo presente un po' ovunque nel trailer

 

 

Termina così la nostra analisi del trailer di Pokémon Spada & Pokémon Scudo. Vi è piaciuta? Siete d’accordo con le nostre previsioni? Diteci la vostra opinione e le vostre teorie riguardo al nuovo capitolo dei Pokémon!

 

 

 

 

 

5/5 (11)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!