Faccio quello che voglio di Fabio Rovazzi: Tutti i product placement

“Faccio il marketing che voglio”

Fabio Rovazzi, classe ’94. Divenne famoso per il suo singolo “Andiamo a Comandare” pubblicato nel 2016. Si occupò lui stesso della scrittura della canzone (in collaborazione con Danti dei Two Fingerz) e del montaggio del videoclip. Il brano ebbe un enorme successo ottenendo cinque dischi di platino. Nello stesso anno pubblicò anche “Tutto Molto Interessante” e nel 2017 “Volare” in collaborazione con Gianni Morandi.

La viralità dei video gli procurò non pochi haters che nella maggior parte dei casi lo criticavano per le stesse ragioni per cui ogni tormentone commerciale viene criticato: il successo. Non vogliamo difendere nessuno: come dice l’artista stesso “Sono solo canzonette” e come tali devono essere considerate. La cosa che ci preme analizzare e l’abilità di videomaker del giovane ragazzo che oltre ad aver fatto un ottimo lavoro con gli effetti speciali in tutti i video è riuscito anche a piazzare delle marchette e citazioni in maniera quasi perfetta. E ve lo dicono due videomaker.

I product placement nel video di “Faccio quello che voglio”

Nell’ultimo brano “Faccio Quello che voglio” abbiamo scovato per voi tutti i product placement.

Ci teniamo a precisare che un artista che trova modo di monetizzare grazie alla pubblicità è un artista con un minimo di coscienza e desiderio di crescita. Questo articolo non vuole in nessun modo denigrare la scelta di inserire prodotti a favore di camera, anzi, vuole essere uno spunto a tanti creativi che ancora non hanno capito come monetizzare il loro lavoro visto da migliaia di persone.

1. Hp Omen X

L’intero setup Hp Omen X è in risalto in un piano sequenza atto a dimostrare il “reparto avanzato” nell’ambientazione del video. L’intero corredo risalta come se fossero i prodotti più potenti sul mercato nel contesto futuristico dell’inizio del videoclip.

2. Supreme

Qui il buon Fabio sfoggia in favore dei terzi della camera la sua t-shirt Supreme, che si sa, per il suo target è uno dei brand di riferimento.

3. Acer

Ok qui stiamo un po’ trollando, difficilmente Acer avrà pagato un placement di un vecchio tubo catodico, ma da bravi retrogamer ci piace sognare e immaginare di sì.

4. Vetements

Sempre in favore di camera, soprattutto con aggiustamenti visivi c’è il cappellino Vetements.

5. Salumeria Esselunga e l’intero Supermercato

Qui si cambia contesto, si finisce all’interno dell’Esselunga e dal primo fotogramma si rispecchiano da subito “i valori dell’azienda”, come il contatto tra il pubblico e la disposizione ordinata dei prodotti come simbolo di pulizia. Da qui in poi sarà un tripudio di prodotti, probabilmente solo questo placement avrà coperto i costi di messa in scena dell’intero video.

6. Gift Card e Rossana

Questa scena è un tripudio di Placement, chapeau. Tutti gli scaffali sono arredati con le famose caramelle dell’infanzia di tutti noi, le “Rossana“, disposte ordinatamente e onnipresenti nella scena.
Di seguito possiamo trovare le Gift Card disposte con una simmetria e pulizia da spaventare anche i maniaci compulsivi.
Di sfondo sulla colonna i loghi Esselunga e lo slogan in bella vista nel terzo a destra di sfondo, “C’è più gusto a risparmiare”.

 

7. “Liberato” e i Crackers.

In questo fotogramma possiamo notare un possibile “Liberato”, icona pop neomelodica odierna, con in mano ha una confezione di Pelati Esselunga, di fianco i crackers salati sempre Esselunga. (Ndr. yep, sappiamo che è Samuel Heron, giocavamo sull’identità di Liberato.)

8. Samsung

Samsung comparirà in tre scene distinte, la prima dove il logo creerà un imprint al fruitore del video, apparirà poi in un’altra scena dove tutti avranno in mano solo telefoni Samsung intenti a girare il video e nella scena che segue, con Rovazzi che fa il salto della Panda, dove verrà sfoggiata una pubblicità bella e buona al ralenti di Samsung s9. Chapeau anche qui.

9. Celly

Qui abbiamo un placement rapido e furtivo a Celly, azienda italiana di accessori per smartphone.

10. Snack Mix Max

Una simpatica signora è pronta ad impugnare gli Snack Mix Max della Balconi

11. Balconi Dance

Qui addirittura la gente balla con i prodotti della Balconi, di sfondo il carrello a favore di camera con il logo del supermercato ben leggibile.

12. Colazione Esselunga

Mentre i signori si scatenano arrivano gli ultimi placement Esselunga con i prodotti da colazione.

13 & 14. Hoverboard Tekk e prodotti Top Esselunga

Prima vengono mostrati gli hoverboard “Tekk”, poi la camera cambia inquadratura e mostra a fuoco i prodotti “Top” di gamma dell’Esselunga.

15.  Fiat Panda

Rovazzi sale sulla nuova Panda, la cita nella canzone, ci salta addirittura un trampolino. Che Rovazzi sia un fan di Trackmania?

16. Maremoto

Dopo essersi trasformato nella bellissima Leotta Fabio è intento a pilotare una moto d’acqua targata Maremoto.

17. Radiolina anni 2000

Questo non è del tutto un placement, si vede una radiolina dei primi anni 2000, dal video non capiamo la marca, ma sta li in bella mostra.

18. Twin Peaks

Per la miseria, quello è Bob di Twin Peaks. Sì, Lynch sappiamo che hai sganciato la grana.

 

Conclusioni

Il video di per sé sfonda la quarta parete decine di volte. In 9 minuti esatti vengono citati musicisti, cantanti, videogiochi e film e il tutto è condito con una ricca dose di autoironia.

Gli stessi personaggi si lasciano prendere in giro, come Ramazzotti con la gag della molletta o Albano che viene “morphato” in Luis, mettendo a confronto in parallelo due generazioni di influencer.

Questo articolo non è stato scritto per elogiare Fabio Rovazzi ma per dare uno slancio a chi non ha ancora capito come fare davvero la grana in un mondo di Squali. Girate un po’ le tendenze di Youtube, guardate chi è in vetta e contate tutti i prodotti che appaiono in inquadratura, vi si aprirà un mondo.

Per finire, quella boccia blu è un riferimento a Fortnite, speravamo fosse altro. (meme de ilCirox)

Articolo scritto da Daniele e Amerigo.