Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 – Recensione


Articolo a cura di Samuele Zaboi


Il 5 agosto prenderanno ufficialmente il via le Olimpiadi di Rio 2016. Dopo l’edizione di Londra, i Giochi Olimpici approdano in Sud America e, come già accaduto quattro anni fa, anche in questa circostanza arriva puntuale la controparte videoludica. Stiamo parlando in particolar di Mario & Sonic ai Giochi Olimpici 2016 che l’8 aprile farà il suo debutto su Nintendo 3DS mentre per la versione Wii U sarà necessario attendere il mese di giugno.
Preparati i bagagli, il Maracanã vi aspetta.


Road to Rio

Le Olimpiadi sono un evento che tengono incollati milioni di spettatori in tutto il mondo per circa una ventina di giorni, o poco meno. Mario & Sonic ai Giochi Olimpici 2016 non vuole essere da meno e a suo modo prova a proporre un format simile. Nel gioco infatti potrete scegliere se affrontare la campagna Mario o Sonic e, attraverso un percorso dalla durata di sette giorni, potrete sperimentare molti degli sport presenti nella kermesse.

La struttura della campagna principale del gioco è molto semplice e non differisce in alcunché tra un giorno e l’altro: impersonando il vostro Mii, il compito sarà quello di partecipare a una sessione di qualificazioni e alla finale per diverse discipline, sette in totale, una per giorno. Prima di tuffarsi nella bagarre per la medaglia d’oro sarà necessario però effettuare degli allenamenti nelle palestre situate nella città di Rio: qui sarà possibile sperimentare tutte discipline presenti all’interno di Mario & Sonic ai Giochi Olimpici 2016. Senza fornire uno smisurato, e anche inutile, elenco delle modalità presenti nel gioco, è comunque doveroso sottolineare l’ottima varietà in materia di gameplay: alcuni sport, come la vela, vi chiederanno di utilizzare il microfono della vostra console (soffiando per sospingere il vostro mezzo), altri, come il lancio del giavellotto, si baseranno sul touch screen inferiore, altri ancora, come i 100 metri o il ciclismo su pista, si avvaleranno dell’utilizzo dei tasti. Non mancheranno infine combinazioni di più elementi con alcuni sport che vi chiederanno anche di muovere la console o di tenerla in equilibrio per avere la maggior efficacia possibile. Tutto questo offre una grande varietà in termini di gameplay anche se, a dirla tutta, il livello di difficoltà non è troppo elevato: al primo tentativo spesso riuscirete a conquistare il primo posto durante l’allenamento o la medaglia d’oro nelle gare ufficiali. Qualche ostacolo in più ci sarà invece nelle sfide speciali dove potrete sfidare alcuni personaggi dell’universo di Mario o di Sonic: battendoli verranno sbloccati e saranno utilizzabili nelle altre modalità di gioco di Mario & Sonic ai Giochi Olimpici 2016 fino a raggiungere un totale di 40 personaggi.

Ma che bel vestito!

Per poter affrontare con successo tutte le sfide offerte da Mario & Sonic ai Giochi Olimpici 2016 sarà comunque indispensabile far salire il livello del proprio Mii e per fare questo ci sono diverse opportunità: è possibile affrontare gli allenamenti senza limiti di tempo oppure, grazie alle mele conquistate nel gioco, è possibile acquistare abbigliamenti e accessori da utilizzare per personalizzare il proprio Mii. A seconda del livello del vostro personaggio potrete indossare alcuni oggetti e migliorare così le caratteristiche del Mii per poter superare con una discreta facilità, come già menzionato in precedenza, tutte le sfide lungo il vostro cammino.

Mario & Sonic ai Giochi Olimpici 2016 non finisce però, per fortuna osiamo dire, con la campagna principale. Tra le modalità offerte dal gioco, è presente quella denominata “Gioca a Rio” che vi permetterà di scegliere tra poco più di 12 sport differenti (se ne incontrano di più nella modalità storia, ndr). Nella modalità Versus un massimo di 4 giocatori potranno sfidarsi in sfide multiplayer (grazie alla funzionalità download to play un solo utente potrà possedere il gioco) mentre la modalità “Maratona in tasca” farà uso della funzione StreetPass del vostro Nintendo 3DS, sbloccando accessori e oggetti da investire nello store in-game. Non mancherà infine la possibilità di personalizzare il proprio Mii attraverso l’opzione “Spogliatoio”. L’offerta è nel complesso completa anche se forse la rigiocabilità non è così altra come ci si potrebbe aspettare.


Commenti finali

Mario & Sonic ai Giochi Olimpici 2016 è un titolo gradevole, in grado di offrire diverse ore di gioco, soprattutto grazie a una buona rigiocabilità dal momento che la modalità storia non vi impegnerà troppo tempo, con una manciata di ore per poter essere terminata. Una volta affrontate tutte le tipologia di sport resterà comunque difficile riuscire a trovare i giusti stimoli per poter riprendere in mano il gioco.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

MXGP 2 – Recensione

Rock Band 4: fallita la raccolta fondi per PC