The Sims 4 Usciamo insieme! – Recensione


Recensione a cura di Marco Mancini


La vita sociale dei Sims si fa più allegra e movimentata con il nuovo expansion pack The Sims 4 Usciamo insieme! disponibile per PC e Mac dal 10 dicembre 2015. Ci abbiamo giocato per voi per diverse ore ed ecco le nostre impressioni. Sin dai primi minuti di gioco appare chiaro che nella seconda attesissima espansione del gestionale EA non c’è spazio per la noia e viene lasciato poco al caso.  Se The Sims 4 Al lavoro! vi ha trasformati in Sims dediti alla carriera portandovi a trascurare amici e hobby, questa è l’occasione giusta per rifarvi una vita e decidere voi con chi trascorrere il vostro tempo libero e cosa fare.

Winderburg: un nuovo scenario in cui non c’è posto per la noia

Il gioco ci trasporta in un nuovo scenario dallo stile europeo dominato dalla spensieratezza e popolato da comitive allegre e socievoli: Windenburg. Si tratta di un vero e proprio paradiso della movida pieno di locali, biblioteche e parchi in cui trascorrere il nostro tempo libero insieme agli amici a bere, leggere, ballare e giocare. Per coltivare i nostri hobby insieme a Sims che condividono le stesse passioni e interessi occorre prima entrare in un club tra quelli già presenti nel gioco o crearne uno nuovo. I club già presenti accontentano ogni esigenza: dai Sims tranquilli amanti della lettura ai buongustai; dai Sims che amano scatenarsi sulle piste da ballo ai Rinnegati.

Il primo passo per farci accettare in un club è socializzare con uno dei suoi membri. Proprio come nella vita reale, per entrare a far parte di una comitiva occorre familiarizzare con chi è già parte del gruppo e farsi introdurre. Prendiamo appuntamento con uno dei membri del club e cerchiamo di fare una buona impressione per poi chiedere al momento opportuno l’ammissione al circolo. Una volta entrati nel club possiamo partecipare o organizzare dei raduni nel ritrovo prescelto. Ogni Sim può far parte al massimo di 3 club.

Dai Buontemponi agli Avanguardisti, a ogni Sim il suo club

Ancora una volta la EA ci offre infinite opportunità di personalizzazione e non è avara con i dettagli. Dal pannello dei club abbiamo infatti accesso a tantissime informazioni: chi ne fa parte, quali sono le attività lecite, quali pratiche è meglio evitare per non rischiare richiami ed espulsioni. Entrando nel club dei Buontemponi scopriamo che tra le attività preferite dai membri rientrano bere bevande al bar e giocare a giochi da pub come freccette, il biliardino e “Non svegliare il lama che dorme”. Praticando queste attività accumuleremo punti club che potranno essere utilizzati per acquistare vantaggi. Possiamo acquistare dei saluti particolari come il pugno contro pugno e l’incrocio incrociato; effettuare un aggiornamento di capacità per ammettere fino a 8 membri nel club; trasformare il tempo trascorso al club in un vantaggio per la carriera; acquistare un’atmosfera flirtante, molto triste, furente, ispirata; garantirci la possibilità di proseguire il raduno per tutta la notte.

Abbiamo deciso di iniziare la nostra avventura entrando nel club degli Avanguardisti che si ritrovano abitualmente nel caffè di piazza Sud per parlare di letteratura e trascorrere serate tranquille in un ambiente un po’ radical chic. Una volta entrati nelle grazie del leader abbiamo chiesto l’ammissione. Gli Avanguardisti amano bere caffè, giocare ai videogiochi, leggere e scrivere. Bambini e adolescenti approfitteranno dei raduni anche per fare i compiti. Il club è adatto ai primi della classe e a chi preferisce la quiete delle biblioteche alle discoteche.


Per riprenderci dall’eccesso di tranquillità siamo andati a fare baldoria con i Consoli della console che amano scatenarsi sulla pista da ballo, ingaggiare battaglie di ballo fino all’alba e sfoggiare movenze: dalla scarica di pop alla rotazione luminosa alle gambe scatenate. Non meno vivaci sono i membri del Baldorihaus, il club in cui la baldoria è di casa. Chi ama giocare a scacchi potrà divertirsi con i Cavalieri della siepe mentre i più intrepidi potranno aderire alla Lega degli avventurieri. Le buone forchette potranno scambiarsi consigli di cucina e gustare mille prelibatezze nei raduni degni dei migliori chef di Windenburg, i Crème de la Crème. Non manca il club per chi ama il giardinaggio e non poteva che chiamarsi Gnomi da giardino. Questi Sims trovano spassoso catturare rane, pescare e curare il giardino. I Sims più vanitosi e amanti della forma fisica potranno sfoggiare i loro pettorali unendosi ai Modelli in piscina sotto lo sguardo perfido dei Rinnegati che si divertiranno a fargli ogni genere di dispetto sabotando i loro raduni.

Creare un club per dettare le regole del gioco

Abbiamo provato a creare un nostro club apprezzando molto la possibilità di selezionare i membri in base ai livelli di abilità, all’età, allo stato sentimentale, alla situazione finanziaria e alla carriera. Se non volete pasticcioni alle prime armi ai vostri raduni di chef pluristellati basterà selezionare, tra i requisiti di ammissione, Cucina+2. La procedura per creare un club è semplice e intuitiva. Scegliamo il nome, i membri, le attività lecite e quelle per cui si viene sgridati. In un club che abbiamo ribattezzato Topi di biblioteca abbiamo proibito di ruggire per creare un’atmosfera più calma. Creando un club si diventa automaticamente il leader.

Dovremo decidere se il club è aperto a tutti o solo su invito. Possiamo scegliere come punto di ritrovo un luogo specifico (esempio: Villa Quadrupla) oppure generico (tutte le biblioteche). Possiamo anche evitare di esprimere preferenze sul luogo del ritrovo e organizzare raduni dove vogliamo. Creando il club possiamo scegliere l’icona; acquistare decorazioni come berretti, gagliardetti, braccialetti dell’amicizia, sigilli, striscioni, tappeti e bandiere con cui arredare casa rivendicando con orgoglio la nostra appartenenza al gruppo. Se invece volete diventare leader di uno dei club già esistenti nel gioco cercate di convincere quello in carica a dimettersi o spodestatelo mettendo in giro cattive voci sul suo conto.

Conclusioni

La seconda espansione di The Sims 4 non ha deluso le nostre aspettative: l’abbiamo trovata ancora più leggera e divertente rispetto a The Sims 4 Al Lavoro! Dopo essere stati per settimane ligi al dovere, i Sims avevano proprio bisogno di svago e divertimento allo stato puro. La possibilità di sviluppare le abilità mentre ci si diverte e di ottenere vantaggi nella carriera frequentando i club è uno dei punti di forza del gioco.


I pub pittoreschi e le nuove discoteche sono una location perfetta per passare serate in compagnia. Abbiamo apprezzato anche l’opportunità di creare nuovi club dettando noi le regole del gioco e decidendo chi fare entrare e chi no. Prima dell’uscita di The Sims 4 Usciamo insieme! era difficile trovare concentrati in un solo posto Sims con i nostri stessi interessi. Ora possiamo divertirci a creare club per single, club per ricchi, club per ballerini provetti, lasciando fuori i Sims con cui non abbiamo niente in comune e scatenandoci contro i club rivali per movimentare un po’ il gioco.

Le ore di gioco volano senza accorgersene proprio come nella vita reale il tempo passa in fretta in buona compagnia. Non possiamo dunque che ritenerci soddisfatti da questa seconda espansione in attesa della prossima avventura.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

FunnyGames: puntata 36

Yu-Gi-Oh!: Konami annuncia un nuovo titolo