Recensione: Cars 3 – In gara per la vittoria

Recensione: Cars 3 - In gara per la vittoria


Recensione: Cars 3 – In gara per la vittoria

Con l’uscita nelle sale di Cars 3, nuovo lungometraggio targato Disney Pixar, non poteva mancare un videogioco dedicato a Saetta McQueen e ai suoi amici caratterizzato da folli corse sui tracciati presenti nel film.

Il gioco ricalca le vicende del film con McQueen costretto ad affrontare l’avanzare degli anni e l’arrivo di Jackson Storm, una nuova automobile da corsa di ultima generazione. Il titolo è il primo a non essere pubblicato da Disney Interactive Studios (chiusa nel 2016) ma dalla Warner Bros. Interactive Entertainment.

Motori Ruggenti

In Cars 3 sarà possibile gareggiare con tutti i protagonisti del film per un totale di 22 auto. I tanti personaggi non presentano statistiche che li contraddistinguono lasciando quindi piena libertà ai giocatori di scegliere il proprio preferito.

Alcuni di loro come Miss Fritter e Jackson Storm sono dei veri e propri boss da sconfiggere in eventi speciali che ci daranno la possibilità di aggiungerli alla selezione dei personaggi una volta sconfitti.

Stessa pista, diverse regole

Nel gioco sono presenti diversi tracciati affrontabili in ben 8 modalità di gioco:

  • Corsa, Gareggia contro il meglio del meglio. Il primo a tagliare il traguardo vince!
  • Sfida automobilistica, rendi più vivace la tua esperienza di guida con un tocco di caos extra! Colleziona ed usa le tante armi a tua disposizione per aggiudicarti la vittoria.
  • Show delle acrobazie, ottieni punti eseguendo quante più acrobazie aeree possibili.
  • Eliminazione, colleziona i potenziamenti e abbatti quanti più kart impazziti possibile prima dello scadere del tempo.
  • Sfida miglior giro, gareggia contro il “ghost” del tuo giro migliore e batti il record
  • Evento per esperti, in questa modalità sarà possibile sfidare i boss di cui vi parlavamo prima.
  • Pista acrobatica di Thomasville, un vero e proprio skatepark per auto con rampe ed half-pipe per affinare le proprie acrobazie e vincere qualche sfida.

Nonostante l’alto numero di modalità non si sente molto la differenza tra di loro.

Divertimento per tutta la famiglia

Le modalità sopra elencate possono essere giocate anche in multiplayer locale fino a 4 giocatori. In squadre da 2 o tutti contro tutti, corsa singola o coppa Cars 3 promette ore di intrattenimento per grandi e piccini

Power up, turbo e acrobazie impossibili

Cars 3 ha tutto ciò di cui ha bisogno un racing game. Tantissimi power up sono sparsi lungo il tracciato capaci di provocare delle esplosioni degne di Michael Bay.

Non mancano naturalmente le più classiche scorciatoie e le immancabili derapate. Per riempire la barra del turbo dovremo anche eseguire le acrobazie più spericolate come guidare in retromarcia o su due ruote utilizzando la levetta destra del Joypad. Questo ultimo aspetto è forse il più tedioso: se le acrobazie aeree vengono spontanee, quelle a terra lo sono sicuramente meno visto che dovremo eseguirle col giusto timing in determinati tratti di pista per poter accumulare quanto più turbo possibile, senza il quale si fa fatica a rimanere in testa.

Puntare all’obbiettivo

Il titolo non presenta una vera modalità storia o carriera. I nostri progressi sono affidati ad una serie di mini achievement da completare durante le gare e che ci permetteranno di accumulare punti per sbloccare nuove mappe, nuove modalità e nuovi personaggi oltre che a garantirci l’accesso alle “Boss fight”.

Cars 3

In conclusione:

Cars 3 – In gara per la vittoria è un titolo che punta a conquistare il pubblico più giovane, offrendo loro un gioco colorato e divertente da poter giocare sia da soli che con mamma e papà senza essere necessariamente troppo facile. Può essere giocato a più livelli grazie alle diverse difficolta selezionabili e ad alcuni aiuti come l’auto derapata.

Ringrazio Warner Bros. Interactive Entertainment per avermi dato la possibilità di provare questo titolo.

 

 

Articolo a cura di Diego Del Buono

Classe 1992 Studente di lingue cresciuto a pane e videogames, dalla Super Nintendo a tutta gamma Playstation. Nel 2007, scoperto l'online gaming con World of Warcraft, il suo interesse per il mercato videoludico è cresciuto a dismisura. Il suo sogno è di trasformare la sua passione per i videogames in un lavoro.

Proprio parlando di WoW, spesso lo troverete su Twitch con il suo canale Ilvecchiojameson.

D.Va e Mercy

D.Va e Mercy: nuove abilità per gli eroi di Overwatch

Bandai Namco: ecco i giochi della Games Week 2017