Square Enix ringrazia Denuvo: “Grazie a voi, tutti compreranno i giochi”

square enix ringrazia denuvo


Come molti sapranno, non è decisamente un bel periodo per Denuvo. Il celebre software di protezione è stato oggetto degli articoli di molte testa del settore, e non in maniera positiva. Il programma anti-pirateria è stato violato sulla gran parte dei giochi che si proponeva di tutelare, generando non poca sfiducia nella sua efficacia. Ma, con non poca sorpresa, nella giornata di oggi sono arrivati dei complimenti inattesi. Con un tweet ufficiale, Square Enix ringrazia Denuvo, per aver protetto i suoi titoli e, di conseguenza, le sue vendite.

Square Enix ringrazia Denuvo con un tweet ufficiale

square enix ringrazia denuvo

Come abbiamo detto in apertura, Denuvo è stata letteralmente nell’occhio del ciclone. Il caso più recente è clamoroso si era verificato con RiME. Gli sviluppatori avevano promesso che, se gli hacker fossero riusciti a violare il sistema di protezione, si sarebbero impegnati a rimuovere il DRM. Nel giro di neanche una settimana, un cracker di nome Baldman è riuscito ad aggirare il software. L’evento ha ovviamente costretto il developer Tequila Works a mantenere la parola data e, di conseguenza a rimuovere il DRM.

Come se questo non bastasse, si sono aggiunte le polemiche, scatenate dallo stesso Baldman, sul presunto downgrade che Denuvo avrebbe generato sulle prestazioni del gioco. Come ciliegina sulla torta, si prospetta una causa legale con VMProject, che avrebbe chiamato in causa Denuvo Software Solution GmbH per aver fatto un uso illegale dei suoi asset.

Nonostante tutte queste nubi, è spuntato un raggio di sole. Developer del calibro di id Software, Crytek e Square Enix hanno letteralmente preso le difese della società austriaca, difendendone l’operato. Tuttavia, mentre le esternazioni dei primi due studi sono state più “neutrali”, Square Enix ha rilasciato delle dichiarazioni molto più spinte e “piccanti”. In un tweet sul suo account ufficiale, ha infatti dichiarato:

“Grazie per il servizio che il vostro team ci ha reso, è un’ottima cosa essere in partnership con voi! È solo grazie a voi che le persone comprano il gioco originale.”

Denuvo: una protezione necessaria

Come avete avuto modo di vedere, le dichiarazioni di Square Enix sono state decisamente forti. Il developer giapponese ha infatti sottolineato che è il sistema anti-tamper è la sola tutela per le vendite dell’industria videoludica. Va da sé che affermazioni di questa portata sono dirette al mondo del PC gaming. Volendo interpretare le parole di Square, si può facilmente comprendere che l’utenza PC, senza la protezione offerta da Denuvo, sarebbe propensa a procurarsi i giochi illegalmente, penalizzando le vendite dell’intero settore.

square enix ringrazia denuvo
L’eterna lotta tra pirati e chi li combatte.

Nonostante sia nostro dovere sottolineare che anche le versioni più recenti di Denuvo siano state craccate in tempi record, le parole di cui sopra hanno un peso specifico enorme. Se Square Enix ringrazia pubblicamente Denuvo è solo perché, nonostante tutte le sue pecche, è l’unico argine esistente contro il dilagare della pirateria. Non importa, quindi, che la protezione di Tekken 7 sia stata craccata in appena quattro giorni. Non importa il fatto che Denuvo costituisca, praticamente, una protezione solo temporanea, che prima o poi sarà aggirata. Poco importano le voci sulle prestazioni appannate di cui Denuvo sarebbe la causa.

L’unica cosa che importa, per Square Enix, è che Denuvo sia costantemente a lavoro per contrastare la pirateria. Poco importa se questo lavoro venga spesso e volentieri sminuito o peggio ancora vanificato. Siamo sicuri che molti altri sviluppatori condividano il pensiero espresso da Square Enix. Perché Denuvo, piaccia o non piaccia, è l’unico mezzo contro la pirateria.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

final fantasy xv grandi novità gamescom

Final Fantasy XV: grandi novità da annunciare alla Gamescom

Copia fisica di The Binding of Isaac Afterbirth+ in arrivo

Copia fisica di The Binding of Isaac: Afterbirth+ in arrivo