Telltale è al lavoro sul videogioco di Stranger Things

Telltale è al lavoro sul gioco di Stranger Things


Quando leggiamo il nome di Telltale ormai sappiamo a cosa andiamo incontro. La software house americana sta attingendo molto spesso dalle serie tv e dalla cinematografia nel costruire l’impianto narrativo che andrà poi a formare le fondamenta delle sue avventure grafiche moderne. In questi anni, Telltale ha toccato saghe di culto e serie tv amatissime dal pubblico e le ha trasformate in storie interattive, basti pensare a The Walking Dead, Game of Thrones e Ritorno al futuro. Non mancano inoltre adattamenti dai fumetti, Batman: The Telltale Series, e dai videogiochi stessi, Tales from the Borderlands.


La partnership tra Netflix e Telltale Games darà molti frutti. La prima ha annunciato Minecraft: Story mode, una serie interattiva, mentre la seconda, e qui esplode la bomba, ha confermato su Twitter di essere al lavoro sul videogioco di Stranger Things. Le dinamiche che abbiamo imparato a conoscere con le “nuove” avventure grafiche di Telltale si sposano perfettamente con l’atmosfera e con la storia di Stranger Things.

La serie tv ideata da Matt e Ross Duffer ci porta a Hawkins, nell’Indiana, cittadina che piomba nel terrore dopo la sparizione di Wll Byers, un ragazzino di dodici anni. I suoi amici più stretti, con cui si riuniva spesso per giocare a Dungeons & Dragons, lo cercheranno nel sottosopra, una dimensione parallela abitata da creature mostruose, tra cui il Demogorgone. I ragazzini saranno aiutati da Undici, una bambina con poteri psicocinetici scappata da un laboratorio di ricerca che la usava per scopi militari. È durante un esperimento nella vasca di privazione sensoriale che la bambina si imbatte per la prima volta nel sottosopra.

In Italia la serie tv è arrivata alla seconda stagione, mentre una terza dovrebbe arrivare nel 2019. Ora sappiamo con certezza che potremo rivivere le magnifiche atmosfere che ci riportano agli anni Ottanta con i nostri joypad o con mouse e tastiera, visto che il messaggio pubblicato su Twitter afferma chiaramente che il videogioco sarà disponibile su console e PC. Non conosciamo altri dettagli, ma aspettiamo con le antenne dritte qualsiasi informazione aggiuntiva.

Una delle domande che in questi casi sorge spontanea riguarda l’attinenza della trama con gli eventi narrati nell’opera originale. Nel videogioco prenderemo le redini di personaggi inediti o rivivremo gli eventi esattamente come li abbiamo visti nella serie? Quello che sembra certo è che andremo a caccia del Demogorgone, o meglio, sarà lui a dare la caccia a noi, ma va bene lo stesso.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

Fortnite Switch

[UPDATE 2.0] Fortnite arriva su Switch

the last of us: part 2 animazioni fake

Neil Druckmann risponde alle accuse sulle animazioni di The Last of Us 2