Indiana Jones di Bethesda: a quanto pare l’attesa sarà lunga

indiana jones, indiana jones videogioco, indiana jones videogioco bethesda, stato lavori indiana jones bethesda, quando esce indiana jones bethesda, quando esce indiana jones xbox

All’inizio di quest’anno, Bethesda ha annunciato con un teaser lo sviluppo di un gioco su Indiana Jones curato da MachineGames, studio dietro i Wolfenstein (qui la news). Si trattava di un semplice teaser (per quanto emozionante, grazie alla soundtrack di John Williams come sottofondo), quindi non ci sorprende che negli scorsi giorni Pete Hines, SVP di Bethesda per il marketing globale e le comunicazioni, abbia affermato che il gioco di Indiana Jones è attualmente nelle primissime fasi di produzione, suggerendo che ci vorrà un po’ di tempo prima di riuscire a vedere qualcosa del gioco.

indiana jones, indiana jones videogioco, indiana jones videogioco bethesda, stato lavori indiana jones bethesda, quando esce indiana jones bethesda, quando esce indiana jones xbox

“Ovviamente, abbiamo letteralmente appena annunciato quell’accordo, quindi potete fare le vostre ipotesi su quanto sia lontano quel gioco”, ha detto Hines nel corso di un’intervista a GameSpot. “Sono nelle fasi molto, molto, molto iniziali del lavoro sul gioco di Indiana Jones“.

Non sorprende quindi che il gioco non sia stato inserito nella rosa di quelli presentati all’E3 o nello showcase Xbox-Bethesda di qualche giorno dopo. È stato tuttavia confermato che lo stesso Todd Howard di Bethesda Game Studios sarà produttore esecutivo del gioco dedicato a Indiana Jones, anche se Bethesda ha assicurato che questo non interferirà con altri progetti come Starfield e The Elder Scrolls 6.

Avete anche voi Indiana Jones nel cuore e non vedete l’ora di vedere qualcosa del nuovo gioco Bethesda? Allora potreste ingannare il tempo col nostro speciale sui giochi dedicati all’archeologo più famoso del cinema (lo trovate a questo link).

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE GamingBolt

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Anduin catene del dominio

WoW Shadowlands | Guida ai contenuti della patch 9.1

Stranger of Paradise Final Fantasy Origin: com’è il soulslike targato Square Enix? | Provato (PS5)